Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Lo spazio tricolore

Storie di uomini che hanno visto le stelle

Di

Editore: UTET

4.3
(7)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 247 | Formato: Copertina morbida e spillati

Isbn-10: 8802081522 | Isbn-13: 9788802081885 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Altri

Ti piace Lo spazio tricolore?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Pochi sanno che l'Italia è stata il terzo Paese, dopo Urss e Usa, a mettere in orbita un satellite. Il 15 dicembre 1964 infatti partì il satellite San Marco da una piattaforma nell'oceano Indiano al largo del Kenia. È una delle tante notizie contenute nel libro di Dario Laruffa, Lo spazio tricolore, che non vuole essere una celebrazione dei successi italiani in ambito spaziale, ma la giusta testimonianza di un contributo che ha visto l'Italia in primo piano e che pochi conoscono.
Ordina per
  • 5

    Questo libro ripercorre tutta la storia della conquista dello spazio: dagli studi sui combustibili per i lanciatori ai primi satelliti, dagli scienziati agli astronauti e in particolare sottolinea i contributi dell'industria e tecnologia italiana e le battaglie sostenute dagli scienziati italiani ...continua

    Questo libro ripercorre tutta la storia della conquista dello spazio: dagli studi sui combustibili per i lanciatori ai primi satelliti, dagli scienziati agli astronauti e in particolare sottolinea i contributi dell'industria e tecnologia italiana e le battaglie sostenute dagli scienziati italiani per ottenere i finanziamenti, per partecipare alle grandi istituzioni internazionali ed europee. Pochi sanno che dopo i due colossi spaziali USA e URSS l'Italia è stata il terzo paese a mettere in orbita un satellite - il San Marco 1, seguito poi dal San Marco 2, e ad attrezzare una piattaforma vicino a Malindi in Kenya, come base di lancio a disposizione della comunità internazionale e da cui è stato lanciato il primo satellite scientifico per lo studio delle sorgenti celesti di raggi X, l'Uhuru. Il libro pone soprattutto l'accento sulla parte tecnologica e sulla politica dello spazio, ma grandi contributi sono stati portati anche dagli astrofisici che hanno utilizzato i telescopi su satelliti e in particolare va ricordato il satellite italiano Beppo Sax, dedicato a Giuseppe Occhialini detto Beppo, un satellite per raggi gamma ed X. Pietre miliari per la ricerca spaziale italiana sono stati i progetti San Marco, Sirio, che è stato il primo satellite europeo per telecomunicazioni, le industrie Selenia. Aeritalia,Telespazio, Laben, fra gli scienziati Amaldi, Broglio, Ruppi, Occhialini, Bepi Colombo; vanno poi ricordati gli astronauti italiani Malerba, Guidoni, Vittori, Cheli, Nespoli.

    ha scritto il