Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Lo zen e l'arte della manutenzione della motocicletta

By Robert Pirsig

(87)

| Others

Like Lo zen e l'arte della manutenzione della motocicletta ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

507 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    insondabile

    Diamine! è stato come scalare una montagna, leggere questo libro. sicuramente ci sono cose interessanti, c'è il viaggio come riscoperta interiore, ma un viaggio senza sosta, senza guardare i posti dove si passa, senza soffermarsi su nulla, senza capi ...(continue)

    Diamine! è stato come scalare una montagna, leggere questo libro. sicuramente ci sono cose interessanti, c'è il viaggio come riscoperta interiore, ma un viaggio senza sosta, senza guardare i posti dove si passa, senza soffermarsi su nulla, senza capire il perchè si fa questo viaggio col proprio figlio; quasi una tortura per un ragazzo che neanche lui capisce il perchè di questo viaggio. di motociclette si parla poco o niente, forse è una scusa, forse è secondo me, una specie di cura interiore per rimettere a posto il proprio io, dopo elucubrazioni filososfiche che hanno fatto sdoppiare il protagonista, e facendolo finire in manicomio.

    Is this helpful?

    Stefano Protomartire Leroy said on Jul 4, 2014 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    non ce la posso fare. molto bello, ma francamente non riesco a star dietro a tutte le elucubrazioni di fedro -.-'''
    adios!

    Is this helpful?

    nuova_leva said on Jun 4, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Lettura impegnativa ma fertile!
    Un libro da cui si impara tanto..

    Is this helpful?

    la Ghirba said on May 5, 2014 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Percezione e qualità

    Questo libro è tutto un'analogia, a partire proprio dal viaggio del protagonista alla riscoperta del suo passato e del rapporto con il figlio...in realtà è un viaggio alla riscoperta del proprio io, che gli è stato negato dalla società. La Sua percez ...(continue)

    Questo libro è tutto un'analogia, a partire proprio dal viaggio del protagonista alla riscoperta del suo passato e del rapporto con il figlio...in realtà è un viaggio alla riscoperta del proprio io, che gli è stato negato dalla società. La Sua percezione di ciò che è vero è stata rifiutata dalla società come pericolosa..il protagonista ci spiega attraverso un piccolo saggio filosofico e scientifico il perché. Un libro impegnativo e a tratti difficile..ma molto interessante.

    Is this helpful?

    Artemide said on Apr 8, 2014 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Bisogna avere il caos dentro di sé

    Un viaggio diverso. Il rumore della moto che fa da colonna sonora ad un particolare rapporto padre-figlio. La filosofia. La banalità delle dicotomie occidentali, che da secoli schematizzano la vita in compartimenti stagni – Ragione e Sentimento, Scie ...(continue)

    Un viaggio diverso. Il rumore della moto che fa da colonna sonora ad un particolare rapporto padre-figlio. La filosofia. La banalità delle dicotomie occidentali, che da secoli schematizzano la vita in compartimenti stagni – Ragione e Sentimento, Scienza e Letteratura, Soggetto e Oggetto, Classico e Romantico, Immanente e Trascendente, Essere e Divenire, Sanità e Follia, Necessità e Volontà.
    È Oltre, Robert Pirsig, nel suo mettersi a nudo per raccontare l’esperienza dell’elettroshock e della pazzia come metafora esistenziale. Ecco che ci narra la sofferenza di un professore universitario sui generis che viene radiato dall’insegnamento a causa di divergenze con quella che chiama “la Chiesa della Ragione”, la quale non ammette dissensi se non vuole crollare sotto il peso del proprio assolutismo. La voce fuori dal coro è quella di chi va ricercando la Qualità, l’origine e la causa del mondo. Cos’è ciò che permette e dà corpo all’esperienza? Non è un incontro fra due alterità, bensì il nucleo fondamentale che lega porzioni differenti del reale. Quel collante invisibile che permette una valutazione avalutativa, non quantificabile ma non per questo meno Vera, di ciò che esiste.
    Poi c’è il viaggio lungo paesaggi americani sterminati, il contatto col corpo e i suoi bisogni e col materiale meccanico che compone la moto, una delle più grandi passioni dell’autore. Ripercorrendo la storia della filosofia occidentale e cercando di agganciarla alla saggezza orientale, Pirsig non esita a illustrarci fin nei minimi dettagli l’arte di prendersi cura del proprio adorato mezzo a due ruote, in autonomia, usufruendo soltanto delle proprie risorse senza richiedere aiuti estranei. Questo perché nel rapporto con la motocicletta, emblema chiave di qualsiasi altro tipo di rapporto che privilegi la Qualità, il manutentore non ha mai anche fare con fattori esterni su cui interviene in modo asettico, ma si lascia guidare e investire dalle proprietà dell’Essere stesso che permane al di là di ogni contingenza. È una legge della fisica moderna quella che dice: “Nulla si crea e nulla si distrugge, tutto si trasforma”. Ogni singolo atomo di materia che incontriamo quotidianamente si collegherà con qualcosa per andare a formare – e tras-formare – qualcos’altro, fino a quanto entrano in moto quei processi di associazione/dissoluzione tanto indagati dal pensiero umano. C’è qualcosa che rimane anche dopo la morte di un figlio, perché il Progetto che sta alla base della Vita non si può interrompere. Non riusciremo mai a descrivere tutto. Non avremo mai abbastanza parole, capacità, esperienze, forza e volontà. Ma se riusciamo a scollegarci dalla nostra prospettiva parziale, ad aprirci alla Bellezza delle cose, potremo intuire il collante magico che lega tutto l’Esistente.

    Is this helpful?

    Helena Battle said on Mar 1, 2014 | 1 feedback

Book Details

Improve_data of this book