Lila

Voto medio di 161
| 44 contributi totali di cui 37 recensioni , 6 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
Quando Lila raggiunge la cittadina di Gilead e, per la prima volta nella sua vita, varca la soglia di una chiesa, non spera altro che in un riparo della pioggia battente e uno scampolo di invisibilità per il suo vestito fradicio e la sua faccia stanc ...Continua
Ornella Mancin
Ha scritto il 31/03/18
Un libro toccante che parla all’ intimo e che arriva al cuore. Lila è un personaggio indimenticabile, una “randagia” senza famiglia , cresciuta al seguito di un’altra “derelitta” Doll che però le ha dato affetto e quel po’ di amore necessario per so...Continua
George
Ha scritto il 21/03/18
Sempre una garanzia la letteratura nord americana. Ti ritrovi nei paesaggi sterminati, nel girovagare borderline dei personaggi, nelle loro vite difficili, combattute, scontrose, financo violente. E poi ritrovi la catarsi che, quando compare, porta a...Continua
cd61
Ha scritto il 19/08/17

Veramente bello, il più bello della "trilogia"(consiglierei di provare a leggerli nell'ordine inverso di composizione)
L'incontro di 2 solitudini, che si chiedono il perché le cose accadano.

Lorenzo il Russo
Ha scritto il 26/07/17

《 Per me la vergogna è un'abitudine, l'unica cosa che provo tranne quando sono sola. 》

Eli
Ha scritto il 10/05/17
lila

Dei tre libri della Robinson , Gilead, Casa, questo, Lila, mi ha emozionato maggiormente. Lo consiglio.


Francesca...
Ha scritto il Aug 02, 2017, 08:57
Una come me potrebbe sposare uno come te solo perché hai una bella casa e l'inverno si avvicina. Solo perché è stanca di questa maledetta solitudine. Uno come te non ha nessun motivo per sposare una come me.
Pag. 88
Francesca...
Ha scritto il Aug 02, 2017, 08:53
Era bellissimo sentirlo camminare al suo fianco. Bello come il riposo e il silenzio, come qualcosa di cui potevi fare a meno ma di cui avevi comunque bisogno. Di cui dovevi imparare a sentire la mancanza, per poi non smettere mai di sentirla.
Pag. 83
Ola
Ha scritto il Jun 10, 2017, 07:53
Era bellissimo sentirlo camminare al suo fianco. Bello come il riposo e il silenzio, come qualcosa di cui potevi fare a meno ma di cui avevi comunque bisogno. Di cui dovevi imparare a sentire la mancanza, per poi non smettere mai di sentirla
Pag. 83
Elena
Ha scritto il Mar 29, 2017, 17:37
Credo di avere qualcosa che non va, vecchio. Non riesco ad amarti quanto ti amo. Non riesco a essere felice quanto lo sono.
Pag. 267
Elena
Ha scritto il Mar 29, 2017, 17:17
Ecco, questo è uno dei pochi lati buoni della vita: nessuno ti può conoscere se non glielo permetti
Pag. 214

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Lorenzo il Russo
Ha scritto il Jul 26, 2017, 17:55
Per me la vergogna è un'abitudine, l'unica cosa che provo tranne quando sono sola.
Pag. 90

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi