Luce d'agosto

Voto medio di 613
| 104 contributi totali di cui 88 recensioni , 14 citazioni , 1 immagine , 1 nota , 0 video
"Nella mia terra la luce ha una sua qualità particolarissima; fulgida, nitida, come se venisse non dall'oggi ma dall'età classica". Così William Faulkner spiegò il titolo del suo settimo romanzo, uscito nel 1932 e subito acclamato come uno dei suoi c ...Continua
Gnapppo
Ha scritto il 02/06/18

Ok ma alla fine, chi cazz' era Byron Bunch?

AlexEffe
Ha scritto il 16/03/18
È impressionante la “profondità” umana che Faulkner raggiunge in questo libro. Un flusso di coscienza a tratti ipnotico che tende a scavare sempre più a fondo, non solo nell’animo dei personaggi, ma anche in quello di chi legge. Ci ricorda che ci muo...Continua
Diceros
Ha scritto il 23/01/18
Oltre alla luce, accecante in modo da rendere tutto rallentato ma anche estremo anche la notte, la notte buia è presente in maniera forte lungo tutto il romanzo. È il Sud degli Stati Uniti con i suoi pregiudizi razziali, bestiali, con la voglia di ve...Continua
Claudia
Ha scritto il 29/05/17
Si può sfuggire al proprio destino? Nel tentativo di rispondere a questa domanda Faulkner costruisce un romanzo che funziona come un orologio complesso, pieno di ingranaggi che vanno tutti meravigliosamente al loro posto e hanno tutti una funzione, a...Continua
calicanthus
Ha scritto il 28/05/17
Poderoso

Come può la voluttà nello scandagliare gli abomini del genere umano combinarsi con tanta bellezza?


cry6379
Ha scritto il Aug 18, 2017, 17:23
La memoria crede prima che il conoscere ricordi. Crede più a lungo di quanto rammenti, più a lungo perfino di quanto il conoscere immagini.
Pag. 106
Davide Scafidi
Ha scritto il Aug 24, 2015, 12:57
"Gli sembra di esserne sempre stato del tutto consapevole: che quanto distrugge la Chiesa non è il brancolare verso l'esterno di quelli che ci sono dentro né il brancolare verso l'interno di quelli che ne sono fuori, ma i professionisti che controlla...Continua
Davide Scafidi
Ha scritto il Aug 21, 2015, 07:00
"È perchè succedono tante cose. Troppe cose. È per questo. L'uomo fa, combina, tanto più di quanto riesca a sopportare o debba sopportare. È così che scopre di poter sopportare qualsiasi cosa. È per questo. È questo che è terribile. Che puo sopportar...Continua
Davide Scafidi
Ha scritto il Aug 16, 2015, 09:51
"È perchè uno ha più paura dei guai che potrebbe avere che di quelli che ha già. Si aggrappa ai guai ai quali è abituato piuttosto che rischiare di cambiare. Un uomo può parlare di come gli piacerebbe sfuggire alle persone vive. Ma sono i morti quell...Continua
Ubiqua...
Ha scritto il Apr 01, 2015, 19:46
Ascoltando [la musica dell'organo], gli sembrava di udirvi l'apoteosi della sua stessa storia, la sua stessa terra, le radici del suo stesso sangue: la gente dalla quale è sorto e in mezzo alla quale vive, che in questa sua terra e in questa sua stor...Continua
Pag. 308

MrMaatt  che...
Ha scritto il Aug 02, 2017, 18:38

Absit
Ha scritto il Apr 18, 2018, 20:05
n. 2144 (manca in costa alta) - 1° ediz. Oscar Mondadori settembre 1972 - Ultimo numero presente degli Oscar di serie generale.
Pag. 1

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi