L'occhio del male

Voto medio di 1954
| 127 contributi totali di cui 122 recensioni , 5 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Ha scritto il 09/10/17
SPOILER ALERT
Ah... Zingaracci di merda! E mentre scrivo, così per scrupolo, mi concedo una leggera strizzatina alla palle. Strizzatina a parte, L'occhio del male è un romanzo che tiene incollati fino alla fine per poi, almeno nel mio caso, deludere. Lascia ...Continua
Ha scritto il 23/02/17
Intrigante
Come ad altre persone, anche a me questo libro ha ricordato parecchio il film "Drag me to hell". Nonostante questo, l'ho trovato molto intrigante! Consiglierei questo libro.
Ha scritto il 07/01/17
Voto: 6L'ultima opera di Bachman prima che la sua identità venisse smascherata, Thinner è un romanzo dalle premesse molto interessanti, forse fin troppo sottovalutato. Sarebbe stato una piccola gemma se l'autore avesse spinto di più ...Continua
Ha scritto il 06/01/17
Ottima favola dell'orrore, in cui King dà conferma della sua bravura in qualità di raccontastorie di stregonerie e maledizioni
Ha scritto il 28/09/16
Non tra i miei preferiti di King, ma comunque godibile. Come mi è successo per altri lavori di Bachmann, in alcuni periodi lo trovo simile allo stile di Palahniuk

Ha scritto il Mar 11, 2013, 15:01
"Per un attimo. Billy contemplò l'orribile cavità in mezzo al volto di Lemke, poi i suoi occhi furono irresistibilmente attratti da quelli dello zingaro. Gli occhi del tempo, aveva pensato? In essi vide il vuoto; il vuoto era la verità ...Continua
Pag. 190
Ha scritto il Mar 11, 2013, 14:58
"Se l'avesse mancata, Leda non si sarebbe svegliata dolorante. Si sarebbe svegliata morta. E guardandola negli occhi pieni di follia. Billy si domandò se per lei non fosse, la morte, un male minore rispetto a ciò che stava vivendo".
Pag. 93
Ha scritto il Mar 11, 2013, 14:57
"Improvvisamente Leda si mise a ridere, una risata che gelò il sangue ad Halleck; è proprio sull'orlo della pazzia, pensò, e gli venne ancora più freddo".
Pag. 84
Ha scritto il Mar 11, 2013, 14:55
"Ma era il sollievo di un condannato a morte che vede le guardie e il prete arrivare da lui a mezzanotte meno due minuti, e capisce che stavolta è la fine; non ci sarà nessuna comunicazione del governatore- solo determinate formalità da osservare, ...Continua
Pag. 65
Ha scritto il Mar 11, 2013, 14:53
"Tornò in sé con un grido, si voltò verso la finestra e quasi urlò di nuovo. La luna sembrava un gioiello sospeso, e per un attimo gli parve che lo zingaro stesso sporgendosi attraverso la finestra, verso l'interno, la testa piegata, gli occhi ...Continua
Pag. 20

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi