Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Lo zen del gatto

Di

Editore: Ponte alle Grazie

3.5
(52)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 80 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8862201052 | Isbn-13: 9788862201056 | Data di pubblicazione: 

Genere: Philosophy

Ti piace Lo zen del gatto?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Zorro è un gatto speciale, ha una medaglietta ma appartiene solo a se stesso, malgrado il nome non vuole lasciare alcun segno, è calmo e sereno, libero e autonomo, non si lamenta, non si preoccupa, non brontola, non si annoia. Non ha bisogno di argomenti per essere un buon gatto, lo è e basta. Non si aggrappa alle cose, ci si distende sopra. Il gatto è un piccolo maestro Zen del nostro tempo, delle nostre città, dei nostri appartamenti. Il gatto è la nostra meditazione quotidiana.
Ordina per
  • 4

    "...Zorro è un gatto speciale, ha una medaglietta ma appartiene solo a se stesso, non vuole lasciare un segno, é calmo, sereno, libero e autonomo, non si lamenta, non si preoccupa, non brontola, ...continua

    "...Zorro è un gatto speciale, ha una medaglietta ma appartiene solo a se stesso, non vuole lasciare un segno, é calmo, sereno, libero e autonomo, non si lamenta, non si preoccupa, non brontola, non si annoia mai...Non si aggrappa alle cose, ci si sdraia sopra."

    ha scritto il 

  • 3

    Voto: 7

    Zorro gioca a vivere quel che c'è.... Dedicato agli impazienti ai tormentati a chi ne ha abbastanza a chi non ne può più a chi torna a casa stanco come se facesse davvero il minatore a chi ...continua

    Zorro gioca a vivere quel che c'è.... Dedicato agli impazienti ai tormentati a chi ne ha abbastanza a chi non ne può più a chi torna a casa stanco come se facesse davvero il minatore a chi fa il minatore a chi ama i gatti e a chi li invidia un po'

    ha scritto il 

  • 4

    davvero ottimo libro, non il solito tomo che parla dei comportamenti del gatto. Il gatto diventa il nostro maestro di vita(ovvero nostro maestro zen), ammirando e imparando dai sui comportamenti ...continua

    davvero ottimo libro, non il solito tomo che parla dei comportamenti del gatto. Il gatto diventa il nostro maestro di vita(ovvero nostro maestro zen), ammirando e imparando dai sui comportamenti magici e unici , che qualsiasi amante dei gatti conosce e ammira.

    ha scritto il 

  • 3

    DIFFIDATE DI CHI NON AMA I GATTI

    Zorro è un gatto berlinese, tigrato, sornione e furbo, ammaliante come solo una piccola tigre casalinga può essere. Si divide tra la strada e il condominio dalle porte rosse, arancioni e gialle che ...continua

    Zorro è un gatto berlinese, tigrato, sornione e furbo, ammaliante come solo una piccola tigre casalinga può essere. Si divide tra la strada e il condominio dalle porte rosse, arancioni e gialle che lo ha eletto ospite d’onore.

    Dicono che abbia un padrone, porta una medaglietta con su scritto nome e indirizzo, ma non illudetevi, Zorro appartiene solo a se stesso e illude tutti col suo fare ora diffidente ora affettuoso.

    Zorro non conosce lamentele nè disperazione, non si preoccupa se trova un uscio chiuso, perché sa che davanti alle sue fusa e al suo guardare fiero altre mille porte si apriranno.

    Zorro non ha legami, resta silenzioso nel suo angolo, ma pur sempre in agguato; Zorro non si preoccupa, agisce.

    Zorro non pretende, non domanda, non scodinzola; è un felino, è altezzoso, ha bisogno solo di uno sguardo con i suoi occhi a biglia.

    Zorro ama le piccole cose, una mosca può diventare il suo diletto, orecchio teso, movimenti pronti, pazienza infinita.

    La sua ciotola non è mai troppo piena o troppo vuota, Zorro attende, sa che sarà soddisfatto, perché lui è il Gatto e sa di esserlo.

    Zorro, il nostro maestro zen peloso e striato, lui che non vuol farsi accettare per forza, lui che tiene il mondo sotto i cuscinetti, ci insegna che la cosa più importante è esserci e basta, che non bisognerebbe viver meglio ma semplicemente viver bene.

    D’altronde, basta una “scrollata di coda”.

    LINK: - http://www.statoquotidiano.it/27/11/2010/macondo-la-citta-dei-libri-10/37484/ - http://radicaliliberi.wordpress.com/2010/11/29/diffidate-di-chi-non-ama-i-gatti-recensione-de-lo-zen-del-gatto-ludovica-scarpa-ponte-alle-grazie-2010/

    ha scritto il 

  • 3

    il gatto, è la tesi di questo libricino, è la summa della dottrina zen.

    sarà, ma se io penso al gatto guglielmo, il mio padrone di casa, le prime parole che mi vengono in mente sono terremoto, ...continua

    il gatto, è la tesi di questo libricino, è la summa della dottrina zen.

    sarà, ma se io penso al gatto guglielmo, il mio padrone di casa, le prime parole che mi vengono in mente sono terremoto, traggedia e iratittio. che non mi sembrano proprio termini zen.

    ha scritto il