Luce d'estate ed è subito notte

Voto medio di 493
| 241 contributi totali di cui 132 recensioni , 109 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
“A volte nei posti piccoli la vita diventa più grande”, a volte la lontananza dal rumore del mondo ci apre al richiamo del cuore e dei sensi, ci insegna ad ascoltare i messaggi dei sogni. È questo intenso sentire a erompere da ogni battito di vita in ...Continua
Flaviette
Ha scritto il 14/09/18

Sul libro sono già state espresse bellissime e giustissime parole, vorrei quindi approfittarne per dedicare un applauso speciale alla magnifica traduttrice italiana di Stefánsson, Silvia Cosimini: brava, brava, brava!

Lamù
Ha scritto il 08/09/18

Le gioie, i dolori, le stranezze e la semplice normalità degli abitanti di un anonimo paesino islandese fluiscono, senza fermarsi, in un unico fiume: la Vita.

Behemoth94
Ha scritto il 26/07/18

Trovate la mia recensione qui: https://wp.me/p9ah8P-ej

Alec
Ha scritto il 29/06/18
Baricco islandese

L'inizio del libro è stato folgorante, poi è sopraggiunta la perplessità e infine la noia. Infarcire di frasi e immagini poetiche un libro, senza dargli senso e sostanza, è un puro esercizio di stile che alla lunga risulta stucchevole.

Viandante Jan
Ha scritto il 22/03/18

Molto interessante questo spaccato dipinto con una disperazione leggera. Magici i personaggi.


Katia
Ha scritto il Oct 31, 2018, 15:37
Citazioni tratte dal libro: http://www.liberolibro.it/jon-kalman-stefansson-luce-destate-ed-e-subito-notte/
Valeria Nitti
Ha scritto il Dec 31, 2017, 09:17
Il mondo è pieno di sogni che non si avverano, svaniscono e si depositano come rugiada nel cielo e si trasformano in stelle nella notte.
jellyfish
Ha scritto il Sep 17, 2017, 18:51
E' nella gente comune che si nasconde ciò che comune non è, i sogni più grandi e i dolori più profondi. (...) A volte nei posti piccoli la vita diventa più grande.
Mighè legge cose
Ha scritto il Aug 28, 2017, 10:19
Parliamo, scriviamo, raccontiamo di piccole e grandi cose per cercare di capire, di arrivare a qualcosa, di afferrare l’essenza che però si allontana sempre più come l’arcobaleno. Nelle storie antiche si dice che l’uomo non possa guardare Dio, equiva...Continua
Marvivio
Ha scritto il Apr 17, 2016, 13:21
"...quello che è stato è stato e non si cancella , e ti cambia il paesaggio interiore in un modo che le parole servono a ben poco."

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi