Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

L'ombra della maledizione

By Lois McMaster Bujold

(220)

| Others | 9788850210053

Like L'ombra della maledizione ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Provato nel corpo e nello spirito da una lunghissima prigionia, il comandanteLupe dy Cazaril ritorna nei regno di Chalion, in cui aveva servito comepaggio, e viene nominato tutore di Royesse, bella e intelligente sorelladell'erede al trono. Ma quell' Continue

Provato nel corpo e nello spirito da una lunghissima prigionia, il comandanteLupe dy Cazaril ritorna nei regno di Chalion, in cui aveva servito comepaggio, e viene nominato tutore di Royesse, bella e intelligente sorelladell'erede al trono. Ma quell'occasione di riscatto si trasforma presto in unincubo, poiché Cazaril scopre che a corte proprio quegli uomini che lo hannotradito ora occupano posti di grande potere. E scopre soprattutto che l'interastirpe di Chalion è gravata da una terribile maledizione, che non può essereannullata se non con la magia più nera...

63 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Noiosissimo

    Non sono abituata ad abbandonare i libri che inizio, ma con questo romanzo proprio non riuscivo a proseguire, era una tortura prenderlo in mano e sfogliarlo. Duecento pagine di descrizioni dove non succede niente di niente, e me ne mancavano altre tr ...(continue)

    Non sono abituata ad abbandonare i libri che inizio, ma con questo romanzo proprio non riuscivo a proseguire, era una tortura prenderlo in mano e sfogliarlo. Duecento pagine di descrizioni dove non succede niente di niente, e me ne mancavano altre trecento...
    Per non parlare dei nomi dei personaggi, tutti uguali, indistinguibile. Avevo in testa un tale caos che non sono proprio riuscita a portarlo avanti!

    Is this helpful?

    Laura Bellini said on Feb 19, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    看不到十頁吧,前面枯燥,聽說後面很好看

    Is this helpful?

    冷香 said on Sep 28, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    "Il mondo si aspetta che io prenda decisioni valide senza avere informazioni, salvo poi attribuire gli errori che commetto alla mia verginità, come se essa fosse la causa della mia ignoranza. L'ignoranza non è stupidità, ma può benissimo diventarlo...

    Ultimamente sto sperimentando un sacco di prime volte in campo letterario, soprattutto se si parla del genere fantasy (di cui sono quasi digiuna) per quanto, in effetti, questa trilogia di Chalion sembra essere molto low, a differenza d ...(continue)

    Ultimamente sto sperimentando un sacco di prime volte in campo letterario, soprattutto se si parla del genere fantasy (di cui sono quasi digiuna) per quanto, in effetti, questa trilogia di Chalion sembra essere molto low, a differenza di molti altri titoli, ma questo non è stato un problema.
    Non è stata una lettura facilissima, non tanto per gli avvenimenti, che sono comunque molti, ma per il modo in cui è scritto (o tradotto... anche se in effetti una traduzione dovrebbe rispecchiare abbastanza fedelmente un testo originale)
    Non è una scrittura complessa o di difficile assimilazione, quanto il riuscire a seguire il filo dei pensieri del protagonista.

    Cazaril è un protagonista molto chiuso e la maggior parte dei capitoli trascorre il suo tempo a riflettere, ponderare, ed essendo, il suo punto di vista, l'unico di tutto il romanzo, il lettore è "costretto a seguire" i suoi pensieri, oltre che al resto.
    Non mi è dispiaciuto, però non è sempre stato facile, a volte, forse perché ero poco concentrata, mi è capitato di perdere un filo dei suoi monologhi interiori e pertanto mi sono vista costretta a riprendere da capo, perché altrimenti rischiavo seriamente di non capirci un accidente!

    Is this helpful?

    Mellivora Capensis (aKa Millie Seymour, aKa redarcher) said on Sep 10, 2012 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    7/10

    Un fantasy per molti versi atipico: ambientazione pseudomedioevale, ma spagnola invece che anglosassone; un protagonista non adolescente e di buone speranze ma maturo, fisicamente provato da anni di schiavitù, che soffre e commette errori come un qua ...(continue)

    Un fantasy per molti versi atipico: ambientazione pseudomedioevale, ma spagnola invece che anglosassone; un protagonista non adolescente e di buone speranze ma maturo, fisicamente provato da anni di schiavitù, che soffre e commette errori come un qualsiasi essere umano; un sistema magico che non è basato sulle palle di fuoco random ma strettamente legato a quello religioso, con dei degni di questo nome e peculiarità interessanti; nessuna reticenza nel far morire un personaggio importante a metà del libro. La trama è in sostanza basata sui giochi di potere e psicologici tra i diversi personaggi, analogamente a quel che accade nella serie del "Trono di Spade"; tutti hanno una caratterizzazione almeno sufficiente quando non buona, quindi il gioco regge.
    Con tutto ciò il libro non è esente da difetti: un paio di colpi di scena che dovrebbero essere clamorosi sono subodorabili con pagine di anticipo, un mystero mysteriosissimo si risolve anch'esso nell'istante in cui è posto (ma il protagonista ci metterà molto di più per motivi sconosciuti), ci sono una Profezia e un Prescelto che ormai andrebbero bruciati col fuoco purificatore per quanto sono orridamente cliché - pur se in questo caso gestiti meglio che in tanti altri, cliché restano, una fanciulla in odore di Merisù, una storia d'amore che il protagonista stesso trova vagamente pedofila e un finale loffio, nel quale chi ormai era dato per morto viene salvato perché sì. E' comunque stilisticamente buono, superiore a molti altri, e i pregi superano i difetti, ragion per cui regalo l'ormai famosa mezza stellina.

    Is this helpful?

    Werehare said on May 9, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    (...) Per un bel po’ non mi è importato granché di Cazaril. Mi faceva pena, ma appassionarmi al suo destino? Ci sono intrighi, ma comunque hanno impiegato davvero troppo tempo ad avvilupparmi. Il finale è scritto bene, e la conclusione risolleva molt ...(continue)

    (...) Per un bel po’ non mi è importato granché di Cazaril. Mi faceva pena, ma appassionarmi al suo destino? Ci sono intrighi, ma comunque hanno impiegato davvero troppo tempo ad avvilupparmi. Il finale è scritto bene, e la conclusione risolleva molto la storia, ma l’idea di iniziare un altro libro e faticare così tanto all’inizio prima di divertirmi non mi ha mai attirata, perciò ho abbandonato la vicenda. Il romanzo, pur facendo parte di una trilogia, è autoconclusivo, quindi non sono nemmeno rimasta nel bel mezzo della storia. (...)
    Su Lois McMaster Bujold: http://librolandia.wordpress.com/2012/02/04/lois-mcmast…

    Is this helpful?

    Martina Frammartino said on Feb 4, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Per me veramente molto bello, era da tempo che non leggevo qualcosa con tanto piacere. Lo stile della Bujold ricorda vagamente quello di Robin Hobb quindi l'azione viene messa un po' da parte per fare spazio alla spicologia dei personaggi e alle emoz ...(continue)

    Per me veramente molto bello, era da tempo che non leggevo qualcosa con tanto piacere. Lo stile della Bujold ricorda vagamente quello di Robin Hobb quindi l'azione viene messa un po' da parte per fare spazio alla spicologia dei personaggi e alle emozioni che li fanno agire, la storia risulta comunque intensa e mai noiosa. Tutto è incentrato sulla lotta politica e il controllo del potere con una antica maledizione che aleggia sulla famiglia reggente, non aspettatevi creature fantastiche o maghi spara fuoco

    Is this helpful?

    Bartimeus(ex Assassino) said on Jan 18, 2012 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Margin notes of this book