Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

L'orda d'oro, 1968-1977

La grande ondata rivoluzionaria e creativa, politica ed esistenziale

By Primo Moroni,Nanni Balestrini

(411)

| Paperback | 9788807814624

Like L'orda d'oro, 1968-1977 ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

L'orda d'oro, pubblicato per la prima volta nel 1988, qui ampliato e aggiornato, è un formidabile "strumento della memoria". Balestrini e Moroni montano il materiale accumulato dalla "grande ondata rivoluzionaria" con serenità e rigore, aprendo fra l Continue

L'orda d'oro, pubblicato per la prima volta nel 1988, qui ampliato e aggiornato, è un formidabile "strumento della memoria". Balestrini e Moroni montano il materiale accumulato dalla "grande ondata rivoluzionaria" con serenità e rigore, aprendo fra la mole dei frammenti, dei documenti e degli interventi strade e percorsi accessibili a tutti i lettori, giovani e meno giovani. Sono dieci anni di storia italiana, un'emozionante ricapitolazione di idee, gesti, tensioni, una lunghissima "primavera di intelligenze".

21 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful


    un mio amico mi ha dato del mongolo
    è brutto da dire, ma mi dispiace moltissimo

    per lui
    così giovane

    Is this helpful?

    [radek] said on Dec 12, 2012 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    Mi dispiace, ci ho provato, raramente mollo un libro ben oltre la metà, ma dopo averlo tenuto sul comodino per più di un anno, ho dovuto fare una scelta dolorosa e lasciarlo da parte.
    Probabilmente interessantissimo per chi si occupa di quella stagio ...(continue)

    Mi dispiace, ci ho provato, raramente mollo un libro ben oltre la metà, ma dopo averlo tenuto sul comodino per più di un anno, ho dovuto fare una scelta dolorosa e lasciarlo da parte.
    Probabilmente interessantissimo per chi si occupa di quella stagione storica a livello professionale, ma per me - semplice interessata - tutta questa documentazione originale scritta nel linguaggio iper involuto tipico delle formazione pseudo politiche è stato veramente troppo. Altri libri urlano dagli scaffali per essere letti. Addio

    Is this helpful?

    Frau Tessa said on May 25, 2012 | 3 feedbacks

  • 2 people find this helpful

    almeno ci hanno provato !!!

    Libro di storia , non solo di fatti ma principalmente di idee ,fondamentale per comprendere gli anni ’60-70’ ,dal situazionismo alla lotta armata attraverso il movimento studentesco ,le lotte operaie , i gruppi extraparlamentari , e tutte le innumere ...(continue)

    Libro di storia , non solo di fatti ma principalmente di idee ,fondamentale per comprendere gli anni ’60-70’ ,dal situazionismo alla lotta armata attraverso il movimento studentesco ,le lotte operaie , i gruppi extraparlamentari , e tutte le innumerevoli forme di innovazione culturale proprie del periodo !
    Un testo utile per chi ha vissuto il periodo storico in esame per ripercorrerlo e riflettere su errori e speranze frustrate senza indulgere in sentimentalismi alla “come eravamo” ed indispensabile per chi, invece, vuole capire, a posteriori , gli effetti che quegli avvenimenti hanno avuto ed hanno ancora nella vita politica !

    Unico piccolo appunto : la scarsa rilevanza data al colpo di stato in Cile del 1973 , a mio avviso, fatto determinante in quanto l’analisi raggiunse un unico risultato ma le conseguenti scelte divergettero tra chi si avviò alla lotta armata e chi rinunciò ad una alternativa di potere alleandosi di fatto con Esso !

    Is this helpful?

    Piki said on Feb 10, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Lettura approfondita che non mancherò di portare a termine nel momento più appropriato.
    Da leggere e rileggere nel corso del tempo. Per capire e non dimenticare.

    Is this helpful?

    Evey said on Aug 24, 2011 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Balestrini, Nanni e Primo Moroni (1997). L’orda d’oro 1968-1977. La grande ondata rivoluzionaria e creativa, politica ed esistenziale. Milano: Feltrinelli. 2008.

    www.nannibalestrini.it

    Un libro facilissimo o difficilissimo da recensire.

    Recensione ...(continue)

    Balestrini, Nanni e Primo Moroni (1997). L’orda d’oro 1968-1977. La grande ondata rivoluzionaria e creativa, politica ed esistenziale. Milano: Feltrinelli. 2008.

    www.nannibalestrini.it

    Un libro facilissimo o difficilissimo da recensire.

    Recensione facile: un’ampia e documentata storia, partigiana al punto giusto, di un decennio essenziale per capire l’Italia, anche quella melmosa di adesso.

    Recensione difficile: il libro è interessante, plurale nelle voci e nei punti di vista che si susseguono, ma drammaticamente discontinuo. Non è costruito in modo lineare, come un libro di storia tradizionale, ma ovviamente da Balestrini non mi aspettavo questo. Però le voci che si susseguono sono troppo disomogenee: trovare mescolati (e senza nessuna indicazione che ci permetta di distinguere le fonti e gli autori, salvo che in pochissimi casi) testi di volantini, documenti e analisi dell’epoca, analisi più o meno di parte fatte 10 o 20 anni dopo rende la lettura molto difficile e faticosa al limite del fastidio. Mi sono chiesto più volte, leggendo: ma se qui non mi ci raccapezzo io, che pure li ho vissuti quegli anni (una parte consistente, quanto meno, e dal punto d’osservazione privilegiato di Milano), che cosa può capire un ragazzo contemporaneo, che vi si avvicini per capire che cosa sono poi stati quei mitici Sessantotto e Settantasette e gli anni in mezzo (non meno importanti!) o per farci una ricerca o una tesi di laurea? E forse sarebbe stato meglio, a questo punto, un’antologia dichiarata di testi e materiali in una prima parte del volume, e una serie di saggi di commento nella seconda. Tra questi ultimi brillano tra tutti, per la loro qualità, i contributi di Sandro Mancini (che dà un contributo importante all’analisi della nascita e della specificità operaista del Sessantotto italiano) e di Paolo Virno (all’estremo opposto, sulla sconfitta e la fine del movimento).

    Is this helpful?

    Boris Limpopo said on Jul 11, 2010 | 2 feedbacks

Book Details

  • Rating:
    (411)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Paperback 687 Pages
  • ISBN-10: 8807814625
  • ISBN-13: 9788807814624
  • Publisher: Feltrinelli (Universale Economica. Onde, 1462)
  • Publish date: 1997-11-xx
Improve_data of this book

Margin notes of this book