Long Walk to Freedom

The Autobiography of Nelson Mandela

By

Publisher: Little, Brown & Company

4.4
(433)

Language: English | Number of Pages: 24 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) Italian , German , French , Chi traditional , Spanish , Dutch , Afrikaans , Chi simplified

Isbn-10: 0316545856 | Isbn-13: 9780316545853 | Publish date:  | Edition 1st ed

Also available as: Paperback , School & Library Binding , Audio Cassette , Audio CD , Softcover and Stapled , Others , eBook

Category: Biography , History , Political

Do you like Long Walk to Freedom ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 5

    Aver letto questo libro, specialmente dopo quello sul Congo, mi ha dato speranza. L’Africa è una terra ferita, non solo nell’economia ma nell’anima: quanta speranza c’è di un armonia dei popoli dopo a ...continue

    Aver letto questo libro, specialmente dopo quello sul Congo, mi ha dato speranza. L’Africa è una terra ferita, non solo nell’economia ma nell’anima: quanta speranza c’è di un armonia dei popoli dopo anni di dominio di uno sugli altri, dominio politico che spesso poi è proseguito nella forma di quello economico? Quanta speranza c’è di democrazia, dopo tante guerre e dittature? Le nazioni africane avranno la possibilità di sollevarsi, essere davvero indipendenti, sviluppare la loro cultura?
    Il Sudafrica sembra dire che tutto questo può essere possibile, anche grazie a uomini come Mandela.
    In questa autobiografia si percepisce l’alta levatura morale, senza che ci sia ostentazione. Tutto è raccontato in modo pacato, chiaro, e quasi senza rendertene conto ti coinvolge (me ne sono resa conto in modo lampante quando, finito il libro, ho rivisto il film Invictus , che mi era già piaciuto tantissimo: alle prime scene, che sono le immagini storiche del periodo della liberazione di Mandela e delle prime elezioni a suffragio universale del Sudafrica, mi è venuto quasi da piangere).
    Mandela racconta tutto il percorso che lo ha portato ad essere quello che era: le esperienze, le lotte, gli amici, e soprattutto i propri errori; racconta l’infanzia nella campagna del Transkei, la fuga giovanile a Johannesburg, la progressiva presa di coscienza sulla realtà del suo paese, gli anni di prigione.

    said on 

  • 5

    Se mi chiedessero quale personaggio avrei voluto conoscere direi senza nemmeno pensarci Nelson Mandela.
    Nella storia recente è colui che secondo me più di tutti ha lasciato il segno, un uomo straordin ...continue

    Se mi chiedessero quale personaggio avrei voluto conoscere direi senza nemmeno pensarci Nelson Mandela.
    Nella storia recente è colui che secondo me più di tutti ha lasciato il segno, un uomo straordinario che con tenacia e caparbietà ha portato avanti la sua causa e quella del suo popolo difendendo i propri ideali a denti stretti e perseverando per raggiungere l'obiettivo di un Sudafrica libero, anche con il sacrificio della prigionia durata 27 anni.
    Un uomo senz'altro da prendere ad esempio per la fermezza con cui ha affrontato le avversità e la costanza nel sostenere ciò in cui credeva.

    said on 

  • 5

    Un libro fondamentale

    Uno dei libri più belli e intensi che abbia mai letto. Fonte di ispirazione e di riflessione, Nelson Mandela è un uomo che con il suo sacrificio e la forza d'animo è riuscito in un'impresa straordinar ...continue

    Uno dei libri più belli e intensi che abbia mai letto. Fonte di ispirazione e di riflessione, Nelson Mandela è un uomo che con il suo sacrificio e la forza d'animo è riuscito in un'impresa straordinaria: ha dato voce a chi non ne aveva e ha unito un paese stremato da razzismo e lotte interne. Credo che questa autobiografia sia un testo fondamentale che ognuno dovrebbe leggere almeno una volta nella vita.

    "Ho sempre saputo che nel fondo di ogni cuore umano albergano pietà e generosità. Nessuno nasce odiando i propri simili a causa della razza, della religione, o della classe alla quale appartengono. Gli uomini imparano a odiare, e se possono imparare a odiare possono anche imparare ad amare, perché l’amore, per il cuore umano, è più naturale dell’odio. Anche nei momenti più cupi del carcere, quando io e i miei compagni eravamo allo stremo della resistenza, il fatto di scorgere un barlume di umanità, magari soltanto per un istante, in qualcuno dei guardiani, era sufficiente a darmi il coraggio per andare avanti. Nell’uomo la bontà è una fiamma che può rimanere celata, ma mai estinguersi completamente."

    said on 

  • 4

    Importante

    Libro che ti fa riflettere, pensare e rimuginare su diversi aspetti della vita. Noioso in alcuni punti a stampo dettagliatamente politico, ma di immensa levatura nelle restanti parti.

    said on 

  • 5

    Link recensione blog:

    Non sono nato con la sete di libertà. Sono nato libero, libero in ogni senso che potessi conoscere. [...] Solo quando ho scoperto che la libertà della mia infanzia era un'illusione, che la vera libert ...continue

    Non sono nato con la sete di libertà. Sono nato libero, libero in ogni senso che potessi conoscere. [...] Solo quando ho scoperto che la libertà della mia infanzia era un'illusione, che la vera libertà mi era già stata rubata, ho cominciato a sentirne la sete. Dapprima, quando ero studente, desideravo la libertà per me solo, l'effimera libertà di stare fuori la notte, di leggere ciò che mi piaceva, di andare dove volevo. Più tardi a Johannesburg, quand'ero un giovane che cominciava a camminare sulle sue gambe, desideravo le fondamentali e onorevoli libertà di realizzare il mio potenziale, di guadagnarmi da vivere, di sposarmi e di avere una famiglia, la libertà di non essere ostacolato nelle mie legittime attività. Ma poi lentamente ho capito che non solo non ero libero, ma non lo erano nemmeno i miei fratelli e sorelle; ho capito che non solo la mia libertà era frustrata, ma anche quella di tutti coloro che condividevano la mia origine. E' stato allora che sono entrato nell'African National Congress [...]

    http://francescast84.blogspot.it/2014/10/lungo-cammino-verso-la-liberta-di.html

    Francesca

    said on 

  • 5

    In his powerful and dignified narrative, Mr. Mandela chronicles his life story as a courageous freedom fighter who spent his entire life fighting to liberate the oppressed under apartheid in South Afr ...continue

    In his powerful and dignified narrative, Mr. Mandela chronicles his life story as a courageous freedom fighter who spent his entire life fighting to liberate the oppressed under apartheid in South Africa. From a young village boy who enjoyed running free in the fields, Mr. Mandela tells us his transformation from a young politician who fought for his own freedom and to a respected world leader who fought for the freedom of human race.
    After decades of struggles and obstacles, Mr. Mandela achieved ultimate triumph against apartheid and oppression. I believe that this is one auto-biography everyone must read in their life time. It is both inspiring and uplifting to know that there is so much one can achieve as long as he adheres to his beliefs and principles. Although the sheer bulk and length of the book may be daunting at first, you will soon become absorbed into this great thriller story and cheer for Mr. Mandela as he defeat all obstacles to change the world for a better place.

    said on 

  • 5

    Splendido libro che offre un punto di vista eccezionale per guardare alla storia dell'apartheid, nonché al razzismo nel suo insieme. L'autobiografia ha il merito di raccontare Mandela sin dall'infanzi ...continue

    Splendido libro che offre un punto di vista eccezionale per guardare alla storia dell'apartheid, nonché al razzismo nel suo insieme. L'autobiografia ha il merito di raccontare Mandela sin dall'infanzia, mostrando così il tortuoso percorso che lo ha portato a diventare il premio Nobel conosciuto dal mondo. Ne illustra soprattutto le titubanze e le scelte difficili, sottolineando così come certe situazioni possano essere complesse se vissute così da vicino. Una testimonianza importante, assolutamente consigliata!

    Ho percorso questo lungo cammino verso la libertà sforzandomi di non esitare, e ho fatto alcuni passi falsi lungo la via. Ma ho scoperto che dopo aver scalato una montagna ce ne sono sempre altre da scalare

    said on 

  • 5

    Non è un capolavoro della letteratura.
    Ma vorrei che tutti si inchinassero di fronte ad un uomo che ha vissuto una vita per gli altri. Ha sofferto per gli altri. Solo per un ideale di giustizia e di u ...continue

    Non è un capolavoro della letteratura.
    Ma vorrei che tutti si inchinassero di fronte ad un uomo che ha vissuto una vita per gli altri. Ha sofferto per gli altri. Solo per un ideale di giustizia e di uguaglianza che sembrano oggi valori di altri tempi e ricordati da persone che non sono degne neanche di legare le scarpe a Mandela.
    27 anni di prigione. Per molti anni durissima. A spaccare pietre e a mangiare un'acqua con un po' di farina di mais. Senza perdere mai la speranza negli stessi carcerieri. Cercando e facendoci partecipi di ogni sprazzo di umanità, seppure minima.
    Io mi inchino. E penso che la sua vita sia uno degli esempi più importanti per chiunque viva su questo nostro pianeta.

    said on 

  • 4

    La vita straordinaria di Madiba, a partire dalla sua infanzia in un minuscolo villaggio, raccontata in modo leggero ma allo stesso tempo avvincente. L'understament con cui racconta alcuni episodi in ...continue

    La vita straordinaria di Madiba, a partire dalla sua infanzia in un minuscolo villaggio, raccontata in modo leggero ma allo stesso tempo avvincente. L'understament con cui racconta alcuni episodi in cui sono evidenti il coraggio ed il disinteresse che hanno guidato le sua azioni fa risaltare ancora di più la sua levatura morale.
    Questo l'incipit: "Oltre alla vita, a un fisico robusto e a un antico legame con la casa reale thembu, l'unica cosa che mio padre mi ha conferito alla nascita è stato un nome: Rolihlahla. In xosa Rolihlahla significa letterlamente "che tira il ramo di un albero", ma il suo significato colloquiale potrebbe esser reso più felicemente con "attaccabrighe".Non credo che il nome rappresenti il destino di una persona, nè che mio padre abbia in qualche modo divinato il mio fututo, ma negli anni a venire amici e parenti ebbero spesso ad ascrivere al mio nome i non pochi scompigli che ho causato o ai quali sono riuscito a scampare.

    said on 

Sorting by