Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Los Papeles De Aspern

By Henry James

(23)

| Paperback | 9788483107317

Like Los Papeles De Aspern ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Henry James es considerado uno de los mejores cuentistas anglosajones y Los papeles de Aspern, aunque poco conocido, uno de sus mejores cuentos. James sentía predilección por la short long story : «The dear, the blessed nouvelle !». Y, de hecho, much Continue

Henry James es considerado uno de los mejores cuentistas anglosajones y Los papeles de Aspern, aunque poco conocido, uno de sus mejores cuentos. James sentía predilección por la short long story : «The dear, the blessed nouvelle !». Y, de hecho, muchos de sus cuentos constituyen las mejores piezas de su obra.

Los papeles de Aspern es como el catalizador de la narrativa jamesiana. En él se debaten la pasión de un editor en busca de los «papeles» de su poeta favorito, la astucia de la mujer centenaria que fue amante del poeta y guarda celosamente esos papeles, y la estúpida ingenuidad de la sobrina, que se convierte en el eje de la lucha sorda y tensa entre el editor y la anciana. Toda la narración está envuelta en misterio, casi en suspense. Un viejo palacio veneciano es el fondo romántico de este cuento que deja al lector desconcertado y en el que se confirma la teoría de James : «Toda historia, para ser buena, debería ser a la vez un retrato y una idea».

106 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Perché diamine non hanno inserito l'ultimo capitolo?!

    Interessante, ma lo stile dell'autore è decisamente pesante per i miei gusti.

    Is this helpful?

    Shainareth said on May 25, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Immensità d'autore

    Simbolo del decadentismo veneziano? Confermo. Henry James è un autore immenso e lo dimostra in ogni sua frase, nel modo in cui tratteggia ambienti e psicologie o in cui incrocia ironia, eleganza e classicismo. e' un libro che vale la pena leggere, an ...(continue)

    Simbolo del decadentismo veneziano? Confermo. Henry James è un autore immenso e lo dimostra in ogni sua frase, nel modo in cui tratteggia ambienti e psicologie o in cui incrocia ironia, eleganza e classicismo. e' un libro che vale la pena leggere, anche perché ha un intreccio costruito come un giallo che in realtà si rivela ricoo e profondo.

    Is this helpful?

    Simoncarlo said on May 15, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    "Aveva dimenticato quanto attraente fosse il mondo,e ora imparava che, più o meno inesorabilmente, ne era stata defraudata nei suoi anni migliori. Non era arrabbiata per questo, ma nell'assorbire l'affascinante spettacolo, a dispetto del sorriso di g ...(continue)

    "Aveva dimenticato quanto attraente fosse il mondo,e ora imparava che, più o meno inesorabilmente, ne era stata defraudata nei suoi anni migliori. Non era arrabbiata per questo, ma nell'assorbire l'affascinante spettacolo, a dispetto del sorriso di godimento, la faccia arrossiva come per una specie di sorpresa ferita. Non parlava, sprofondata nel sentimento delle occasioni per sempre perdute, che pure sarebbero state così a portata di mano".

    Is this helpful?

    Ilenia said on Feb 22, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Letto pochi giorni prima di tornare per qualche giorno a Venezia, in gennaio; una volta lì, ad ogni sbuffo di rami da un alto muro era tutto un pensare Ecco, potrebbe esser quella la casa, perché no?, un tendere lo sguardo alle finestre in cer ...(continue)

    Letto pochi giorni prima di tornare per qualche giorno a Venezia, in gennaio; una volta lì, ad ogni sbuffo di rami da un alto muro era tutto un pensare Ecco, potrebbe esser quella la casa, perché no?, un tendere lo sguardo alle finestre in cerca delle misteriose signorine Bordereau, un ripetermi stupefatta Ecco, sì, davvero, questa non è una città ma un'unica grandissima dimora incantata, brulicante. Che meraviglia.

    L'ambientazione mi ha evidentemente catturata più dell'ossessione letteraria che vi è narrata, anch'essa affascinante, sì, ma messa in ombra dallo splendore delle atmosfere.

    ***

    «... mi colpì la strana aria di socievole contiguità e di vita domestica, che rappresenta buona parte del fascino di Venezia. Senza strade e veicoli, senza il frastuono delle ruote e la brutalità dei cavalli, con le sue stradine tortuose dove la gente si raccoglie insieme, dove le voci risuonano come nei corridoi di una casa, dove il passo umano si muove quasi a scansare gli spigoli dei mobili e le scarpe non si consumano mai, il luogo ha il carattere di un immenso appartamento collettivo...»

    Is this helpful?

    Ele Dalmonte said on Jan 13, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Uno studio psicologico molto ben riuscito e un certo senso di suspence che ottiene il suo risultato solo grazie alla brevità della novella. Un romanzo di maggior lunghezza scritto con il medesimo stile forse riuscirebbe pesante.
    Consigliato a chi non ...(continue)

    Uno studio psicologico molto ben riuscito e un certo senso di suspence che ottiene il suo risultato solo grazie alla brevità della novella. Un romanzo di maggior lunghezza scritto con il medesimo stile forse riuscirebbe pesante.
    Consigliato a chi non cerca trame elaborate ma solo l'atmosfera e la raffinatezza della prosa.

    Is this helpful?

    Ariano Geta said on Oct 15, 2013 | 2 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Ma, cavolo! Ho dovuto cercarmi l'ultimo capitolo su internet. Che senso ha toglierlo? Anche perchè ero rimasta così male della fine che non avrei saputo dargli un voto. E' una lettura che ti tiene incollata alle pagine, quasi ti rapisce... Molto, mol ...(continue)

    Ma, cavolo! Ho dovuto cercarmi l'ultimo capitolo su internet. Che senso ha toglierlo? Anche perchè ero rimasta così male della fine che non avrei saputo dargli un voto. E' una lettura che ti tiene incollata alle pagine, quasi ti rapisce... Molto, molto bello e triste.

    Is this helpful?

    **Stefania** said on Aug 5, 2013 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book