L'uccello che girava le viti del mondo

Voto medio di 4.639
| 793 contributi totali di cui 648 recensioni , 145 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Il protagonista è un giovane giapponese che ha appena lasciato volontariamente il lavoro in uno studio di avvocati. È felicemente sposato con una donna in carriera. Tutto ha inizio da due episodi insignificanti: il gatto di casa scompare e l'uomo ... Continua
Ha scritto il 16/10/17
La parola più frequente quando si legge un commento a Murakami è "onirico". Ho iniziato a leggere in ritardo questo autore proprio perché temevo qualcosa di delirante, che poeticamente viene spesso riportato come "onirico". Invece anche questa ...Continua
  • 2 mi piace
  • 4 commenti
Ha scritto il 20/08/17
Onirico, denso, Murakami
Finito ora: 832 pagine dense dense come solo Murakami e pochi altri. Personaggi incredibili, piani temporali che si sovrappongono, avvenimenti improbabili che sono però pieni di significati intrinseci. Non è mai semplice leggere questo autore e ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 24/07/17
La descrizione dei personaggi, i loro stati d'animo, il senso di incertezza e la profondità di alcune riflessioni sulla natura umana fanno di questo libro, come di molti altri dello stesso autore, un gioiello da leggere e rileggere.
  • 1 mi piace
Ha scritto il 03/07/17
L'uomo saggio non osserva la realtà dall'alto di una collina, ma dal fondo di un pozzo asciutto. Dove i contorni del reale sfumano nel buio. Dove ogni giorno, per pochi istanti, una lama di luce lacera il velo che ci rende ciechi.
Ha scritto il 19/06/17
SPOILER ALERT
Sì, mi è piaciuto questo libro, e mi piace anche l'autore. Ho apprezzato il "mistico" che traspira in un modo tutto peculiare, anche se penso che la bravura di Murakami si esprima al meglio nelle descrizioni della quotidianità, fatta di niente. ...Continua

Ha scritto il Nov 03, 2016, 21:20
“Piú un uomo è intellettualmente limitato, piú potente diventa. Piú cretino è, meglio è.”
  • 1 mi piace
Ha scritto il Nov 03, 2016, 21:16
“Non è che basti ammettere i propri errori per risolvere tutto. Che uno li ammetta o no, gli errori restano errori, di lí non si scappa.”
  • 1 mi piace
Ha scritto il Aug 06, 2016, 09:06
Se lei adesso è in condizioni pietose, e lo è, lo so, ho l'impressione che la colpa sia solo sua. Lei ha qualche problema basilare, che gliene ha attirati parecchi altri, come un magnete. È per questo che se una donna ha appena un minimo di buon ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il Oct 13, 2015, 09:41
io curo la gente, e Cinnamon cura me. Ma chi è che cura Cinnamon? Solo lui, come un buco nero, va inghiottendo tutto il dolore e la tristezza del mondo?
Pag. 562
Ha scritto il Sep 26, 2015, 14:01
La sala d'aspetto, come si può immaginare, non era un luogo dei più accoglienti -.........- La gente aveva tutta un'aria grave e preoccupata. Un posticino allegro, insomma, qualcosa come un libro di Kafka illustrato da Munch.
Pag. 265
  • 1 mi piace

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi