Llámame irresistible

Damas americanas #5

By

Publisher: Vergara

4.0
(111)

Language: Español | Number of Pages: 368 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) German , English , Italian

Isbn-10: 8415420056 | Isbn-13: 9788415420057 | Publish date:  | Edition 1

Translator: Ana Isabel Domínguez Palomo , María del Mar Rodríguez Barrena

Also available as: eBook

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Romance

Do you like Llámame irresistible ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Lucy Jorik es la hija de la ex presidenta de Estados Unidos. Meg Koranda es hija de dos actores muy conocidos.

Lucy está a punto de casarse con el irresistible Ted Beaudine, el hijo predilecto de Wynette, Texas. Meg está decidida a impedir que su amiga acabe con el corazón destrozado… Sin embargo, nadie más parece compartir su opinión. Meg se convierte en la mujer más odiada del pueblo. Arruinada y sola, está convencida de que es capaz de sobrevivir por sus propios medios. ¿Qué es lo peor que le puede pasar? ¿Enamorarse locamente de Don Irresistible? De eso nada. Imposible.
Sorting by
  • 3

    La seconda parte del romanzo, da metà in poi, è emozionante e ben narrata, l'amore tra Ted e Meg, per come si sviluppa, è originale e non scontato, così come i due personaggi, ma la prima metà ho fati ...continue

    La seconda parte del romanzo, da metà in poi, è emozionante e ben narrata, l'amore tra Ted e Meg, per come si sviluppa, è originale e non scontato, così come i due personaggi, ma la prima metà ho faticato a capirla. Da un parte c'è il tratto peculiare della Phillips, le situazioni al limite del surreale con personaggi quasi grotteschi all'interno di una piccola cittadina di provincia del Sud degli Stati Uniti, che alla lunga stanca (o almeno, ha un po' stancato me); oltretutto questa serie di personaggi risultano poco comprensibili, in questo caso non per colpa dell'autrice, ma a causa delle casa editrice, che ha pubblicato il sesto libro di una serie senza pubblicare i precedenti, e tutti questi personaggi, che l'autrice dà per scontati perchè ampiamente raccontati nei precedenti libri, a me hanno creato solo confusione. Ma l'elemento che ho meno colto della parte iniziale del romanzo è l'attrazione che Ted prova per Meg: all'inizio la tratta male, addirittura la umilia in tutti i modi, lei non fa nulla per farsi amare, da dove arriva questa attrazione fulminea e insensata verso di lei? La Phillips credo pecchi nella caratterizzazione iniziale del loro rapporto, esagerando nel metterli così tanto in contrapposizione per poi avvicinarli senza un reale perchè.
    Un'occasione persa.

    said on 

  • 4

    Una scelta impossibile

    Meg è identica a molte altre protagoniste della SEP, una giovane donna viziata e incapace di autosostenersi, che arriva in una città nella quale inizialmente è odiata da tutti (io fossi stata in lei s ...continue

    Meg è identica a molte altre protagoniste della SEP, una giovane donna viziata e incapace di autosostenersi, che arriva in una città nella quale inizialmente è odiata da tutti (io fossi stata in lei sarei fuggita da quella banda di matti dopo un secondo, invece Meg continua a subire angherie e intromissioni nella sua vita privata come se nulla fosse!), e che nel corso del romanzo diventa un'instancabile lavoratrice dai grandi principi morali; Ted è invece l'uomo perfetto, ma apparentemente incapace di amare. Mi sono piaciuti molto entrambi e la loro storia d'amore, soprattutto nella seconda parte, peccato solo che il punto di vista di Ted emerga solo al 90% del romanzo. C'è però un grosso ma: per metà libro la lettura è stata difficoltosa, perché affollata da una miriade di personaggi secondari assolutamente detestabili e indistinguibili l'uno dall'altro. Questo perché non sono mai stati pubblicati i romanzi precedenti della serie Wynette, ad eccezione del primo che comunque è introvabile; credetemi, checché ne dica la Phillips alla fine del libro, il romanzo NON è indipendente dagli altri! VOTO 7,5

    said on 

  • 5

    La recensione sul blog "La biblioteca del libraio"

    http://labibliotecadellibraio.blogspot.it/2016/03/trame-e-opinioni-una-scelta-impossibile.html

    “Be’…” Un’espressione di impotenza apparve sul volto di Lucy.
    “E’ perfetto. Questo è il suo difetto”. E ...continue

    http://labibliotecadellibraio.blogspot.it/2016/03/trame-e-opinioni-una-scelta-impossibile.html

    “Be’…” Un’espressione di impotenza apparve sul volto di Lucy.
    “E’ perfetto. Questo è il suo difetto”. E in quel preciso momento, Meg capì.
    Lucy non poteva correre il rischio di deludere le persone che amava, e ora il suo futuro marito era diventato una persona in più da non deludere.

    Ho letto questo libro in un soffio, ho ritrovato l’autrice che ho tanto amato nella serie dei Chicago Stars. Qui invece siamo in Texas, in una piccola cittadina che ha dato i natali ad alcuni campioni di golf ma soprattutto all’uomo più perfetto e irresistibile mai esistito: Ted Beadine.

    Aveva gli zigomi perfettamente delineati,
    il naso impeccabilmente dritto e un mento squadrato da stella del cinema […]
    Quegli occhi…
    dorati come ambra mescolata a miele e screziati di nero. Uno sguardo che brillava di intelligenza e sensibilità.
    Due occhi che ti arrivavano dentro.

    Quando arriva lui, gli uccellini cinguettano e il sole fa capolino per illuminarlo. È praticamente perfetto, il figlio, l’amico, l’amante, il sindaco... migliore e il suo unico scopo è compiacere e rendere felice la gente. Quest’essere perfetto ha deciso di sposarsi, e quale candidata può essere meglio di Lucy, la figlia adottiva della ex Presidente degli Stati Uniti? C’è solo un piccolo problema: la migliore amica della sposa, Meg Koranda.

    “Suppongo che tu sia bella a modo tuo”.
    Meg aveva ereditato dalla madre le sue sopracciglia marcate, le sue mani grandi,
    i suoi piedi enormi e il metro e ottanta di altezza. Tuttavia, la pelle olivastra, i capelli castani e le fattezze irregolari che aveva ereditato da suo padre le impedivano di rivendicare la bellezza stravagante di sua madre, anche se i suoi occhi erano di un colore particolare che andava dall’azzurro al verde e che cambiava a seconda della luce.

    Meg è figlia di una coppia molto famosa di Hollywood ed è considerata da tutti, e soprattutto da se stessa, una ragazzina viziata che ha avuto tutto dalla vita ma non ha costruito niente. Non ha ancora trovato la sua strada ed è schiacciata dai risultati brillanti dei suoi familiari e amici. Però è un’amica con la A maiuscola e appena conosce Ted e lo vede interagire con Lucy capisce che quello è destinato ad essere un matrimonio senza amore e passione e quindi un grande errore che può costare la felicità della sua amica. Così inizia ad agire…

    Più che uno sposo innamorato alla vigilia delle nozze, Ted le sembrava un uomo impegnato a portare a termine una missione senza commettere passi falsi.

    Questo libro è divertente e ironico, la trama originale e l’ambientazione del Sud scalda il cuore. È il classico libro che si legge in fretta e dispiace quando è finito perché bisogna salutare i suoi personaggi che sono così ben descritti che sembra siano amici intimi.

    Era accaduto qualcosa.
    Qualcosa di inaspettato.
    E nessuno dei due ne era contento.

    Devo fare una premessa: io odio i perfettini, quelli sempre in grado di far tutto, che tutti adorano, che non sbagliano mai e vogliono sempre il bene degli altri prima del proprio. All’inizio del libro Ted è stato proprio questo e quindi mai mi sarei immaginata di poterlo apprezzare così tanto. L’autrice è una maestra in questo: prendere dei protagonisti che stanno antipatici a tutti e trasformarli pian piano, farci scoprire il loro punto di vista e farceli amare.

    L’unico sentimento che sembrava albergare in Ted era un profondo senso di responsabilità.

    Anche con Meg ha fatto così, solo che lei era odiata da tutti i personaggi del libro, personalmente io l’ho amata fin da subito.

    Con dei genitori così affermati, chi poteva farle una colpa di essere così seriamente incasinata? Nessun figlio poteva essere all’altezza di una simile eredità.

    La loro storia è la scoperta di se stessi, delle proprie ambizioni e di come le aspettative degli altri possono logorare le persone e trasformarle. Ma è anche la storia di Wynette, il paese in cui è ambientato, e di tutti i suoi abitanti, chi più chi meno entra nella storia e ne fa parte.
    Ho dato mezza stella in meno non per il libro ma per due scelte della casa editrice, secondo me decisamente discutibili: questo libro fa parte di una serie, ma non è il primo e durante la lettura si capisce che manca qualcosa di pregresso. Viene sommariamente spiegato ma non è la stessa cosa e ad un certo punto ho fatto confusione con i nomi, cosa che non sarebbe successa se avessi potuto leggere i vari libri di seguito. Secondo appunto: il titolo. L’originale è Call me irresistible, che tradotto alla lettere sarebbe stato perfetto, mentre quello dato non ha molto senso.
    Mi auguro che questa serie venga ripresa e continuata, la penna della Phillips è magica e mi ha donato quello che mi aspettavo e ho fatto molta fatica a posare questo libro.

    said on 

  • 5

    Uno de mis libros favoritos de S.E.P. Unos personajes principales con mucha química y unos secundarios que han aparecido en otros libros de la autora, por lo que ya estamos familiarizados con ellos. ...continue

    Uno de mis libros favoritos de S.E.P. Unos personajes principales con mucha química y unos secundarios que han aparecido en otros libros de la autora, por lo que ya estamos familiarizados con ellos.

    said on 

  • 4

    Genialmente divertida

    Llámame irresistible es una novela fresca y divertida que se lee en un suspiro y que disfrutaras de la primera a la última página. Susan Elizabeth Phillips nos conquistará con una relación amor-odio q ...continue

    Llámame irresistible es una novela fresca y divertida que se lee en un suspiro y que disfrutaras de la primera a la última página. Susan Elizabeth Phillips nos conquistará con una relación amor-odio que nos hará vivir muy buenos momentos, y con un pueblo medio loco pero al que terminarás adorando al final. ¡Ya estoy deseando empezar una nueva novela de esta autora!

    Puedes seguir leyendo mi reseña aquí: http://lavidasecretadeloslibros.blogspot.com.es/2012/05/resena-llamame-irresistible-susan.html

    said on 

  • 4

    Tenía muchas ganas de leer un SEP, y aunque no es de los mejores, me gustó! el libro comienza con la protagonista en una muy mala situación económica yendo a una boda de su amiga que no "acepta". Fina ...continue

    Tenía muchas ganas de leer un SEP, y aunque no es de los mejores, me gustó! el libro comienza con la protagonista en una muy mala situación económica yendo a una boda de su amiga que no "acepta". Finalmente, la boda no tiene lugar cuando dicha amiga desaparece... y ella consigue el odio del pueblo en general y del esposo fallido, en particular.
    Me ponía de los nervios la perfección del protagonista y lo pasiva que muchas veces era ella... La primera mitad del libro "cuesta" llevarlo, porque va muy lento. Pero la segunda es cuestión de devorarla. Deja muy buen sabor de boca

    said on 

  • 4

    Un libro que engancha. Es el segundo que leo de SEP, así que poco puedo opinar, pero parece que sus protagonistas son bastante parecidas.
    Me ha gustado mucho la evolución que van sufriendo ambos perso ...continue

    Un libro que engancha. Es el segundo que leo de SEP, así que poco puedo opinar, pero parece que sus protagonistas son bastante parecidas.
    Me ha gustado mucho la evolución que van sufriendo ambos personajes protagonistas, tanto ella como él.

    said on 

  • 5

    Como siempre con esta mujer he disfrutado de una buena lectura ,en su linea de libro divertido,chispeante con un montón de peripecias que nos hacen pasar un buen rato entre esta sin igual meg y san te ...continue

    Como siempre con esta mujer he disfrutado de una buena lectura ,en su linea de libro divertido,chispeante con un montón de peripecias que nos hacen pasar un buen rato entre esta sin igual meg y san ted jeje y un final que siempre te deja un buen sabor de boca ,esperando con que nueva aventura nos sorprenderá esta buena mujer.

    said on