Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Libera scienza in libero Stato

By Margherita Hack

(430)

| Hardcover | 9788817038362

Like Libera scienza in libero Stato ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Non solo siamo fra gli ultimi in Europa nelle materie scientifiche, ma quando riusciamo a formare un vero genio in genere gli mettiamo in mano una valigia e lo mandiamo a far del bene all'estero. Perché in Italia la ricerca proprio non vuole funziona Continue

Non solo siamo fra gli ultimi in Europa nelle materie scientifiche, ma quando riusciamo a formare un vero genio in genere gli mettiamo in mano una valigia e lo mandiamo a far del bene all'estero. Perché in Italia la ricerca proprio non vuole funzionare? Per due motivi, entrambi ben radicati nella storia e nel costume nazionali. Da un lato scontiamo una cronica quanto inspiegabile paura della scienza e delle sue potenzialità, e dal caso Galileo alla battaglia contro l'analisi preimpianto degli embrioni molta responsabilità spetta alla Chiesa e al suo vizio di dettare legge in un Paese che pure si professa laico. Dall'altro lato ci si mette lo Stato che da destra a sinistra taglia i fondi all'università, spreca le scarse risorse, ingarbuglia le carriere accademiche senza peraltro riuscire a sottrarle ai "baroni". Così, mentre da ogni parte si decanta l'importanza dell'innovazione per la crescita del Paese, nei fatti chi dovrebbe produrla viene ostacolato con ogni mezzo: concorsi macchinosi, precariato a vita, stipendi da fame e, perché no, obiezione di coscienza. Storie di ordinaria contraddizione in un sistema che cola a picco. Margherita Hack dedica questo libro all'analisi delle condizioni di una ricerca che non ha più né Stato né Chiesa su cui contare. Passa al vaglio le riforme che si sono succedute sotto quattro governi, denuncia gli errori ricorrenti e le troppe incongruenze, mette in luce gli esempi positivi incontrati nel corso della sua carriera e infine propone qualche idea.

53 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Stiamo messi abbastanza male

    In questo breve saggio, MH espone con chiarezza la condizione dell'università e della ricerca in Italia, stretta fra la cecità della politica (che, quando deve tagliare, taglia sempre all'istruzione) e l'ingerenza della Chiesa, che impedisce una rice ...(continue)

    In questo breve saggio, MH espone con chiarezza la condizione dell'università e della ricerca in Italia, stretta fra la cecità della politica (che, quando deve tagliare, taglia sempre all'istruzione) e l'ingerenza della Chiesa, che impedisce una ricerca al livello degli altri Paesi occidentali.
    A tutto questo si accompagnano proposte serie di riforma universitaria e critiche all'opera criminale degli ultimi ministri che si sono succeduti sullo scranno di viale Trastevere.
    Lo stile é molto scarno (direi eccessivamente esemplificativo di una mente scientifica) e questa é l'unica pecca del libro.

    Is this helpful?

    Mariceli said on Jun 19, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Illuminante

    Un breve compendio di quanto c'è da fare, da rifare e da salvare nell'Università e nella ricerca italiane. Il tutto riassunto con chiarezza e semplicità, come ci si aspetta da una mente brillante come quella di Margherita Hack.

    Is this helpful?

    b3by said on May 16, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Interessante

    Non è un capolavoro, ma è un'interessante quanto lucida visione dello stato attuale della cultura scientifica in Italia. In particolare la Hack si sofferma sul sistema-Università, che ben conosco essendoci entrato da studente nel lontano 1994 per non ...(continue)

    Non è un capolavoro, ma è un'interessante quanto lucida visione dello stato attuale della cultura scientifica in Italia. In particolare la Hack si sofferma sul sistema-Università, che ben conosco essendoci entrato da studente nel lontano 1994 per non uscirci più (ricercatore precario, tecnico amministrativo, ancora studente, docente di master, bla bla bla). Le parti sull'università sono molto divulgative e utili al profano. Il punto chiave però è che come ben sottolinea la Hack, in Italia manca di fatto una cultura scientifica, affogata tra l'approccio gentiliano e la presenza ingombrante del Vaticano. Questo spiega a mio avviso il perché nel nostro paese prosperi così allegramente la pseudoscienza (vedi l'attualità, con Stamina) e la creduloneria popolare. Poi da buoni nietzscheani è importante sapere che la scienza non è la verità, ma il modo più efficace di guardare il mondo e di dare una spiegazione allo stesso, ma certo preferirei una società tecnosofica sicura di sé a questa fatta di credulonerie, scie chimiche e sostrato religioso. Brava Margherita, ci manchi!

    Is this helpful?

    Aldotorre said on Apr 26, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Non è argomentato bene ma i concetti sono chiari. Interessante soprattutto perchè il sistema inceppato della ricerca universitaria è analizzato da una ricercatrice sul campo.
    Ho adorato il discorso sulla scuola pubblica dei tempi della costituente. A ...(continue)

    Non è argomentato bene ma i concetti sono chiari. Interessante soprattutto perchè il sistema inceppato della ricerca universitaria è analizzato da una ricercatrice sul campo.
    Ho adorato il discorso sulla scuola pubblica dei tempi della costituente. Attualissimo anche oggi.
    Ho capito qualcosa di più delle riforme Gelmini anche se continuo a ritenerle poco lungimiranti.
    Uno sguardo più interno sulle problematiche e le strettoie del settore.
    Per la Hack è chiaro che il mondo è o bianco o nero. La determinatezza mi piace, certi concetti trovo si posizionino in sfumature di grigio.

    Is this helpful?

    Moka said on Jan 20, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Bello, forse esagerato farne un libro. Pur non condividendo alcune cose scritte, Margerita Hack è una intelligentissima e grande scienziata. E tutte le critiche verso il vaticano sono assolutamente fondate.

    Is this helpful?

    MaAncheNo said on Sep 30, 2012 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (430)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Hardcover 164 Pages
  • ISBN-10: 8817038369
  • ISBN-13: 9788817038362
  • Publisher: Rizzoli
  • Publish date: 2010-02-01
  • Also available as: Mass Market Paperback , Others
Improve_data of this book