Novembre 1940: una bellissima ragazza ebrea, Elena Contini, attende allastazione di Firenze l'arrivo di Giacomo Anagni, un anziano artigiano, suocorreligionario, proveniente da Parigi. Sullo stesso marciapiede c'è DietrichVon Altenburg, colonn ...Continua
Ljuba
Ha scritto il 06/09/15

Bel giallo appassionante!
Molto interessante dal punto di vista storico/artistico.

✿ erika
Ha scritto il 22/07/15
Specchio, specchio delle mie brame.. qual è il libro più insulso del reame?
Ma questo, mia regina! Siamo alle solite. L’ho intravisto una sera su una bancarella, è stato amore a prima svista, avevo giusto finito di leggere l’orario dei treni di Londra ( vedi rece precedente) così l’ho comprato per 4 euro; e sono finita con t...Continua
Giochidiguerra
Ha scritto il 02/04/14
Passo falso
Solitamente i romanzi di Gori mi piacciono, sia quelli con il capitano Arcieri che quelli ambientati nel rinascimento. Questo specchio nero ambientato fra Firenze e la Parigi occupata del 1940 non mi ha convinto proprio per nulla. Improbabili i perso...Continua
Der Wehrwolf
Ha scritto il 11/01/12

Io l'ho trovato una lettura avvincente anche se ogni tanto si perde un po' in disquisizioni dotte che a me erano già note ma forse non la grande pubblico - consigliato a chi cerca qualcosa di diverso ed insolito...

bombolone...
Ha scritto il 10/01/09
Brutto, insulso, confuso e pretenzioso.Quanto meglio si poteva fare ambientando un thriller (ma poi il thrilling, la suspence, dove sono in questo libro ?) nell'Italia fascista e alleata di Hitler della seconda guerra mondiale.Invece si è battuto lo...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi