Christine vive a Montpellier, scrive libri, ha una figlia e un ex marito, col quale ha conservato un legame affettuoso. Prima che MCA entrasse nella sua vita, non aveva mai amato una donna. L'omosessualità, dice Christine, è una specie di incesto, ... Continua
Ha scritto il 06/04/11
Capisco che sia una confessione sul lettino di uno psichiatra, ma è raccontato tutto come una sorta di flusso di coscienza, noioso e caotico, delirante, praticamente impossibile da seguire.
  • 1 mi piace
Ha scritto il 30/08/10
Due palle due palle e due palle...in totale fanno sei palle e ancora non è abbastanza per descrivere lo strazio che mi ha provocato leggere questo libro.La lettura perfetta se volete farvi del male...
  • 1 mi piace
Ha scritto il 25/01/10
A conti fatti sembra un'interminabile seduta psicanalitica per permettere alla paziente di liberarsi di un'ombra e di accettare la propria omosessualità. O forse, l'omosessualità della protagonista è il risultato di quel gesto aberrante ..." Continua...
  • 2 mi piace
Ha scritto il 19/03/09
Inizio difficile, per questo libro, ossessivo, asfittico, martellante, oscuro. Pagine fatte scorrere veloci, augurandomi e attendendo con impazienza che il ritmo cambiasse.Poi cambia, ma la sostanza rimane pesante. Uno psicodramma via l'altro, ..."
  • 2 mi piace
Ha scritto il 19/05/08
4 stellette perchè la seconda parte è più efficacie della prima. troppo letterario in certi punti, una scrittura finta. quando smette di fare 'bella scrittura' è durissimo.
  • 1 mi piace

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi