Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Lo scheletro che balla

Di

Editore: Mondolibri su licenza RCS Libri

4.0
(2148)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 413 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale , Giapponese , Spagnolo , Tedesco , Olandese , Ceco , Polacco

Data di pubblicazione: 

Traduttore: Stefano Massaron

Disponibile anche come: Tascabile economico , Altri , Paperback , eBook

Genere: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace Lo scheletro che balla?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Secondo romanzo con protagonista Rhyme, questo thriller ha tutte le caratteristiche (come del resto il primo della serie, anche se non l’ho recensito….) in grado di appassionare il lettore. Deaver ha un modo di scrivere che trasmette le emozioni giuste al momento giusto, e lo stesso fa con le des ...continua

    Secondo romanzo con protagonista Rhyme, questo thriller ha tutte le caratteristiche (come del resto il primo della serie, anche se non l’ho recensito….) in grado di appassionare il lettore. Deaver ha un modo di scrivere che trasmette le emozioni giuste al momento giusto, e lo stesso fa con le descrizioni e gli avvenimenti: la narrazione non è mai né pressante né tantomeno lenta, eppure non mancano gli inganni, i colpi di scena e le sorprese clamorose!!!

    ha scritto il 

  • 3

    Da me rinominato "Lo scheletro che balle", per i continui colpi di scena e le palle che racconta a livello scientifico ...o no? Unite CSI a Criminal Minds, shakerate e non usciranno la metà delle pensate di Rhyme, il Chuck Norris dei profiler-agenti della scientifica. Aggiungiamoci che non riesco ...continua

    Da me rinominato "Lo scheletro che balle", per i continui colpi di scena e le palle che racconta a livello scientifico ...o no? Unite CSI a Criminal Minds, shakerate e non usciranno la metà delle pensate di Rhyme, il Chuck Norris dei profiler-agenti della scientifica. Aggiungiamoci che non riesco a immaginarmi Sachs diversa da Angelina Jolie e pensarla coi capelli rossi ho delle difficoltà...insomma divertente e adrenalinico, con tanto sangue! Splash!!!!!!!!!!!

    ha scritto il 

  • 4

    Incredibilmente avvincente!

    Jeffery Deaver mi ha deluso pochissime volte e questo libro è uno dei migliori che ho letto con le consuete indagini di Lincoln Rhyme e il suo team che ti tengono col fiato sospeso e una trama mai banale e a tratti imprevedibile. Manca la quinta stellina perché non ho apprezzato molto il resocont ...continua

    Jeffery Deaver mi ha deluso pochissime volte e questo libro è uno dei migliori che ho letto con le consuete indagini di Lincoln Rhyme e il suo team che ti tengono col fiato sospeso e una trama mai banale e a tratti imprevedibile. Manca la quinta stellina perché non ho apprezzato molto il resoconto finale in cui viene svelato ogni mistero come nei vecchi gialli a puntate del passato, per il resto lo consiglio agli amanti del genere.

    ha scritto il 

  • 5

    La serializzazione mi preoccupava, ma in questo romanzo Deaver rimescola a sufficienza la struttura de "Il collezionista di ossa" da riuscire a tenere sempre alta l'attenzione del lettore... e poi si gioca un colpo di scena che mi ha colpito dritto in faccia, senza che lo vedessi arrivare. Ottima ...continua

    La serializzazione mi preoccupava, ma in questo romanzo Deaver rimescola a sufficienza la struttura de "Il collezionista di ossa" da riuscire a tenere sempre alta l'attenzione del lettore... e poi si gioca un colpo di scena che mi ha colpito dritto in faccia, senza che lo vedessi arrivare. Ottima lettura, ottima serie.

    ha scritto il 

  • 5

    A New York è tornato lo "Scheletro che balla", un sicario misterioso, l'unica cosa che si sa di lui è che ha un tatuaggio di uno scheletro che balla con una donna. Quando un piccolo aereo esplode, uccidendo il pilota che avrebbe dovuto testimoniare davanti al gran giurì, Rhyme viene di nuovo coin ...continua

    A New York è tornato lo "Scheletro che balla", un sicario misterioso, l'unica cosa che si sa di lui è che ha un tatuaggio di uno scheletro che balla con una donna. Quando un piccolo aereo esplode, uccidendo il pilota che avrebbe dovuto testimoniare davanti al gran giurì, Rhyme viene di nuovo coinvolto nelle indagini, e accetta di lavorare per inchiodare il sicario, hanno un conto in sospeso da regolare...

    Sempre adrenalinico, anche se le pagine sui particolari degli aerei mi hanno annoiata. Il finale l'ho tanto aspettato. Però Amelia dovrebbe curarsi come minimo con i Dmards, se non con i biologici!

    * Lincoln Rhyme, nonostante l'immobilità soverchiante della sua vita attuale, era un cacciatore almento tanto quanto i falchi abitavano sul cornicione della sua finestra. Ogni criminalista lo è. E quando sentiva l'odore della sua preda non c'era nulla che potesse fermarlo.

    ha scritto il 

  • 4

    2° serie con Lincoln Rhyme

    C'è sempre un po' troppa scienza per i miei gusti, però è comunque un giallo ben costruito e con dei personaggi interessanti.
    Mi è molto piaciuta la descrizione di una delle scene di volo.
    Finale aperto e con un bel colpo di scena.
    Consigliato

    ha scritto il 

  • 2

    Troppe esagerato

    Il secondo appuntamento con Deaver e Ryhme non è stato all'altezza delle aspettative. Parte bene,scorrevole e intrigante,ma successivamente dilaga in una miriade di forzature,esagerazioni e banalità che da questo autore non mi sarei mai aspettato.
    Il romanzo abbonda di situazioni al limite ...continua

    Il secondo appuntamento con Deaver e Ryhme non è stato all'altezza delle aspettative. Parte bene,scorrevole e intrigante,ma successivamente dilaga in una miriade di forzature,esagerazioni e banalità che da questo autore non mi sarei mai aspettato.
    Il romanzo abbonda di situazioni al limite del credibile,i personaggi sono troppo marcanti nel loro senso di giustizia (escluso il protagonista che un motivo valido almeno ce l'ha)e lo svolgimento è abbastanza prevedibile.
    Il colpo di scena finale non mi ha entusiasmato,ma anzi risulta essere irrealistico più che sorprendete.
    Anche il rapporto fra Amelia e Ryhme viene banalizzato,nonostante nel precedente capitolo questo aspetto era uno dei punti di forza.
    Mi dispiace ma questa volta il buon Deaver mi ha deluso.

    ha scritto il 

  • 3

    Ma anche basta!!

    Quest'estate ho letto Il collezionista d'ossa e ho passato due giorni senza parlare con nessuno, ma divorando le pagine. Non vedevo l'ora di iniziare questo seguito. Ecco. Sarebbe stato meglio vivere di ricordi.
    Troppa roba. Deaver è un genio, ma troppi colpi di scena sortiscono l'effetto c ...continua

    Quest'estate ho letto Il collezionista d'ossa e ho passato due giorni senza parlare con nessuno, ma divorando le pagine. Non vedevo l'ora di iniziare questo seguito. Ecco. Sarebbe stato meglio vivere di ricordi.
    Troppa roba. Deaver è un genio, ma troppi colpi di scena sortiscono l'effetto contrario. Dopo 400 pagine non avevo più voglia di vedere come si concludesse la storia, ma solo che avesse fine tutto quello spargimento di sangue e paura. Ecccchè è?
    Non è verosimile. Punto. Tutto quel minestrone di corse, bombe, telefonate, spie, appostamenti, morti, squartamenti, fughe, sparatorie, supertecnologie...in 45 ore. Ma va lààà! Manco Chuck Norris!!
    In ultimo, ho trovato i dialoghi tra Rhyme e la Sachs molto banali.
    Mi spiace.

    ha scritto il