Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Lover Revealed

Un amore violato

Di

Editore: Mondolibri

4.2
(1427)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 406 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo

Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Paperback , eBook , Altri

Genere: Family, Sex & Relationships , Romance , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Lover Revealed?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Serie Confraternita del Pugnale Nero 4.

Butch O'Neal è un ex poliziotto della Squadra Omicidi che ha ricevuto l'onore di collaborare con la Confraternita del Pugnale Nero. E si è perdutamente innamorato di Marissa, promessa sposa di un nobile vampiro, pur sapendo che non gli sarà mai concesso di avere una storia con lei. Ma all'amore non si comanda, anche nel tenebroso mondo dei vampiri. E Butch è disposto a rischiare la vita pur di conquistare la donna dei suoi sogni. Perciò diventa un guerriero della Confraternita e viene catturato dai lesser, mostruosi esseri che hanno venduto l'anima al perfido Omega per restare eternamente giovani. A patto di sterminare tutti i vampiri. In nome dell'Amore, Butch sconfiggerà la Morte. Sarà il protagonista di un'antica profezia sulla lotta del Bene contro il Male. Una lotta dall'esito tutt'altro che scontato...
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Quando ho iniziato a leggere questa saga, non ci avrei dato due lire. Sono partita proprio pensando "ma cosa sto facendo"? E invece mi è piaciuta subito, dal primo libro. Ogni libro è stato più bello ...continua

    Quando ho iniziato a leggere questa saga, non ci avrei dato due lire. Sono partita proprio pensando "ma cosa sto facendo"? E invece mi è piaciuta subito, dal primo libro. Ogni libro è stato più bello di quello dopo e a questo punto ho alte aspettative per i prossimi.
    Anche questo libro mi è piaciuto, anche se meno degli altri.
    Ho amato il fatto che finalmente ci fosse più azione e che la storia si evolvesse. Quello che non mi è piaciuto troppo sono i due protagonisti, Marissa e Butch, ma soprattutto come è stato svolto il loro rapporto. Mi è sembrato come se le scene d'amore tra i due fossero un po' buttate lì in mezzo al libro solo perché questa saga è anche un saga erotica e che quindi non sarebbero potute mancare le scene di sesso. Le ho trovate più disturbanti rispetto agli altri libri, non perché più spinte (non lo sono affatto, rispetto agli altri), ma perché non troppo pertinenti. Ho odiato le loro seghe mentali.
    E i lesser. Secondo me non sono caratterizzati troppo bene, ma è un problema che ho riscontrato anche negli altri libri. Le parti dove si ''vive'' il loro punto di vista le trovo quasi sempre noiose. I combattimenti con loro non sono mai troppo avvincenti. Dovrebbero essere una minaccia tremenda per la razza dei vampiri, ma non fanno poi così tanta paura. La morte di Mr X è stata tremendamente noiosa, talmente rilegata a poche misere righe che mi ero quasi dimenticata che fosse successo. Era l'unico lesser che sembrava star evolvendosi bene. Sarebbe stato carino se la sua voglia di spingersi contro l'Omega lo avesse fatto unire ai fratelli.
    Mi è piaciuto molto invece come è stato trattato il rapporto tra Vishous e Butch: le tenebre e la luce che devono coesistere insieme. Mi è piaciuto molto V come personaggio in questo capitolo della saga e non vedo l'ora di leggere il libro a lui destinato.

    ha scritto il 

  • 4

    Dopo mesi di assenza, un libro della serie dei Vampiri Tamarri torna sul mio comodino. Iniziamo da ciò che non cambia mai: la tamarraggine dei Vampiri che sono sempre grandi, grossi e assetati (di ses ...continua

    Dopo mesi di assenza, un libro della serie dei Vampiri Tamarri torna sul mio comodino. Iniziamo da ciò che non cambia mai: la tamarraggine dei Vampiri che sono sempre grandi, grossi e assetati (di sesso, non di sangue), la stupidità dei loro nemici, pericolosi quanto un bicchiere d'acqua in faccia, e la totale inutilità della protagonista femminile che è fastidiosa e piuttosto stupida. Aggiungiamo la traduttrice che questa volta ha fatto meno danni, a parte errori grammaticali (che voglio sperare siano dovuti a dei correttori di bozze poco attenti e non alla sua ignoranza), e otteniamo un libro che ben si inserisce nella scia degli altri tre che già ho letto. Insomma, la Ward prosegue nel suo "paranormal romance", e chi legge questi libri alla ricerca di qualcosa di completamente diverso, è meglio che desista. A noi altri, che proseguiamo imperterriti a farci male o a voler staccare il cervello in letture poco impegnate, la Ward riserva un libro che - attenzione attenzione! - presenta anche qualche aspetto differente dagli altri. Il più eclantante è che pare abbia seguito il consiglio del grande Leo Ortolani, quando fa dire a un suo personaggio che i lettori amano le tre A: "Azione! Avventura! Atette!". Non mi soffermo sull'ultima A, visto che di sesso trash ce n'è e sempre ce ne sarà a bizzeffe, ma mi ha stupito l'inserimento di molte scene d'azione e del fatto che in questo libro succedano cose. Insomma, la trama prosegue con qualche colpo di scena, più o meno citofonato, qualche mistero non troppo fitto che probabilmente verrà svelato nei libri successivi, qualche inevitabile caduta di stile (marchio di fabbrica della Ward) e, in fondo, non delude. Ho apprezzato la trama, di questo libro, e non è una cosa scontata da dire, in questo caso; ecco perchè mi sento di dargli quattro stelline e di dire: io vado avanti, perchè la vita non è solo roba impegnata (che tra l'altro a me non piace, perchè leggere è divertirsi, innanzi tutto).

    ha scritto il 

  • 2

    Secondo me è il punto più basso raggiunto fino ad ora. Sarà che i protagonisti (sia lui che lei) non mi vanno proprio. Per l'amor del cielo, ok decerebrati, ma quando si esagera si esagera!

    ha scritto il 

  • 4

    LA CONFRATERNITA DEL PUGNALE NERO N. 4

    Molto ma molto bello l'evolversi della battaglia con i Lesser.
    Butch mi è piaciuto tanto.Il rapporto di amicizia con V poi davvero commovente.

    Meno invece Marissa, le avrei tirato volentieri una botta ...continua

    Molto ma molto bello l'evolversi della battaglia con i Lesser.
    Butch mi è piaciuto tanto.Il rapporto di amicizia con V poi davvero commovente.

    Meno invece Marissa, le avrei tirato volentieri una botta in testa per vedere che cosa aveva dentro al cervello. Alla fine grazie alle altre donne dei confratelli ha finalmente capito cosa doveva fare. Era ora!

    La storia si complica e voglio prorio sapere cosa la Ward ci riserverà..per cui a me il prossimo ^_^

    ha scritto il 

  • 4

    L'orgoglio ti ha fottuto, sbirro!

    Oh, cavoli. Finalmente.
    Per la miseria, Butch ha sofferto per tutto questo tempo credendo di amare una donna che non lo ricambiava, perché? Per l'orgoglio.
    Ma finalmente in questo volume apre i dannat ...continua

    Oh, cavoli. Finalmente.
    Per la miseria, Butch ha sofferto per tutto questo tempo credendo di amare una donna che non lo ricambiava, perché? Per l'orgoglio.
    Ma finalmente in questo volume apre i dannatissimi occhi e vede che Marissa lo ricambia eccome, cavolo.
    Per uno stupido malinteso, entrambi sono convinti della stessa cosa: vivono un amore non ricambiato.
    Se Butch non fosse stato così orgoglioso avrebbe saputo molto prima che Marissa non lo aveva liquidato affatto, ma è stata ingannata dal fratello. Così quando Marissa, nonostante sia stata da sempre sfrattata e trattata da appestata dalla Glymera, trova il coraggio per avvicinarlo, lui alza le barriere per "proteggersi" ed evitare di "umiliarsi". Stupido sbirro, tira fuori le palle!
    Per fortuna le tira fuori.
    Eh già.
    Proprio così.

    Cooomunque, allusioni a parte. Butch e Marissa non mi piacciono moltissimo, come coppia. Marissa è troppo perfettina, onestamente non ce la vedo bene con Butch. Sarà che shippavo molto ButchxVishous! :D Loro sì che sarebbero stati perfetti... ma comunque.
    Ho apprezzato molto questo libro perché si ha la possibilità di conoscere meglio Butch. E per riflesso anche Vishous. Mi piace tantissimo il "mondo a parte" di questi due. Inoltre in questo quarto libro della confraternita accadono cose che influenzeranno moltissimo i seguiti, che daranno una svolta alla guerra contro i lesser. Trovo sia un libro molto importante dal punto di vista della trama.

    ha scritto il 

  • 4

    Il grandissimo sbirro! Devo ammettere che Marissa non mi è mai piaciuta - troppo santarellina, per i miei gusti. Ma qua si dà una svegliata! Butch e la scoperta di essere un vampiro è stato uno choc! ...continua

    Il grandissimo sbirro! Devo ammettere che Marissa non mi è mai piaciuta - troppo santarellina, per i miei gusti. Ma qua si dà una svegliata! Butch e la scoperta di essere un vampiro è stato uno choc! Ma le due scene più belle sono state quando Butch capisce che lei si nutriva da Rehvenge (oh, Dio, di lui parlerò dopo) e quando Marissa prende il posto di quell'inutile di suo fratello al consiglio!

    ha scritto il 

  • 4

    Piano piano si accoppiano tutti

    Non esistono più i vampiri di una volta, brutti, emaciati, pelati, paurosi, con le unghie affilate, puzzolenti di cadavere!!!
    Adesso sono strafighi, muscolosi, con chiome fluenti e inverosibilmente ac ...continua

    Non esistono più i vampiri di una volta, brutti, emaciati, pelati, paurosi, con le unghie affilate, puzzolenti di cadavere!!!
    Adesso sono strafighi, muscolosi, con chiome fluenti e inverosibilmente acconciate, ipertatuati(come detta la moda),vestiti con abiti di gran firme, e improfumati da colonie costosissime....Ovviamente sono strasexi e iperdotati. Cosa vuoi di più da un uomo, anche se morto? Questi guerrieri della Confraternita del pugnale nero, sono TUTTI così.
    E ora anche lo sbirro è diventato uno di loro, con tutti i pregi...e ti pareva, ne sa qualcosa Marissa!
    Che dire? Mi è piaciuto. Anche in questo, come nel precedente, oltre ai soliti passaggi erotici, c'è il calore della famiglia, il legame dell'amicizia e dei vincoli di sangue. Magari fosse sempre così anche nella realtà.....

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Dopo l'ascesa segue la discesa...

    ...da dove vogliamo cominciare?
    Da Vishous depresso e fuori di testa perchè "non vede più",perchè ha perso l'amichetto del <3 o dalle sue preferenze sessuali alla Cristian Grey?
    Dalla "beata Marissa v ...continua

    ...da dove vogliamo cominciare?
    Da Vishous depresso e fuori di testa perchè "non vede più",perchè ha perso l'amichetto del <3 o dalle sue preferenze sessuali alla Cristian Grey?
    Dalla "beata Marissa vergine addolorata"con tendenze alla piromania?
    O da Butch gemente e piangente sempre ubriaco che toh,sorpresa!!!Ha sangue di vampiro nelle vene ma per qualche strana ragione non si è mai trasformato e addirittura risulta essere l'arma segreta per la distruzione dell'Omega?
    Gli avrei dato 2 stelline se non fosse stato per le ultime 100 pagine dove la situazione si vivacizza un po',Butch finalmente smette di piangere e Marissa finalmente tira fuori un po' di orgoglio.
    Non avevo grandi speranze circa questo libro ma si è dimostrato peggiore del previsto. :o(
    PS:La cosa che avevo particolarmente apprezzato in questa saga era il fatto che "nessuno trasformava nessuno"(Ti prendo così come sei anche se siamo diversi e anche se ci saranno dei sacrifici da affrontare a causa di questa diversità)così hanno fatto Rhage e Mary così avrebbero dovuto fare anche Butch e Marissa...

    ha scritto il 

Ordina per