Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

L'inferno degli specchi

Urania Collezione 099

By Edogawa Ranpo

(199)

| Paperback

Like L'inferno degli specchi ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Quando La sedia umana fu tradotto su Galassia parecchi anni fa, molti gridarono al miracolo di un autore assolutamente nuovo e sorprendente. In realtà Edogawa Ranpo (o Rampo, come alcuni preferiscono traslitterare) è tutt’altro che un a Continue

Quando La sedia umana fu tradotto su Galassia parecchi anni fa, molti gridarono al miracolo di un autore assolutamente nuovo e sorprendente. In realtà Edogawa Ranpo (o Rampo, come alcuni preferiscono traslitterare) è tutt’altro che un autore nuovo, essendo vissuto in Giappone tra il 1894 e il 1965. È però di quegli autori capaci di sorprendere sempre e comunque, perché le sue invenzioni folgoranti, i suoi !mostri ciechi”, le sue solitudini urbane sono il prodotto di un’immaginazione di prim’ordine e che ha ancora molto da dirci. In questa raccolta di classici torna La sedia umana, ma insieme al suo sorprendente segreto vengono svelati anche quelli di L’inferno degli specchi, Test psicologico, I gemelli e altri ancora.

Edogawa Ranpo (1894-1965), pseudonimo di Taro Hirai, è stato uno dei maestri del giallo, del gotico e del fantastico giapponese. Ammiratore di Poe, volle cambiarsi il nome in modo che suonasse come quello di “Edogaa Aran Poo”. Da noi sono state tradotte sia alcune raccolte di racconti che i romanzi La belva nell’ombra e Il mostro cieco. È noto tra il pubblico giovanile perché nel manga Detective Conan il protagonista Shinichi Kudo, per nascondere la sua vera identità, sceglie il nome fittizio di Conan Edogawa (unendo il nome di Conan Doyle al cognome di Ranpo).

31 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Un'antologia davvero geniale

    Un autore geniale per un'antologia altrettanto geniale. Anche se resta incomprensibile la sua inclusione in una collana di fantascienza (i racconti spaziano dal fantastico allo psicologico, dal noir al sociologico, sfiorando la fantascienza soltanto ...(continue)

    Un autore geniale per un'antologia altrettanto geniale. Anche se resta incomprensibile la sua inclusione in una collana di fantascienza (i racconti spaziano dal fantastico allo psicologico, dal noir al sociologico, sfiorando la fantascienza soltanto in un paio di occasioni), resta una delle antologie personali più sorprendenti e originali che abbia mai letto. La scrittura di Ranpo, poi, è equilibratissima e calcolata al millimetro, intrigante e coinvolgente, ambigua e frastagliata. Un grande esempio di letteratura.

    Is this helpful?

    Imagus 2011-2014 said on Feb 3, 2014 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    Credevo fosse fantascienza invece era un ....
    Già, proprio così, di Urania, non vi è nulla, o forse solo il sentore del "mistero" che potrebbe accompagnare la lettura di alcuni romanzi di sci-fi.
    Questa è una raccolta di racconti in stile Edgar Allan ...(continue)

    Credevo fosse fantascienza invece era un ....
    Già, proprio così, di Urania, non vi è nulla, o forse solo il sentore del "mistero" che potrebbe accompagnare la lettura di alcuni romanzi di sci-fi.
    Questa è una raccolta di racconti in stile Edgar Allan Poe (che suona molto simile al nom de plume che si è dato questo autore nipponico), che pescano nel mistery tipico del maestro statunitense.
    Il primo racconto (l'uomo nella sedia) e quello che da il titolo al libro (l'inferno degli specchi) sono sicuramente i più brillanti. Gli altri (quelli dal taglio giallo) "devono" tanto al Poe de "il pozzo e il pendolo" e "la lettera rubata".
    Particolari, invece, sono i racconti che danno sfogo agli incubi tipici della cultura giapponese (mi tornano alla memoria alcune tavole dei manga inseriti nella rivista Black edita da Coconino anni fa), con visioni di uomini completamente mutilati (gambe e braccia) che subiscono ulteriori violenze all'interno della famiglia. Raccapriccianti, sicuramente, ma mi aspettavo altro, mi aspettavo la fantascienza giapponese non un .... calesse?

    Is this helpful?

    Maxx said on Apr 22, 2013 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    Voleva emulare il suo autore preferito, Edgar Allan Poe, e ci è riuscito nella maniera più originale mescolando lo stile narrativo di Poe alle algide atmosfere giapponesi.

    Is this helpful?

    Crowley said on Dec 18, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Bizzarro!

    Alcuni di questi racconti sembrano una twilight zone al wasabi.
    Una raccolta non per tutti ma se vi piace Lovecraft è un must-have.

    Is this helpful?

    L'Onesto said on Oct 26, 2012 | Add your feedback

  • 6 people find this helpful

    Perversioni sessuali, menomazioni fisiche e psichiche, delitti perfetti, atti gratuiti, scambi di persona, sadomasochismo, conoscenze proibite e strumenti ottici infernali, quadri viventi. È l'immaginario di Ranpo, forte e visivo nei concetti, pacato ...(continue)

    Perversioni sessuali, menomazioni fisiche e psichiche, delitti perfetti, atti gratuiti, scambi di persona, sadomasochismo, conoscenze proibite e strumenti ottici infernali, quadri viventi. È l'immaginario di Ranpo, forte e visivo nei concetti, pacato e lineare nell'esposizione. Ne voglio ancora!

    Is this helpful?

    Anna Prejanò said on Apr 24, 2012 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    un'antologia che forse stona all'interno di urania, in quanto non è assolutamente di fantascienza. l'autore giapponese, perlopiù sconosciuto in europa ma di grande fama in patria, scrive racconti horror/mistery/gialli, con qualche elemento soprannatu ...(continue)

    un'antologia che forse stona all'interno di urania, in quanto non è assolutamente di fantascienza. l'autore giapponese, perlopiù sconosciuto in europa ma di grande fama in patria, scrive racconti horror/mistery/gialli, con qualche elemento soprannaturale ma spesso più legati a delitti e perversioni di persone normali (o quasi). storie dal sapore un po' antico (sono comunque lavori della prima metà del 900) ma ancora valido, in un certo senso di stampo "classico" per costruzione e temi. forse non ci sono particolari sorprese per il lettore contemporaneo, ma i personaggi e gli scenari sono affascinanti e inquietanti, e la raccolta scorre bene nonostante l'azione vera e propria sia quasi assente.

    Is this helpful?

    Piscu said on Nov 24, 2011 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (199)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Paperback 210 Pages
  • Publisher: A. Mondadori (Urania)
  • Publish date: 2011-04-01
Improve_data of this book

Margin notes of this book