Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Livello 7

Urania Collezione 057

By Mordecai Roshwald

(211)

| Paperback

Like Livello 7 ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

L'uomo che deve schiacciare i pulsanti della morte, l'Ufficiale X-127, è asserragliato con altri duecentocinquanta "superstiti scelti" nell'ultimo avamposto dell'umanità, un bunker a prova di detonazione nucleare nelle viscere della Terra. Sopra le l Continue

L'uomo che deve schiacciare i pulsanti della morte, l'Ufficiale X-127, è asserragliato con altri duecentocinquanta "superstiti scelti" nell'ultimo avamposto dell'umanità, un bunker a prova di detonazione nucleare nelle viscere della Terra. Sopra le loro teste sta per scoppiare la guerra più breve e apocalittica di tutti i tempi, quello che non sanno è che il loro stesso sistema presenta una falla terminale. Se le radiazioni faranno piazza pulita dell'America, il rifugio sotterraneo resisterà all'ultima beffa della morte? Forse no. Forse l'incubo comincerà quando tutto sembrerà finito!

18 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Un pugno nello stomaco

    Adesso magari questo libro risulterà superato, ma sul finire degli anni '50, in piena guerra fredda e col terrore atomico sarà stata una vera "bomba".

    Narrativamente è un pò pesante all'inizio (ma non lento), forse per la necessità di introdurre i ...(continue)

    Adesso magari questo libro risulterà superato, ma sul finire degli anni '50, in piena guerra fredda e col terrore atomico sarà stata una vera "bomba".

    Narrativamente è un pò pesante all'inizio (ma non lento), forse per la necessità di introdurre i personaggi (tutti siglati ma privi di nome) e anche di portare il lettore ad una lenta sensazione di claustrofobia. Poi però accelera e il finale lascia così, con un pugno nello stomaco, incapaci di accettare un esito così negativo, perchè fino a poche pagine dalla fine ci si aspetta un twist, il bluff a vista, e quant'altro. Invece niente, finisce così, nella morte radioattiva.

    Is this helpful?

    Paolo Giannuzzi said on Jul 18, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Spettacolare

    Parte lento ma l'ultimo quarto e' da leggere tutto d'un fiato: spegnete il cellulare!

    Is this helpful?

    T3mp said on Aug 5, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    L'uomo dei bottoni

    Claustrofobico, ansiogeno, avvincente, gli eventi descritti mi sono sembrati talmente plausibili che mi hanno provocato più di un brivido di angoscia durante la lettura. Se vogliamo cercare il pelo nell'uovo, l'unica nota stonata, a mio giudizio, è ...(continue)

    Claustrofobico, ansiogeno, avvincente, gli eventi descritti mi sono sembrati talmente plausibili che mi hanno provocato più di un brivido di angoscia durante la lettura. Se vogliamo cercare il pelo nell'uovo, l'unica nota stonata, a mio giudizio, è l'escamotage un tantinello forzato del ritrovamento del diario del protagonista millenni dopo la fine degli eventi narrati. Comunque consigliatissimo.

    Is this helpful?

    Fedmahn Kassad said on Jun 27, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    sigillato in un bunker autosufficiente a 1300 metri di profondità, l'ufficiale premi-pulsanti x-127 è uno degli addetti a scatenare l'apocalisse nucleare, nel caso gli venga ordinato. dal suo diario, che ripercorre le fasi dal reclutamento fino all'i ...(continue)

    sigillato in un bunker autosufficiente a 1300 metri di profondità, l'ufficiale premi-pulsanti x-127 è uno degli addetti a scatenare l'apocalisse nucleare, nel caso gli venga ordinato. dal suo diario, che ripercorre le fasi dal reclutamento fino all'inevitabile catastrofe, si deduce come questa vita di segregazione venga imposta ai 500 occupanti del "livello 7", ognuno con il suo compito specifico, in un'organizzazione perfetta che ha come scopo garantire l'annientamento del nemico.

    la forma di diario riesce a rendere bene gli stadi d'animo del narratore, che spesso si fa cogliere da dubbi e cedimenti. la sua descrizione del livello 7, dei meccanismi e dei compagni, delinea un contesto efficiente a livelli disumani. certo il libro soffre un po' degli evidenti intenti didascalici, ma la storia vista dal punto di vista di x-127 scorre abbastanza bene, e riesce a far sorgere più di una domanda.

    meno essenziali le tre appendici, due note dell'autore e un racconto breve piuttosto insipido.

    Is this helpful?

    Piscu said on Aug 7, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Davvero bello. Un viaggio nell'animo di chi ha vissuto il terrore atomico della guerra fredda. E belle anche le appendici, specie la prima dove dice che finito il terrore di un conflitto atomico ne è iniziato un altro: quello causato dalle bombe chim ...(continue)

    Davvero bello. Un viaggio nell'animo di chi ha vissuto il terrore atomico della guerra fredda. E belle anche le appendici, specie la prima dove dice che finito il terrore di un conflitto atomico ne è iniziato un altro: quello causato dalle bombe chimiche e batteriologiche. E' mai possibile che dobbiamo fare la fine esposta da Roshwald? Tanto in un modo o nell'altro ci stermineremo..spero anche io che se mai ci sarà di farlo sotto al sole.

    Is this helpful?

    Simone Nardocci said on Jun 22, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Una pugnalata

    E' questo l'effetto che mi ha fatto questo libro.
    Letto in un solo pomeriggio, mi ha davvero fatto star male.
    Un libro che parla si di una guerra atomica, ma che tratta anche di etica, libero arbitrio, sentimenti.
    E che sottolinea come in una guerra ...(continue)

    E' questo l'effetto che mi ha fatto questo libro.
    Letto in un solo pomeriggio, mi ha davvero fatto star male.
    Un libro che parla si di una guerra atomica, ma che tratta anche di etica, libero arbitrio, sentimenti.
    E che sottolinea come in una guerra atomica, un confronto su scala mondiale, non ci siano vincitori nè vinti, solo distruzione.
    Un racconto freddo, spietato, che ormai ha i suoi anni; ma quello che all'epoca poteva essere considerato fantascienza oggi risulta quanto mai verosimile a ciò che potrebbe davvero accadere in un futuro prossimo. Ed è questo l'aspetto più inquietante.

    Is this helpful?

    Morgan Zex said on Sep 29, 2011 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (211)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Paperback 273 Pages
  • ISBN-10: A000043032
  • Publisher: Mondadori (Urania Collezione)
  • Publish date: 2007-10-01
  • In other languages: other languages English Books
Improve_data of this book