L'orologiaio di Everton

Voto medio di 754
| 98 contributi totali di cui 95 recensioni , 3 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Da quando la moglie se n'è andata, quindici anni e mezzo prima, senza portarsi via il figlio di pochi mesi e lasciandosi dietro solo una vestaglietta di cotonina e la scia del suo profumo, Dave ha vissuto soltanto per Ben. Ogni attimo della sua ... Continua
Ha scritto il 24/09/17
Un Simenon americano
All'inizio mi è decisamente mancata la consueta ambientazione francese ma poi, poco alla volta, la forza dei personaggi, sempre simenonianamente illogici e proprio per questo assolutamente verosimili, mi ha agganciato e non mi ha più lasciato sino ...Continua
  • 3 mi piace
Ha scritto il 22/01/17
SPOILER ALERT
L'orologiaio di Everton
Leggere un romanzo di Simenon dà la stessa, meravigliosa sensazione di rincontrare un vecchio amico. E così, ad anni di distanza dalla lettura di “L’uomo di Londra” e di “L’uomo che guardava passare i treni”, mi sono riavvicinato a ...Continua
  • 3 mi piace
Ha scritto il 09/12/16
Commossa...
Ci hanno talmente abituato (e, personalmente, fracassato i maroni!) all'unicità e santificazione dell'amore materno, che questa delicatissima figura di padre mi ha davvero commossa...
  • 3 mi piace
Ha scritto il 02/11/16
Per il momento era ancora all’oscuro di tutto, e si limitava a vivere senza fretta, senza problemi, senza esserne neppure appieno cosciente, ore così uguali l’una all’altra da indurlo quasi a credere di averle già vissute.Mentre succedeva ...Continua
  • 3 mi piace
Ha scritto il 26/09/16
L'orologiaio di Everton di Simenon Ho iniziato questo romanzo, per prendermi una pausa dal precedente libro in lettura, ancora da finire, perché sul finale un po claustrofobico.Tornando al libro di Simenon, è il quarto che leggo di questo autore, ...Continua
  • 2 mi piace

Ha scritto il May 18, 2016, 18:50
Gli pareva che in tutto il mondo non ci fossero che due tipi di uomini, quelli che chinano la testa e gli altri..
Pag. 147
Ha scritto il May 18, 2016, 14:21
Quel continuo arrovellarsi lo estenuava. Avrebbe voluto fermare le rotelle del suo cervello allo stesso modo in cui si può fermare il meccanismo di un orologio.
Pag. 88
Ha scritto il Nov 25, 2008, 19:46
Fino alla mezzanotte, forse anche fino all'una, Dave Galloway seguì la solita routine di tutte le sere, o, più esattamente, della sera del sabato, che differiva un po' da quella degli altri giorni.Forse l'avrebbe vissuta in modo diverso, forse ...Continua
Pag. 9
  • 1 commento

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi