London Underground

Le indagini di Neal Carey

Di

Editore: Einaudi (Stile Libero Big)

3.5
(201)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 411 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8806214349 | Isbn-13: 9788806214340 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Alfredo Colitto

Disponibile anche come: eBook

Genere: Criminalità , Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli

Ti piace London Underground?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Neal Carey era un ragazzino che viveva di espedienti nel West Side di New York quando Joe Graham lo ha scoperto e lo ha affiliato a una misteriosa agenzia del New England, gli Amici di Famiglia, che per i suoi facoltosi clienti è disposta a fare di tutto. Con i soldi degli Amici di Famiglia Neal è andato all'università, ma quello che gli serve per il suo lavoro - cose come pedinare qualcuno senza essere visti a perquisire un appartamento senza lasciare tracce - gliel'ha insegnato Graham. Ora, però, l'agenzia ha deciso di riscuotere il proprio credito. Allie Chase, la figlia adolescente e ribelle di un potente senatore, è sparita a Londra, e Neal ha l'incarico di riportarla a casa. Per riuscirei dovrà infiltrarsi nella comunità punk della capitale inglese, un ambiente che gli è sconosciuto e che potrebbe rivelarsi complicato anche per uno cresciuto in strada come lui.
Ordina per
  • 4

    Winslow agli albori

    Una delle prime opere di Winslow ma lo stile e la mano "buona" si vedono subito.
    Rispetto al suo meglio si vede che è un pò acerba, soprattutto per qualche personaggio non azzeccatissimo (il duo Crisp ...continua

    Una delle prime opere di Winslow ma lo stile e la mano "buona" si vedono subito.
    Rispetto al suo meglio si vede che è un pò acerba, soprattutto per qualche personaggio non azzeccatissimo (il duo Crisp-Vanessa forse da sfruttare meglio) e qualche momento di stanca nella narrazione ma in ogni caso non pesa nel complesso.
    Molto piacevole e azzeccatissimo il duo Neal Carey-Graham, davvero due personaggi ben caratterizzati e verso cui si prova empatia. Ottimo

    ha scritto il 

  • 0

    Un esordio a sorpresa

    Wislow per me è legato al “Potere del cane”, libro potente quanto urticante. Piena di ammirazione, non ho avuto tuttavia la forza di leggere “Il cartello”. Questo romanzo, che è il primo di una serie ...continua

    Wislow per me è legato al “Potere del cane”, libro potente quanto urticante. Piena di ammirazione, non ho avuto tuttavia la forza di leggere “Il cartello”. Questo romanzo, che è il primo di una serie scritta quando era più giovane, è meno crudele (anche se sempre di un benvenuti in America si tratta) e francamente gradevole. Io sono lettrice poco sofistica, se una cosa mi piace, va bene così. E mi è piaciuto. Aveva letto Dickens e Dumas, tra l’altro, e si vede. Se ti metti sulla stessa lunghezza d'onda, il gioco è fatto. Bene, leggerò il resto della serie. Giocherò ancora con lui. Tra l’altro un Wislow che ti fa star bene… era abbastanza inatteso, davvero. Mentre che quest’autore possa fare tutto quel che vuole mi pare evidente, e mi conferma la stima.

    ha scritto il 

  • 5

    Ma quanto è bravo!!

    Questo primo libro con Neal Carey come protagonista, è scritto benissimo e da molto tempo non mi capitava di dire " oddio che paura". Ti porta alla suspence e angoscia come pochi altri senza essere ho ...continua

    Questo primo libro con Neal Carey come protagonista, è scritto benissimo e da molto tempo non mi capitava di dire " oddio che paura". Ti porta alla suspence e angoscia come pochi altri senza essere horror o trucido. In Italia, purtroppo, per il momento solo due sono tradotti, speriamo bene per il futuro.

    ha scritto il 

  • 4

    Il primo romanzo di Don è sempre interessante. Innanzitutto per capire come scriveva questo ragazzone nel 1991 e poi per apprezzare come si viene pubblicati la prima volta.
    Il giallo è buono. Il prota ...continua

    Il primo romanzo di Don è sempre interessante. Innanzitutto per capire come scriveva questo ragazzone nel 1991 e poi per apprezzare come si viene pubblicati la prima volta.
    Il giallo è buono. Il protagonista è già dalle prime righe una bomba a orologeria, vorresti saperne di più, conoscerlo meglio. La trama è ben strutturata e non mancano i colpi di scena. La comunità punk inglese, a mio parere, poteva essere meglio approfondita.
    Comunque un buon lavoro e un buon divertimento nella lettura

    ha scritto il 

  • 1

    Sono un fan di Winslow ma questo libro non sembra nemmeno suo

    La storia è banale, la scrittura manca di ritmo, la traduzione è pessima. Un esempio su tutti: nelle prime pagine compare una modella di play boy che fa "polo acquatico", uno sport inesistente e un p ...continua

    La storia è banale, la scrittura manca di ritmo, la traduzione è pessima. Un esempio su tutti: nelle prime pagine compare una modella di play boy che fa "polo acquatico", uno sport inesistente e un po' surreale, che nasce dalla traduzione errata di water polo: pallanuoto.

    ha scritto il 

  • 3

    Non sono sicura che il personaggio di Neal Carey mi piaccia, così come prima di dare un parere voglio leggere un'altra cosa di Winslow. Se dovessi basarmi solo su questo.... cioè, non è male, si fa le ...continua

    Non sono sicura che il personaggio di Neal Carey mi piaccia, così come prima di dare un parere voglio leggere un'altra cosa di Winslow. Se dovessi basarmi solo su questo.... cioè, non è male, si fa leggere, però...

    ha scritto il 

  • 3

    divertente, acerbo

    inizio, svolgimento, fine, flashback ogni tanto, per capire di che si sta parlando e per costruire il personaggio Riposante. Molto carine le pagine sui punk londinesi.

    ha scritto il 

  • 3

    un noir scanzonato, leggero, abbastanza divertente. la trama non è particolarmente originale nè articolata, però il romanzo è godibile. un don winslow non ancora ai livelli de "il potere del cane" ...continua

    un noir scanzonato, leggero, abbastanza divertente. la trama non è particolarmente originale nè articolata, però il romanzo è godibile. un don winslow non ancora ai livelli de "il potere del cane"

    ha scritto il 

Ordina per