Luna

Di

Editore: Giunti

4.0
(318)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 384 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese

Isbn-10: 8809746376 | Isbn-13: 9788809746374 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Sara Reggiani

Disponibile anche come: eBook

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Gay & Lesbo , Adolescenti

Ti piace Luna?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Regan, fin da piccola, ha sempre saputo che suo fratello Liam era diverso dagli altri. Liam ha sedici anni. È alto, bello, muscoloso e corteggiatissimo ma la verità è che si sente una ragazza intrappolata dentro un corpo da ragazzo. Regan è l'unica condividere questo segreto con Liam - o Luna come preferisce farsi chiamare - che ogni notte in camera della sorella si trasforma con trucchi e vestiti da ragazza nel suo alter ego femminile. All'insaputa dei genitori, una madre troppo occupata nella sua professione di wedding planner e un padre frustrato da un lavoro rutinario, Regan si trova da sola a dover aiutare e sostenere il fratello (quasi una sorella) nel difficile percorso verso la trasformazione. Ma anche per Regan è il momento del cambiamento e quando, durante una lezione di chimica, un ragazzo appena trasferito nella sua scuola, si accorge di lei, insieme ai primi turbamenti del cuore arrivano anche le complicazioni che l'avere un fratello trans comporta...
Ordina per
  • 2

    L'ho comprato in libreria ad un prezzo irrisorio. Mi aveva incuriosita la trama particolare, poiché il tema della transizione non è molto affrontato, soprattutto in Italia.
    Ma ho scoperto che è troppo ...continua

    L'ho comprato in libreria ad un prezzo irrisorio. Mi aveva incuriosita la trama particolare, poiché il tema della transizione non è molto affrontato, soprattutto in Italia.
    Ma ho scoperto che è troppo " adolescenziale" per essere apprezzato anche da un'adulta. Ho provato a leggere diversi libri per adolescenti ( young adult) da adulta che mi sono piaciuti, ma questo è scritto troppo in maniera semplice per i miei gusti.

    ha scritto il 

  • 3

    La terza stella l'ha ricevuta per l'argomento, che sicuramente rende il libro molto più apprezzabile nonostante la scrittura davvero elementare e dei personaggi non molto complessi. Devo riconoscere a ...continua

    La terza stella l'ha ricevuta per l'argomento, che sicuramente rende il libro molto più apprezzabile nonostante la scrittura davvero elementare e dei personaggi non molto complessi. Devo riconoscere a questo libro però che mi ha permesso di venire a contatto con il tema della transessualità in età adolescenziale e che spiega la questione in modo facilmente comprensibile. Non lo consiglierei ad un adulto, ma trovo che per un pubblico più giovane sia adatto a mandare un messaggio ed ad aiutarli a porsi le prime domande su loro stessi e sul mondo che li circonda.

    ha scritto il 

  • 3

    A tratti divertente, con punte dolorose di perché spiegati e molto chiari. Cosa significa vivere in un mondo che percepisce solo il bianco e il nero? Come proteggersi dalla diffidenza di chi è in un m ...continua

    A tratti divertente, con punte dolorose di perché spiegati e molto chiari. Cosa significa vivere in un mondo che percepisce solo il bianco e il nero? Come proteggersi dalla diffidenza di chi è in un modo e si sente in un altro? Luna vede la vita a colori e vogliono spegnere il suo arcobaleno. Intenso. Soprattutto per i danni collaterali dei familiari di chi vive questo percorso. E gli sopravvive.

    ha scritto il 

  • 3

    Questo libro tratta un tema molto delicato, ovvero la transessualità.
    Regan ci racconta della sua vita tra due genitori troppo assenti per i suoi gusti, una madre con problemi di depressione ma, sopra ...continua

    Questo libro tratta un tema molto delicato, ovvero la transessualità.
    Regan ci racconta della sua vita tra due genitori troppo assenti per i suoi gusti, una madre con problemi di depressione ma, soprattutto, una sorella: Luna, intrappolata però nel corpo di un ragazzo, Liam.
    Quanto può essere difficile per un "ragazzo" così giovane emergere invece come ragazza, far capire ai propri genitori e amici le sue necessità, con solo la sorella a sostenerlo?
    E quanto può essere difficile portare sulle proprie spalle un segreto così enorme?
    L'autrice, quindi, ce lo racconta attraverso una storia dal tocco delicato dedicata ai giovani lettori (su wiki, viene indicato come libro dai dodici anni in su).
    Mi spiace dover dire che c'è un ma, neanche tanto piccolo: ho trovato lo stile dell'autrice piuttosto acerbo, scoprendo poi in effetti che questo è stato il suo secondo libro.
    Ad esempio, Regan definisce spesso e volentieri Liam una sorella, parlandone quindi al lettore usando il femminile, ma altrettanto spesso torna ad usare il maschile.
    Non so se sia stato voluto, un po' per farci immaginare le difficoltà che la ragazzina può avere a ricordare che quello che appare come un ragazzo è in realtà una ragazza, oppure se l'autrice sia stata disattenta e poco coerente (il beneficio del dubbio glielo do), ma ai miei occhi è risultato a tratti fastidioso.
    C'è anche un tira e molla continuo tra Regan e Liam/Luna, anche se probabilmente giustificato data la storia: Regan che si sente da schifo perché non riesce a capire e sostenere Luna fino in fondo, Regan che odia Luna perché la ritiene egoista, Regan che vuole essere utile e farebbe qualunque cosa per lei, Regan che vorrebbe allontanarsi della famiglia.
    Perfettamente coerenti la sua confusione e i sentimenti contrastanti, ma poco apprezzati da me personalmente che tollero poco i tira e molla, non solo dal punto di vista romantico ma anche - come in questo caso - per quanto riguarda le proprie decisioni ed emozioni.
    Comunque consigliato, perché mi rendo conto che le critiche che muovo per giustificare un punteggio mediocre di tre stelle siano altamente soggettive.

    ha scritto il 

  • 4

    Meraviglioso

    Dolcissimo, raccontato con una delicatezza fantastica. Un libro che ti entra dentro e che ti avvolge completamente mettendo te stesso nella situazione familiare della protagonista. Consigliatissimo ...continua

    Dolcissimo, raccontato con una delicatezza fantastica. Un libro che ti entra dentro e che ti avvolge completamente mettendo te stesso nella situazione familiare della protagonista. Consigliatissimo

    ha scritto il 

  • 3

    "Io l'amavo. Lei era mio fratello."

    Tenerissimo romanzo sull'identità di genere, argomento attualissimo e trattato con amore e delicatezza. Anche se sarebbe un libro per ragazzi (YA, come si dice adesso!) è un libro per tutti, soprattut ...continua

    Tenerissimo romanzo sull'identità di genere, argomento attualissimo e trattato con amore e delicatezza. Anche se sarebbe un libro per ragazzi (YA, come si dice adesso!) è un libro per tutti, soprattutto per chi ancora è intollerante verso certi argomenti. Meraviglioso il rapporto di amore, rispetto e complicità tra queste due "sorelle".

    ha scritto il 

  • 2

    Carino ma niente di più.

    Uno Young Adult con tutte le caratteristiche del genere ma dalla tematica decisamente diversa e più delicata. Troviamo una protagonista piuttosto stereotipata (ricorda a tratti Bella Swan di Twilight) ...continua

    Uno Young Adult con tutte le caratteristiche del genere ma dalla tematica decisamente diversa e più delicata. Troviamo una protagonista piuttosto stereotipata (ricorda a tratti Bella Swan di Twilight) che racconta dal suo punto di vista il coming out del fratello/sorella che da sempre sa dentro di sé di esser nato nel corpo sbagliato. Ho apprezzato molto la tematica e la delicatezza con cui è stata affrontata, anche se l'ho trovato decisamente troppo leggerò e troppo "Young" (la storia tra Regan e Chris è decisamente superflua ai fini della storia, si vede che è piazzata lì apposta per le lettrici più giovani e sognatrici).

    ha scritto il 

  • 4

    Lo consiglio perché emoziona, perché annulla ogni barriera, perché nonostante il tema sia la diversità, io non ho mai avvertito nulla di diverso in Luna.

    Il resto della recensione lo trovate sul blog: ...continua

    Lo consiglio perché emoziona, perché annulla ogni barriera, perché nonostante il tema sia la diversità, io non ho mai avvertito nulla di diverso in Luna.

    Il resto della recensione lo trovate sul blog:
    http://girlinblue89.blogspot.it/2014/06/luna.html

    ha scritto il 

  • 4

    "Tu sei la ragazza che io avrei sempre voluto essere."

    Un romanzo che ha il grosso pregio di affrontare un tema ancora poco sdoganato in letteratura, quello della disforia di genere.
    Luna è una ragazza che appare solo di notte. Una ragazza nata maschio, c ...continua

    Un romanzo che ha il grosso pregio di affrontare un tema ancora poco sdoganato in letteratura, quello della disforia di genere.
    Luna è una ragazza che appare solo di notte. Una ragazza nata maschio, che di nascosto si trucca e si veste in modo da apparire per quel che davvero sente di essere. Compito di sua sorella Regan è farle, in qualche modo, da "angelo custode". Proteggerla, cioè, da compagni di scuola molesti e da genitori troppo presi dalla loro vita per capire. Trovando, intanto, tempo da dedicare all'amore.
    Nel suo genere, ossia come Young Adult, questo romanzo è un piccolo capolavoro. Affronta il tema, più che della transizione in sé, di come ci si senta a essere nati nel corpo sbagliato. Lo fa da una prospettiva insolita, quella della sorella minore; questo, se da un lato "pregiudica" l'intensità del romanzo (sarebbe stato di più forte impatto emotivo, ma anche più difficile, scegliere il punto di vista interno di Liam/Luna), dall'altro è ciò che permette al romanzo di non scadere nel "patetico facile" o in un dramma eccessivo per uno YA. Il tono si mantiene leggero - non senza la giusta dose di suspense quando necessario - senza per questo essere superficiale. Interessante è in particolare proprio il modo in cui viene sviluppato il legame fra le due sorelle: il senso possessivo di protezione di Regan nei confronti di Luna, che a tratti sfocia nell'egoismo e pare un modo per sentirsi "speciale", e al contempo il suo aver quasi paura della transizione che in un certo senso le "porterà via" Liam. Alle volte si ha l'impressione che Regan ingigantisca troppo ostacoli e problemi, arrivando a provare addirittura odio verso una sorella che, alla fine, non ha colpe. Tuttavia si pensa che è una ragazzina, la si perdona.
    I sentimenti della splendida Liam/Luna - donna più di una ragazza biologica - sono pure tracciati in modo realistico e con sensibilità: ho amato in particolare l'accenno alla questione "specchi", il terrore di guardarsi senza riconoscere il riflesso, e quel continuo cercare l'immagine di ciò che si vorrebbe essere.
    La sola cosa che mi ha convinto meno è stato il finale, che ho trovato un po' affrettato. O meglio... coerente col personaggio di una Luna che sta spiccando il volo come farfalla ormai adulta, ma personalmente avrei preferito almeno un confronto più approfondito coi genitori. Tuttavia, tenendo conto del target al quale il romanzo è rivolto, ci si passa tranquillamente sopra.
    Bella lettura, delicata e in grado di far riflettere, consigliata a tutti gli adolescenti. Potrebbe essere davvero utile per cominciare a sensibilizzare sul tema della transessualità, sul quale c'è ancora davvero troppa ignoranza.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per