Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Los simulacros

By Philip K. Dick

(28)

| Paperback | 9788427011847

Like Los simulacros ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

La Tierra en el siglo XXI era un mundo sombrio, cambiante y peligroso. La mayoría de sus habitantes se contentaban simplemente con sobrevivir y disfrutar del poco placer que tuvieran a mano. Pero había otros que jugaban astutamente para ser dueños de Continue

La Tierra en el siglo XXI era un mundo sombrio, cambiante y peligroso. La mayoría de sus habitantes se contentaban simplemente con sobrevivir y disfrutar del poco placer que tuvieran a mano. Pero había otros que jugaban astutamente para ser dueños del mundo. entre ellos se encontraban la mujer extraordinariamente hermosa que había dirigido la Casa Blanca durante casi un siglo, el último psiquiatra en ejercicio, el genial pianista psicocinético, el misterioso viajero del tiempo, los "parias" y ...los simulacros.

65 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Mi sono avvicinato un pò timidamente a Dick. Dopo aver provato a leggere 'Cronache dal dopobomba' (abbandonato a 1/4), non speravo che un suo libro potesse entusiasmarmi. Invece 'I simulacri' è forse uno dei migliori libri di fantascienza che abbia m ...(continue)

    Mi sono avvicinato un pò timidamente a Dick. Dopo aver provato a leggere 'Cronache dal dopobomba' (abbandonato a 1/4), non speravo che un suo libro potesse entusiasmarmi. Invece 'I simulacri' è forse uno dei migliori libri di fantascienza che abbia mai letto. Un' infinità di personaggi, a cui è difficile stare dietro, si muovono in un mondo che più che un universo fantascientifico sembra un quadro distorto dei giorni attuali.
    E' vero, alcune volte la scrittura è confusa, il virtuosismo inventivo di Dick prende spesso il sopravvento sulla trama. E' vero anche, e con questo concordo con gli altri lettori, che il finale è un pò troppo rapido. Però sono pecche che non hanno pesato su questa lettura entusiasmante.
    P.S. La postfazione di Baudrillard sulla fantascienza, nell' edizione fanucci, è una lettura obbligatoria per tutti gli amanti del genere.

    Is this helpful?

    Crashin' steel said on Jun 22, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Altri libri di Dick mi hanno entusiasmato. I simulacri sono come sempre uno stimolo a ritrovare nel nostro mondo le visioni di un uomo che lo ha conosciuto molto profondamente ed è riuscito ad immaginare il nostro presente e forse il nostro futuro co ...(continue)

    Altri libri di Dick mi hanno entusiasmato. I simulacri sono come sempre uno stimolo a ritrovare nel nostro mondo le visioni di un uomo che lo ha conosciuto molto profondamente ed è riuscito ad immaginare il nostro presente e forse il nostro futuro con tanti anni di anticipo. Non è fantascienza, ma immaginazione del futuro. E quando il suo futuro assomiglia tanto alla nostra realtà di oggi e a quella che potrebbe essere nei prossimi anni, allora non possiamo fare altro che leggere con attenzione ed evitare quello che potrebbe non essere un futuro migliore del nostro difficile presente.

    Is this helpful?

    Udesideri said on Aug 17, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Idee geniali mescolate insieme. Forse troppe per poter essere sviluppate coerentemente. L'organizzazione sociale basata su supercondominii. Una società stratificata: i Ge e i Be. Gli Stati Uniti d'Europa e d'America. Un pianista sovietoc psicocinetic ...(continue)

    Idee geniali mescolate insieme. Forse troppe per poter essere sviluppate coerentemente. L'organizzazione sociale basata su supercondominii. Una società stratificata: i Ge e i Be. Gli Stati Uniti d'Europa e d'America. Un pianista sovietoc psicocinetico. Un gruppo di potere nell'ombra che domina attraverso i media, un presidente che è un simulacro e la moglie del presidente, quasi oggetto di culto per i sudditi, sempre giovanissima da decenni, che è un'attricetta sostituita quando serve. I viaggi nel tempo per controllare i possibili avvenimenti futuri e per interventi correttivi sul passato. Goring portato nel presente per convincerlo a tradire Hitler nel passato. I venditori clandestini di astronavi per espatriare su Marte. I Neandertal che ritornano e potrebbero ereditare la Terra. Anche un "essere proveniente da Ganimede" incorporato in un impianto di registrazione del suono.
    Un po' troppo, tutto insieme?
    Sicuramente un bel compendio di quelli che erano i temi della fantascienza nei primi anni sessanta.

    Is this helpful?

    Pierfranco Ravotto said on Jun 8, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    3.5/5

    Proprio non riesco a discostarmi da questo voto con Dick. Il romanzo (nato dal racconto breve "uno show originale", presente nel quarto volume di racconti) è scorrevole (nonostante i personaggi molteplici), la storia (o meglio le storie) accattivanti ...(continue)

    Proprio non riesco a discostarmi da questo voto con Dick. Il romanzo (nato dal racconto breve "uno show originale", presente nel quarto volume di racconti) è scorrevole (nonostante i personaggi molteplici), la storia (o meglio le storie) accattivanti, l'idea del viaggio nel tempo anche; l'idea del governo fantoccio che usa i media come uno strumento di soppressione del volgo quantomai attuale. Però....il finale è troppo affrettato e poco chiaro. Ero pronto a dargli 4 stellette ma l'escalation delle ultime pagine termina in un modo proprio insoddisfacente.

    Is this helpful?

    Nico said on Mar 30, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Decisamente assurdo...il mondo creato da Dick è come al solito molto intrigante e ha delle idee pazzesche per il tempo in cui è stato scritto; purtroppo l'intreccio a forza di aggiungere personaggi si complica e verso la fine tutto subisce una accele ...(continue)

    Decisamente assurdo...il mondo creato da Dick è come al solito molto intrigante e ha delle idee pazzesche per il tempo in cui è stato scritto; purtroppo l'intreccio a forza di aggiungere personaggi si complica e verso la fine tutto subisce una accelerazione e si chiude troppo in fretta. Purtroppo uno dei libri di Dick che mi è piaciuto meno.

    Is this helpful?

    Paolo Mariuz said on Nov 29, 2012 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Leggere un romanzo di Dick è sempre diverso da come lo si era immaginato prima.
    Dick immagina. Non racconta, non spiega. Si limita a mettere su carta le sue visioni di un futuro distorto e malato. Non si può neppure parlare di trama, Dick è un corpo ...(continue)

    Leggere un romanzo di Dick è sempre diverso da come lo si era immaginato prima.
    Dick immagina. Non racconta, non spiega. Si limita a mettere su carta le sue visioni di un futuro distorto e malato. Non si può neppure parlare di trama, Dick è un corpo unico, piace o non piace.

    Is this helpful?

    Maynard said on Oct 24, 2012 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book