Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Lipika

Di

Editore: SE

4.0
(46)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 96 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo , Inglese

Isbn-10: 8877100079 | Isbn-13: 9788877100078 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: B. Neroni

Genere: Fiction & Literature , Philosophy

Ti piace Lipika?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 0

    Se c'è la tosse grassa e la tosse
    magra e se ci sono sciropppi diversi per le

    due tipologie di tosse c'è anche la possibilità
    di prendere lo sciroppo sbagliato

    o l'antibiotico sbagliato.
    Un po' come prendere il pollo alla coop il pollo

    allo spiedo dico e tu ...continua

    Se c'è la tosse grassa e la tosse
    magra e se ci sono sciropppi diversi per le

    due tipologie di tosse c'è anche la possibilità
    di prendere lo sciroppo sbagliato

    o l'antibiotico sbagliato.
    Un po' come prendere il pollo alla coop il pollo

    allo spiedo dico e tu pensi di pagarlo 3 euro vai alla
    cassa e con tutta la roba sul rullo la cassiera

    passa la roba e tu vedi che il tuo pollo costa
    più di dieci euro perché non è un pollo ma una

    faraona.
    Se sbagli lo sciroppo invece non ci sono faraone in

    giro.

    ha scritto il 

  • 4

    "Lipika" in lingua bengali significa "piccoli scritti" o "biglietti".

    Libro che contiene una trentina di "brevi racconti", appunto lipika, di vario genere.
    Postfazione interessante e nota biografica.
    Appendice iconografica (foto in B&N) di grande interesse e suggestione. ...continua

    "Lipika" in lingua bengali significa "piccoli scritti" o "biglietti".

    Libro che contiene una trentina di "brevi racconti", appunto lipika, di vario genere.
    Postfazione interessante e nota biografica.
    Appendice iconografica (foto in B&N) di grande interesse e suggestione.

    Da Feltrinelli:
    Sinossi
    Questa è una raccolta di brevi racconti, pubblicati dapprima su riviste indiane con il titolo Kathika, poi in volume con l'aggiunta di altre novelle nel 1919 a Calcutta. Il libro è diviso in tre parti, in base al tema e al contenuto. Nella prima ci sono soprattutto descrizioni di ambienti, di fenomeni naturali, di esperienze vissute: i racconti hanno per protagonisti cose e sentimenti, vi si trovano i temi del ricordo e del rimpianto, la contemplazione della natura, il senso della morte e del dolore. La seconda parte presenta in particolare molti ritratti femminili, con donne che esprimono gelosia, felicità, angoscia, desiderio e generosità. La terza parte infine è forse la più suggestiva per la ricchezza fantastica e per la tensione pedagogica che esprime insieme

    Qui Tagore offre uno degli innumerevoli aspetti della sua produzione artistica.
    Racconti brevi, di grande intensita' nella semplicita' (apparente) dei temi universali trattati.

    Tagore fu sommo poeta, scrittore, filosofo, compositore e pittore, oltre a svolgere molte attivita' nel campo sociale.

    Wiki
    http://it.wikipedia.org/wiki/Rabindranath_Tagore

    Nobel
    http://www.nobelprize.org/nobel_prizes/literature/laureates/1913/tagore-bio.html

    Quadri
    http://www.artapartofculture.net/2012/04/04/the-last-harvest-tagore-pittore-si-mostra-a-roma-di-isabella-moroni/

    Musica
    http://it.cantorion.org/music/3820/Jana-Gana-Mana-Voce-Pianoforte

    Non mi accorsi del momento
    Non mi accorsi del momento in cui varcai
    per la prima volta la soglia
    di questa vita

    Quale fu la potenza che mi schiuse
    in questo vasto mistero
    come sboccia un fiore
    in una foresta a mezzanotte?

    Quando al mattino guardai la luce,
    subito sentii che non ero
    uno straniero in questo mondo,
    che l'inscrutabile, senza nome e forma
    mi aveva preso tra le sue braccia
    sotto l'aspetto di mia madre.

    Così, nella morte, lo stesso sconosciuto
    m'apparirà come sempre a me noto.
    e poichè amo questa vita
    so che amerò anche in morte.

    ha scritto il 

  • 3

    Una raccolta di racconti, spesso molto intensi ed esemplificativi di una cultura che a volte ci sembra molto lontana e sconosciuta.
    Devo dire che preferisco le poesie di Tagore, ma questo libro entra comunque nel novero di quelli che è stato un piacere leggere, per la mente ma anche per il c ...continua

    Una raccolta di racconti, spesso molto intensi ed esemplificativi di una cultura che a volte ci sembra molto lontana e sconosciuta.
    Devo dire che preferisco le poesie di Tagore, ma questo libro entra comunque nel novero di quelli che è stato un piacere leggere, per la mente ma anche per il cuore.

    ha scritto il