Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Liberty Bar

By Georges Simenon

(47)

| Hardcover

Like Liberty Bar ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

21 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Qualche particolare mi ha ricordato che l'avevo già letto decenni fa, però nell'insieme non mi è piaciuto tanto, l'ho trovato diverso da quello che mi aspettavo.

    Is this helpful?

    Tabathua said on Aug 5, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Non è finito come lo avrei fatto finire io. È per questo che io non sono Simenon e lui sì.

    Indice Jimbose: 84%

    Is this helpful?

    Jimbose said on Jan 27, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    non pensavo maigret potesse deludermi più di quanto non fosse riuscito a fare finora: non ha mordente, non ha fascino, la narrazione procede confusa e sincopata più del solito. 100 pagine per lasciare il segno dell'amarezza e della discrasia fra appa ...(continue)

    non pensavo maigret potesse deludermi più di quanto non fosse riuscito a fare finora: non ha mordente, non ha fascino, la narrazione procede confusa e sincopata più del solito. 100 pagine per lasciare il segno dell'amarezza e della discrasia fra apparenza e realtà che si celano dietro ogni vita. basta leggere le ultime due pagine

    Is this helpful?

    Perferobdura said on Nov 8, 2013 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Niente brumosi paesaggi fiamminghi inzuppati dalle piogge del Nord, questa volta, niente misteri di Parigi.
    In "Liberty Bar" sono la solare e pigra Costa Azzurra dei ricchi,il lusso delle splendide ville di Cannes e di Antibes a fare da sfondo al ...(continue)

    Niente brumosi paesaggi fiamminghi inzuppati dalle piogge del Nord, questa volta, niente misteri di Parigi.
    In "Liberty Bar" sono la solare e pigra Costa Azzurra dei ricchi,il lusso delle splendide ville di Cannes e di Antibes a fare da sfondo al caso di cui Maigret deve occuparsi, un caso il cui squallore stride con l'atmosfera di vacanze estive e con i profumi delle mare e della flora del Midi; un caso, per giunta, a proposito del quale i superiori gli hanno raccomandato: "Soprattutto, non vogliamo grane!". Uno dei migliori Maigret ed in cui il commissario mostra, ancora una volta,grande umanità e comprensione.

    Is this helpful?

    Gabrilu said on Jun 24, 2013 | 2 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Il giallo si gioca tutto sul contrasto tra l'ambiente ricco della Costa Azzura e il Liberty Bar che è posto infimo e malfamato. A cavallo tra questi due ambienti si muove Maigret che cerca di stabilire quali legami ci sono e perché un uomo che provvi ...(continue)

    Il giallo si gioca tutto sul contrasto tra l'ambiente ricco della Costa Azzura e il Liberty Bar che è posto infimo e malfamato. A cavallo tra questi due ambienti si muove Maigret che cerca di stabilire quali legami ci sono e perché un uomo che provviene da una famiglia ricca frequenta questo bar. Come al solito Simenon è un artista nel descrivere caratteri e personaggi che compongono questo puzzle!!!!

    Is this helpful?

    Dario said on May 28, 2013 | Add your feedback

  • 9 people find this helpful

    "Suo malgrado Maigret aveva l'impressione che tutto ciò che lo circondava fosse solo un fondale di cartapesta. Non riusciva ad immergersi in un clima di lavoro, a convincersi di essere lì a causa di un delitto."
    Costa Azzurra, Antibes, Cap d'Antibes ...(continue)

    "Suo malgrado Maigret aveva l'impressione che tutto ciò che lo circondava fosse solo un fondale di cartapesta. Non riusciva ad immergersi in un clima di lavoro, a convincersi di essere lì a causa di un delitto."
    Costa Azzurra, Antibes, Cap d'Antibes, spiaggie, mare, ville lussuose con tutto quello che ne consegue, il commissario è stato chiamato per indagare sull'omicidio di un australiano, William Brown, che viveva da tempo nella zona.
    Triste e amaro questo caso, nonostante il bello, il lusso che si vede in ogni dove... "Soprattutto, non vogliamo grane!".
    Maigret guarda perplesso la foto della vittima, un po' gli assomiglia, lo incuriosisce quest'uomo e nonostante la poca voglia di immergersi nel caso, arriverà alla soluzione.
    Nell'ultimo capitolo, lo troviamo a casa, davanti ad un piatto di baccalà in umido, che tenta di raccontare la vicenda alla signora Maigret, ma è complicato, non ne ha molta voglia o forse vuole solo smettere di pensare a Jaja, la vecchia e alla sua ultima illusione d'amore.
    Un bel Maigret, alla fine prevale la comprensione e il buono che traspare da questo omone, però mi ha lasciato lo stesso un senso di tristezza.

    Is this helpful?

    Annissa said on Dec 31, 2012 | 1 feedback

Book Details

Improve_data of this book