Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Lo strano caso del dr

Jekill e del signor Hyde

By Robert Louis Stevenson

(128)

| Others | 9788882441111

Like Lo strano caso del dr ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

808 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Stevenson fa parte della bigotta Inghilterra vittoriana, scrive questo romanzo come liberazione da questa prigione bigotta e dalla sua perenne malattia, vuol mettere di fronte alla realtà il popolo inglese, ossia quello che in ognuno di noi esiste il ...(continue)

    Stevenson fa parte della bigotta Inghilterra vittoriana, scrive questo romanzo come liberazione da questa prigione bigotta e dalla sua perenne malattia, vuol mettere di fronte alla realtà il popolo inglese, ossia quello che in ognuno di noi esiste il bene e il male.
    La storia del dottor Jekyll, raccontata dall’amico avvocato Utterson, è proprio la narrazione di come un uomo del quale tutti hanno stima, è posato, ligio al dovere, in realtà arriva a voler perseguire i propri piaceri attraverso la creazione di un altro io, che è sempre se stesso, ma non è inibito dalla marcatura di una società o dal dovere religioso.
    Il povero Dott. Jekyll, dapprima vole solo sfogare i suoi istinti “primordiali”, ma ciò lo porterà a compiere le azioni più abiette, ed infine la sua parte malvagia lo sovrasterà definitivamente.
    Stevenson ci insegna che in ognuno di noi c’è luce e ombra, ma bisogna riuscire a convivere con ognuna di esse, senza soffocarne una in particolare, solo così si potrà convivere serenamente con se stessi.

    Is this helpful?

    Bibi89 said on Aug 18, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Il lato perverso della mia natura, era meno sviluppato del lato buono di cui m'ero spogliato; e con questo si spiega il fatto che Edward Hyde era tanto più basso e giovane di Henry Jekyll. Come la bontà splendeva nell'aspetto dell'uno, così la deprav ...(continue)

    Il lato perverso della mia natura, era meno sviluppato del lato buono di cui m'ero spogliato; e con questo si spiega il fatto che Edward Hyde era tanto più basso e giovane di Henry Jekyll. Come la bontà splendeva nell'aspetto dell'uno, così la depravazione era scritta sul volto dell'altro. Il male (che credo sia la parte mortale dell'uomo) lasciava su quel corpo un'impronta di deformità e di decadenza. Eppure, guardando quella brutta immagine allo specchio, non provavo alcuna ripugnanza, ma un moto di soddisfazione. Anche questo ero io.

    Is this helpful?

    Dumbledore said on Jul 25, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Al di là del bene e del male

    Prima di vedere “La leggenda degli uomini straordinari”, pensando al Dr. Jekyll e Mr. Hyde mi domandavo sempre quale fosse il buono e quale il cattivo, proprio in termini totalizzanti. In fondo è così che ci fanno conoscere i due volti del celeberrim ...(continue)

    Prima di vedere “La leggenda degli uomini straordinari”, pensando al Dr. Jekyll e Mr. Hyde mi domandavo sempre quale fosse il buono e quale il cattivo, proprio in termini totalizzanti. In fondo è così che ci fanno conoscere i due volti del celeberrimo romanzo di Stevenson, uno completamente buono, l’altro pura malvagità. Nei film, in effetti, Jekyll e Hyde sono sempre rappresentati in questo modo: molto manicheo, alquanto sbagliato. Infatti assumendo l’intruglio che egli stesso prepara, il dottor Jekyll libera il suo lato oscuro, il più recondito, quello che da buon borghese dell’età vittoriana deve sopprimere per apparire timorato di Dio. Non si tratta dunque di una scissione tra Bene e Male

    http://clarkevivo.blogspot.it/2014/07/dr-jekyll-e-mr-hy…

    Is this helpful?

    Andy Dufresne said on Jul 23, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    E' un classico risulta quasi inutile recensire tale libro come tanti altri. Però la conoscenza della storia (sentita tante volte) e la sua lettura sono cose diverse...non si può certo dire di conoscerla se non la si è letta. E leggerlo è stato un pia ...(continue)

    E' un classico risulta quasi inutile recensire tale libro come tanti altri. Però la conoscenza della storia (sentita tante volte) e la sua lettura sono cose diverse...non si può certo dire di conoscerla se non la si è letta. E leggerlo è stato un piacere

    Is this helpful?

    Luke74 said on Jul 18, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book