Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Libera Baku ora

Di

Editore: DeriveApprodi

3.7
(65)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 336 | Formato: Altri

Isbn-10: 8887423253 | Isbn-13: 9788887423259 | Data di pubblicazione: 

Genere: Fiction & Literature , Political , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Libera Baku ora?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Se non fossero riassumibili nei tratti del volto del Presidente, i contornidell'oppressione sarebbero indistinti, fuggevoli, e uno potrebbe anche crederedi essere felice, nel 2021, a Bologna. Non c'è bisogno di guerrieri, in quelmondo: occorrono solo sbirri. Lontano, sul Mar Caspio, i contingenti dellegrandi potenze stanno preparando l'ennesima operazione di PoliziaInternazionale. Ma le truppe d'assalto del Grande Movimento Popolare nonraggiungeranno mai il suolo nemico. Una supermente simbiotica le controlla.
Ordina per
  • 5

    i wu ming che predicono un futuro assurdo, ma tristemente ci si rende conto di quanto sia sottile la linea tra finzione e realtà, una critica all'italia attuale, un libro per divertirsi e pensare, puro stile wu ming!

    ha scritto il 

  • 3

    Grezzo e possente

    Ucronia fantapolitica, psicoattiva e orientaleggiante, Libera Baku ora (d'ora in poi "LBO"), romanzo di Riccardo Pedrini, ex-Luther Blisset e attualmente Wu Ming 5, si inserisce appieno nel filone letterario cyberpunk.
    Le vicende del romanzo si svolgono in doppia traccia nel 2020 tra Baku, ...continua

    Ucronia fantapolitica, psicoattiva e orientaleggiante, Libera Baku ora (d'ora in poi "LBO"), romanzo di Riccardo Pedrini, ex-Luther Blisset e attualmente Wu Ming 5, si inserisce appieno nel filone letterario cyberpunk.
    Le vicende del romanzo si svolgono in doppia traccia nel 2020 tra Baku, città caucasica avvelenata e corrotta, e una Bologna ipertrofica, capitale di un'Italia guidata da una ossimorica dittatura libertaria fondata sulla visione politico/etica detta Retta Coscienza, dove il feng shui è scienza esatta e il punk pilastro culturale riconosciuto; in cui tutti sono liberi di fare quasi tutto, a parte negare l'apparato. Pena l'esecuzione simbolica e il reset definitivo.
    Un mondo dove chimica e spirito si... [continua qui: http://acrilico100.blogspot.com.au/2012/09/libera-baku-ora-recensione.html

    ha scritto il 

  • 4

    Libera Baku Ora

    Ho finito di leggerlo ora.
    Ha un ritmo implacabile, è grezzo come un pezzo punk, arriva diretto e lascia spazio per la riflessione nonostante l'incalzare degli eventi. Mi son ritrovato a pensare che basta poco, basta niente e ci siamo già, dentro il mondo descritto da Pedrini. Ci siamo già ...continua

    Ho finito di leggerlo ora.
    Ha un ritmo implacabile, è grezzo come un pezzo punk, arriva diretto e lascia spazio per la riflessione nonostante l'incalzare degli eventi. Mi son ritrovato a pensare che basta poco, basta niente e ci siamo già, dentro il mondo descritto da Pedrini. Ci siamo già dentro. Una delle parole più frequenti è 'ipocrisia' scritta lì nuda e cruda. Ci siamo dentro, fino al collo.
    Libro da leggere. Decisamente sì.

    ha scritto il 

  • 3

    A me risulta essere di Wu Ming, di cui Riccardo Pedrini è parte e l'ho scaricato dal sito Wu Ming

    La prima uscita di Wu Ming, in qualche modo una prova generale, ma di che livello! Semplicemente imperdibile, mischia di tutto e di più, come sempre poi, ma all'interno di un quadro generale di grande originalità e di assoluta coerenza. Un romanzo capace di raccontare e raccontando creare un "uni ...continua

    La prima uscita di Wu Ming, in qualche modo una prova generale, ma di che livello! Semplicemente imperdibile, mischia di tutto e di più, come sempre poi, ma all'interno di un quadro generale di grande originalità e di assoluta coerenza. Un romanzo capace di raccontare e raccontando creare un "universo parallelo e verosimile" nel quale, guarda caso, ciò che accade non è così lontano dalla nostra "realtà". Piaccia o non piaccia Wu Ming è sempre più un esempio dell'avere qualcosa da raccontare.

    ha scritto il