Ha scritto il 09/11/17
"La memoria è lo specchio degli inganni".
Su queste parole della badessa Satoko Ayakura - antica fidanzata di Kiyoaki Matsugae - si chiude la quadrilogia de "Il mare della fertilità", terminato da Mishima il giorno stesso del suo suicidio ritual
...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 03/02/16
Vanità delle vanità, tutto è vanità. Poi per forza uno si suicida...
Ha scritto il 09/04/11
"La memoria è lo specchio degli inganni." Si chiude così la tetralogia "Il mare della fertilità" di Mishima, opera veramente meritevole anche se molto impegnativa.
  • 1 mi piace
Ha scritto il 27/11/10
Il voto non è qui al singolo romanzo, ma alla tetralogia "Il mare della fertilità" di cui questo costituisce l'ultimo testo. A detta di Kawabata la tetralogia era il miglior romanzo giapponese dopo il Genji.
Ha scritto il 11/08/10
La penna di Mishima è inconfondibile, ma una cattiva traduzione ha il suo peso. Consiglio l'edizione Meridiani Mondadori (traduzione fluida, cristallina, elegantissima), oppure leggere la suddetta traduzione con le pinze: non ho idea di come sia risp ...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi