Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

L'orda

Quando gli albanesi eravamo noi

By Gian Antonio Stella

(63)

| Hardcover

Like L'orda ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

23 cm
IT\ICCU\LO1\0748271

103 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Uno Stella pre-Travaglio. Una carrellata su fatti, e misfatti, degli emigranti italiani nel mondo.
    A dir la verità, manca un discorso organico, un collante fra i vari episodi riportati, ma che forse è anche inutile cercare a tutti i costi.
    Certo è ch ...(continue)

    Uno Stella pre-Travaglio. Una carrellata su fatti, e misfatti, degli emigranti italiani nel mondo.
    A dir la verità, manca un discorso organico, un collante fra i vari episodi riportati, ma che forse è anche inutile cercare a tutti i costi.
    Certo è che durante,e dopo, la lettura di questo libro, avremo un occhio diverso per il mendicante arabo, il negoziante cinese, i reportage sugli improvvisi scoppi di violenza nei campi di raccolta di pomodoro del sud, sulla fabbriche cinesi di Prato.
    Noi, italiani, ci siamo già stati lì. E abbiamo fatto, e subito, tutto quello che accade ora.

    Is this helpful?

    Renato Brazioli said on Aug 2, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    non metto cinque stelle perchè questo genere di libro non si può definire "bellissimo" ma "MOLTO INTERESSANTE" sì, per cui metterei 5 stelle se ci fosse anche questa opzione nel definire un testo.

    Is this helpful?

    basilico e rosmarino said on Jul 30, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Da far leggere a quelli che gli immigrati ci rubano le case, il lavoro e financo le donne.

    Is this helpful?

    stefano said on Nov 9, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un libro che ha molto da insegnare a tutti, che si pone l'obiettuivo di abbattere molti luoghi comuni e che mostra i fatti, senza mezzi termini. L'ho trovata una lettura che fa riflettere, che può insegnare a non dare giudizi affettati, ma soprattutt ...(continue)

    Un libro che ha molto da insegnare a tutti, che si pone l'obiettuivo di abbattere molti luoghi comuni e che mostra i fatti, senza mezzi termini. L'ho trovata una lettura che fa riflettere, che può insegnare a non dare giudizi affettati, ma soprattutto riassumerei quello che ho letto in questo libro con una frase: non fare agli altri ciò che non vorresti venisse fatto a te, o quello che è stato fatto ai tuoi avi... In un'Italia che spesso si mostra xenofoba e intollerante, questo racconto dovrebbe essere letto da tutti i coloro che pensando di vivere da sempre nel "primo mondo" (ammesso che lo sia).

    Is this helpful?

    Eowin said on Jul 29, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Ma lo sapevamo

    Non è che non si sapesse, ma utile per ricordare chi siamo e chi eravamo

    Is this helpful?

    Fabio said on Jul 3, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    I "nostri", sporchi, primitivi, talora delinquenti, andando in giro per il mondo in massa in cerca di fortuna davano adito a diffidenze che avevano un fondamento ma che sfociavano in aperto razzismo. Con malcelata indignazione, Stella torna su episod ...(continue)

    I "nostri", sporchi, primitivi, talora delinquenti, andando in giro per il mondo in massa in cerca di fortuna davano adito a diffidenze che avevano un fondamento ma che sfociavano in aperto razzismo. Con malcelata indignazione, Stella torna su episodi di esplosioni di odio micidiali e rimosse. E rende omaggio alla memoria di innumerevoli persone trattate e fatte vivere come escrementi, o soltanto bollate malamente, quando andava bene. Non si crede ai propri occhi rendendosi conto di quanto la storia si ripeta: le stesse parole ed accuse rivolte a "noi" migranti di ieri, sono quelle di oggi. Anche per questo va letto, sebbene probabilmente chi avrebbe più bisogno di farlo, per correggere pregiudizi (es.: i meridionali ci facevano fare brutta figura, mente la gente del nord veniva distinta) ed ampliare punto di vista, non lo farà.

    Is this helpful?

    pacciotto said on Jun 23, 2013 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Groups with this in collection