Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Lolita

La biblioteca di Repubblica - Novecento, 20

By Vladimir Nabokov

(2084)

| Hardcover | 9788481304824

Like Lolita ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Fu un coro di indignate contumelie e di scandalizzate proteste quello che accolse Lolita nel 1955, e che gettò sul suo autore, fino a quel momento assai poco conosciuto, un'aura di "maledettismo" e di pornografia poi dura a sparire. Certo, la storia Continue

Fu un coro di indignate contumelie e di scandalizzate proteste quello che accolse Lolita nel 1955, e che gettò sul suo autore, fino a quel momento assai poco conosciuto, un'aura di "maledettismo" e di pornografia poi dura a sparire. Certo, la storia d'amore e di sesso fra il quarantenne Humbert Humbert e la ragazzina dodicenne il cui nome dà il titolo al libro non era di quelle che potessero lasciare imperturbata la pruderie dei lettori di allora. E tuttavia non era poi così difficile rendersi conto che Nabokov stava usando quella vicenda per molti versi estrema, per scavare nelle terrorizzanti profondità dell'animo umano, nei recessi che solo la passione - una passione senza limite, senza controllo, senza paura - può arrivare a toccare e a sconvolgere.
L'irredimibile schiavitù dell'inquieto ed estetizzante Humbert nei confronti della pigra, capricciosa, imprevedibile Lo (o Lolita, o Dolores, o Dolly, o Lola che dir si voglia), dalla quale egli si fa condurre per lucida scelta fino nella cella di un penitenziario in attesa di un processo per omicidio, non è una semplice schiavitù d'amore: è soprattutto il segno drammatico di un destino di supremo disadattamento alla condizione umana, invano trascesa in nome di un raptus emotivo che si vorrebbe "divino". L'investimento psichico del protagonista sulla "ninfetta" per larga parte inconsapevole è troppo esclusivo e sovrumano perché possa resistere al cimento del mondo: il suo luogo ideale è l'automobile lanciata sulle strade interminabili degli States, chiusa appunto, e segregata. Ma fuori da quella vettura non può esserci che l'inferno. Ed è un inferno di vivi, nel quale si può essere solo vittime o complici; o tutt'al più, tragicamente, carnefici.

1098 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    La storia può, o meglio deve essere considerata licenziosa, esattamente come il suo protagonista, Humbert, personaggio, instabile, perverso e privo di alcun briciolo di moralità. Tuttavia, questa premessa non mi farà desistere dall’attribuire al libr ...(continue)

    La storia può, o meglio deve essere considerata licenziosa, esattamente come il suo protagonista, Humbert, personaggio, instabile, perverso e privo di alcun briciolo di moralità. Tuttavia, questa premessa non mi farà desistere dall’attribuire al libro le almeno 4 stelle che si merita.
    Le modalità attraverso cui il protagonista offre ad un pubblico sempre più indignato (e tuttavia sempre più interessato) la sua storia, il linguaggio raffinato, ricercato e MAI volgare, il modo in cui vengono analizzati e scandagliati i moti di un animo malato/innamorato, fa di questo libro un capolavoro.
    Lo ammetto, a fine lettura avrei voluto provare disprezzo per il protagonista, riuscire a considerarlo solo un maniaco pedofilo, apostrofarlo con gli epiteti più spregevoli. Avrei voluto ma proprio non me la sono sentita. Credo che Nabokov, con la sua scrittura così introspettiva mi abbia completamente ammagliata e a libro concluso, non me la sono sentita di proferire giudizi. La consapevolezza di Humbert rispetto alla sua mente malata, la spontaneità e la franchezza con cui si rivela al lettore mi hanno impedito di scagliarmi contro di lui e, in alcuni passaggi, il disgusto ha perfino lasciato spazio alla compassione.

    Is this helpful?

    Giò said on Sep 10, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Avvertenza!!!!

    Avvertenza per tutti coloro che si accingono a leggere questo romanzo per le ragioni sbagliate: "Lolita" non è un romanzo erotico!

    Is this helpful?

    Iluve said on Sep 9, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Lolita è per un lettore arguto e non filisteo un'opera di squisita bellezza; non si può non amare un libro dalle sfumature tinte come questo romanzo che, mentre narra le orribili e indicibili perversioni di un uomo dalla parvenza più che normale, in ...(continue)

    Lolita è per un lettore arguto e non filisteo un'opera di squisita bellezza; non si può non amare un libro dalle sfumature tinte come questo romanzo che, mentre narra le orribili e indicibili perversioni di un uomo dalla parvenza più che normale, incanta per l'atmosfera, le suggestioni, le introspezioni e le descrizioni attraverso un linguaggio così aulicamente elevato ed immortalato nelle pagine di Lolita da lasciare senza fiato. Lo stile di Nabokov è, a mio parere, elevatissimo a tal punto che mi tocca annoverare questa lettura come tra le più piacevoli in assoluto per quanto riguarda la scorrevolezza della narrazione e la ricercatezza di ogni singola parola all'interno del testo. Un libro che se si vuole (o no come dice lo stesso Nabokov) può lasciare intendere un significato morale all'interno di esso, ma che certamente fa luce su uno degli abissi più profondi ed oscuri che si celano all'interno della mente di alcuni uomini, sdoganando, o almeno provandoci quella provincialità e superficialità che troppo spesso, ancora oggi, aleggia su temi tanto delicati come quello che tratta Lolita.

    Is this helpful?

    Il Nano said on Sep 8, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Sarà anche un capolavoro ma non me la sento di dare 5 stelle.

    Is this helpful?

    Erredi said on Aug 31, 2014 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Leggetelo!

    Dopo averlo sentito lodare da chiunque, è arrivato anche il mio momento di dedicarmi a Lolita. La storia penso la conosciate ormai tutti, ma sicuramente chi non ha letto il romanzo non può comprendere quanto la scrittura di Nabokov renda la vicenda a ...(continue)

    Dopo averlo sentito lodare da chiunque, è arrivato anche il mio momento di dedicarmi a Lolita. La storia penso la conosciate ormai tutti, ma sicuramente chi non ha letto il romanzo non può comprendere quanto la scrittura di Nabokov renda la vicenda ammaliante. Magnetica. Ipnotica. Ho divorato Lolita in due giorni, combattuta tra la voglia di sapere come finiva e la paura di arrivare all'ultima pagina. Mi sono emozionata, ho persino provato compassione per Humbert Humbert, il protagonista. Lolita è un romanzo magnifico: è amore, è disperazione, è disgusto, è ammirazione, è malinconia. Nabokov è un genio.
    Leggetelo.

    Is this helpful?

    ;Cate182 said on Aug 31, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Lolita ovvero : " Come ti racconto un pedofilo " .Humbert Humbert protagonista immortale, descritto dal miglior Nabokov, è un personaggio disgustoso ma nonostante questo riesce a farci stare in perenne suspense e in pensiero per ciò che prova e ciò c ...(continue)

    Lolita ovvero : " Come ti racconto un pedofilo " .Humbert Humbert protagonista immortale, descritto dal miglior Nabokov, è un personaggio disgustoso ma nonostante questo riesce a farci stare in perenne suspense e in pensiero per ciò che prova e ciò che fa. Un libro che parla di sesso e di perversioni ma che non tocca mai lo squallido o il sudicio, anzi presenta un linguaggio colto e raffinato. C è chi ha visto in Lolita e Humbert Humbert rispettivamente la letteratura americana e l autore, Vladimir Nabokov, che avendo lasciato la Russia e la sua letteratura per andare negli Stati Uniti si sarebbe innamorato della letteratura americana, decisamente più " giovane " di quella del suo paese d' origine.

    Is this helpful?

    La versione di Doc said on Aug 25, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book