Lover Avenged

(Black Dagger Brotherhood, Book 7)

By

Publisher: NAL

4.4
(1060)

Language: English | Number of Pages: 527 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) Spanish , Italian

Isbn-10: 0451225856 | Isbn-13: 9780451225856 | Publish date: 

Also available as: Others , Mass Market Paperback , eBook , Paperback

Category: Family, Sex & Relationships , Romance , Science Fiction & Fantasy

Do you like Lover Avenged ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • *** This comment contains spoilers! ***

    2

    Lover Avenged

    L'unica cosa che riesco a pensare in questo momento è: Sono riuscita a finirlo, Alleluja! Queste seicento pagine - SEICENTO! - sono state interminabili, e mi sono dovuta costringere a leggere le ultim ...continue

    L'unica cosa che riesco a pensare in questo momento è: Sono riuscita a finirlo, Alleluja! Queste seicento pagine - SEICENTO! - sono state interminabili, e mi sono dovuta costringere a leggere le ultime duecento di fila perché altrimenti non avrei più avuto il coraggio di riprendere il libro in mano. E ci ho messo un intero piovoso pomeriggio! Cinque ore! Ok, la smetto, passiamo alla recensione. Il romanzo non mi è piaciuto: troppi gli elementi che mi hanno fatto addirittura ribrezzo (ma come fa l'autrice anche solo a pensarle quelle cose?), troppi i punti di punti di vista, la Ward mi ha raccontato minuto per minuto quello che succede ai vari personaggi ma alla fine ho avuto l'impressione che non fosse successo niente. La coppia centrale desta zero interesse. Caro Rehvenge, nonostante tu fossi uno spacciatore pappone munito di uncino alla base del pene io nei libri precedenti ti avevo adorato, e non meritavi quella sciacquetta! Cara Ward, ma non potevi farlo finire con Xhex (risparmiando così a una delle poche donne toste della serie quel bamboccio di John)? Mah! Gli unici picchi di interesse me li hanno dati Tohrment e il suo ritorno effettivo nella confraternita e le vicende sulla cecità del re. Blay e Qhuinn, ovvero gli unici motivi per cui continuo ancora questa tamarrissima serie, fanno solo una comparsa. GRRRRRR VOTO 5

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    3

    Misteri dei miei gusti letterari… la prima volta che l’ho letto non mi è piaciuto. Probabilmente perché termina con “Alex la dura”, come la chiamo io, prigioniera del figlio dell’Omega e non fra le br ...continue

    Misteri dei miei gusti letterari… la prima volta che l’ho letto non mi è piaciuto. Probabilmente perché termina con “Alex la dura”, come la chiamo io, prigioniera del figlio dell’Omega e non fra le braccia del suo John. Probabilmente perché non sapevo, anche se ci speravo, che sarebbe mai stata fra le braccia del “suo” John. Anche perché quello che è successo loro durante il romanzo non è stato grandioso, tutt’altro. Revhenge posso riabilitarlo: il suo rapporto con Ehlena mi è piaciuto molto. Coppia centrale del romanzo molto azzeccata, anche se trovo difficile che una timida crocerossina diventi una specie di Indiana Jones cazzuta solo perché si innamora, ma si legge di vampiri anche per questo. L’entrata in scena di Payne – la gemella di Vishous – l’ho trovata azzeccata. La lasciamo in stand-by, ma in seguito ce ne sarà anche per lei, eccome (mi riferisco a “Ferita”, l’altro mio romanzo preferito della saga, per ora). Dopo Boo, l’ingresso di George mette la par condicio sugli animali da compagnia: abbiamo il gatto, ma anche il cane – per il Re Cieco – e vanno pure d’amore e d’accordo. Jessica in queste pagine scava nella psicologia del bisogno, formando frasi che mi hanno fatto parecchio pensare. Mi rituffo su “Tu sei mio” per chiudere il cerchio.

    said on 

  • 3

    Ci risiamo...

    ...la Ward a scadenze regolari ci ricasca puntualmente!
    Nel tentativo di promuovere i libri successivi, di questa avvincente e fortunata saga, accende la curiosità delle lettrici con tante ghiotte ant ...continue

    ...la Ward a scadenze regolari ci ricasca puntualmente!
    Nel tentativo di promuovere i libri successivi, di questa avvincente e fortunata saga, accende la curiosità delle lettrici con tante ghiotte anticipazioni, su tutti i membri della confraternita e non, finendo poi per dimenticarsi completamente di quelli che dovrebbero esssere i protagonisti principali della storia...cosa abbiamo scoperto in questo libro di Rehvenge ed Ehlena che in realtà non sapessimo già dai libri precedenti?
    Tanta carne al fuoco, un bel po' di fumo e pochissimo arrosto, anche sta volta! PECCATO!!!

    said on 

  • 4

    Quattro stelline? Quattro stelline ai vampiri tamarri? Eh già...
    Partiamo dai protagonisti, anzi, dal protagonista principale, il Reverendo o Rehvenge, al quale non avrei dato una lira bucata, figuria ...continue

    Quattro stelline? Quattro stelline ai vampiri tamarri? Eh già...
    Partiamo dai protagonisti, anzi, dal protagonista principale, il Reverendo o Rehvenge, al quale non avrei dato una lira bucata, figuriamoci la mia attenzione per un intero libro. L'amica Ward ci ha messo tutto l'impegno del mondo per dare a questo personaggio ogni sorta di sfighe, e non si può proprio dire che gli amici Tamarri della Confraternita lo amino, ma purtroppo dovranno averci a che fare, e non poco. Ehlena, oltre ad avere un nome decente (più di quello di altri personaggi della saga, me lo riconoscerete), è fino ad ora la donna migliore: le altre erano troppo intelligenti, o troppo perfette, o troppo fastidisiose, o troppo fighe di legno, o troppo allupate. La coppia protagonista, insomma, è piuttosto equilibrata, e detto di una coppia creata dalla Ward è un gran complimento. Tralasciando l'incursione nel simpatico mondo del sesso telefonico, con risultati estremamente trash, di cui la nostra si riconferma maestra, le scene hot rientrano nella norma di questa saga.
    Gli altri personaggi e le sottotrame sono interessanti ma discutibili, soprattutto John, ma ciò che gli accade (senza spoilers) e lo trasforma è giustamente un'abile mossa dell'autrice per introdurci al prossimo libro, che sarà incentrato su di lui.
    I nemici sono sempre più idioti; la Ward ci regala una perla di ignoranza pura quando, verso la fine, presenta un combattimento degno dei peggiori film di robottoni Giapponesi (ma niente spoilers, ripeto).
    Insomma: una stellina più della media perchè mi ha interessato, divertito, e perchè alla fine, dai, come si fa a resistere a tutto questo trash?
    Fra un mese ne leggo un altro, e prometto che non smetto finchè non vedo il dodicesimo (o il tredicesimo) libro.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    5

    LA CONFRATERNITA DEL PUGNALE NERO n 7

    Bellissimissimo!!! E pensare che l'avevo sempre scartato perché il volume precedente mi aveva deluso. Grazie però al consiglio di Rachel per la lettura di maggio l'ho letto.
    Divorato, non sono riuscit ...continue

    Bellissimissimo!!! E pensare che l'avevo sempre scartato perché il volume precedente mi aveva deluso. Grazie però al consiglio di Rachel per la lettura di maggio l'ho letto.
    Divorato, non sono riuscita a staccarmi. Intenso, bellissimo, ho riso, ho pianto, ho sperato, ho tremato..insomma mi ha completamente travolto!
    Bello perché è finalmente corale. Non c'è solo la storia del fratello di turno con la sua amata..ma c'è tutto un intrigo dietro e colpi di scena e poi Jhon e Xhex...mi hanno davvero lacerato il cuore, e poi. Non può finire così con Lash che la rapisce nooooo..devo leggere assolutamente il prossimo!!!! E poi chi vuole uccidere il Re???? Abbiamo scoperto i giochi per metà. Ho adorato Wrath e Beth. Ma come cieco??? E ora????
    A parte Elhena all'inizio che mi sembrava stupida e soprattutto non coerente con se stessa...nel giro due minuti cambia idea e addirittura si fa mordere!!!!! Insomma un po' di contengo..però ammetto che è stata l'unica cosa che mi ha fatto storcere il naso. Per il resto libro bellissimo e tra l'altro in ebook erano tipo 900 pagine!!!!ma lette tutte d'un fiato, ho fatto tutte le sere l'una e mezza di notte e ho dovuto interrompere solo perché mio marito mi costringeva..sennò avrei tirato diritto fino all'ultima pagina.
    Cinque stelle meritatissime.

    said on 

  • 5

    Rhev representa lo que es esta saga de libros: amor, sexo y muchas muchas aventuras.

    El séptimo libro de La Hermandad de la Daga Negra es perfecto y el mejor ejemplo de lo que es esta saga: amor, sexo, drogas y rock and roll. Sobre todo mucho rock and roll.

    Después de la decepción que ...continue

    El séptimo libro de La Hermandad de la Daga Negra es perfecto y el mejor ejemplo de lo que es esta saga: amor, sexo, drogas y rock and roll. Sobre todo mucho rock and roll.

    Después de la decepción que me llevé con el sexto libro, dedicado a Phury, perdí un poco la fe en esta saga. En sagas tan largas llega un momento en que la historia se le puede ir de las manos a la autora, y casi pensé que le había pasado eso después del chasco del sexto. Pero parece que aún tiene mucho que dar.

    Amante Vengado nos muestra al verdadero Rehv, el que hay bajo la fachada del terrible Reverendo, un hombre atormentado por su pasado, presente y futuro, y como su vida cambia después de una de sus visitas a la clínica de Havers para su dosis de dopamina y antídoto.

    Este libro adquiere una trascendencia especial porque además de ser el primero que trata de un vampiro que no es miembro de la Hermandad, también nos mete de lleno en la sociedad sympath y nos explica, más o menos, como es su estilo de vida. Es posible que en el siguiente libro este aspecto se desarrolle más y mejor.
    En lo que se refiere a la relación de Rehv con su pareja en este libro, no aporta nada nuevo, ya que sigue, más o menos, el esquema establecido en los otros libros. Aun así espero que esta pareja sea algo diferente teniendo en cuenta el destino que a ambos les espera. Esto quizás aporte nuevos elementos a la trama, refrescándola y dándola más emoción.

    En cuanto al vampiro con el que comparte libro es Wrath. El Rey salía de manera regular a lo largo de los libros, pero no le veíamos tanto desde el primero, dedicado a él. Las cosas que le suceden a él y Beth son reveladoras y marcan un antes y un después en la Hermandad.

    En definitiva, Amante Vengado es uno de los mejores libros de la saga: adictivo, emotivo y lleno de aventuras ha pasado a ser mi libro favorito de esta saga, junto con Rehv y veo complicado que los próximos le superen.

    Y es que, a estas alturas, ¿a quién no le gustaría tener un vampiro así en su vida?

    Nota: 9 "Rhev representa lo que es esta saga de libros: amor, sexo y muchas muchas aventuras."

    said on 

  • 4

    4 stellette meritate

    La solita storia piagnucolosa del "Io non ti merito"-"Ma io ti amo lo stesso" è resa più torbida e intrigante dal protagonista principale; inoltre, i filoni paralleli portati avanti hanno garantito az ...continue

    La solita storia piagnucolosa del "Io non ti merito"-"Ma io ti amo lo stesso" è resa più torbida e intrigante dal protagonista principale; inoltre, i filoni paralleli portati avanti hanno garantito azione e varietà, e promettono grandi cose, soprattutto nel prossimo volume dedicato a John e Xhex.

    said on 

  • 3

    Este libro tiene muchísima paja. Para una vez que los personajes se dejan llevar, le meten un montón de chorradas secundarias que abarcan más páginas que la historia principal y que, seguro, podrían h ...continue

    Este libro tiene muchísima paja. Para una vez que los personajes se dejan llevar, le meten un montón de chorradas secundarias que abarcan más páginas que la historia principal y que, seguro, podrían haberse contado ocupando menos espacio y metiendo menos paja al conjunto. La saga decae poco a poco...

    said on 

  • 4

    Mah...sono indecisa...non riesco a decidermi quanto mi è piaciuto questo libro. Bella la storia che ci gira intorno ma il Reverendo non mi prende neanche un po' e nemmeno la sua donna...

    said on 

Sorting by