Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Lunaris

Licantropi alla porta

Di

Editore: Todaro

3.8
(11)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 180 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8886981880 | Isbn-13: 9788886981880 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Fiction & Literature

Ti piace Lunaris?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Luce ha la pelle chiara sotto vestiti scuri e l'anima fragile dentro un corpo fortissimo. Oggi compie diciotto anni, è grande ormai. L'età e la forza potrebbero non bastarle per sconfiggere i mostri del passato. Mostri veri, con tanto di zanne e artigli, mostri che le hanno segnato corpo e spirito. Lika, uomo o lupo a seconda della Luna, parte alla ricerca di suoi simili in un pellegrinaggio che lo porterà dapprima in Germania e poi nei Paesi dell'Est. Lì, schierato al fianco di altri lupi mannari, dovrà affrontare una prova crudele e pericolosa. Una prova che gli mostrerà quanto sono terribili le tenebre se percorse senza Luce...
Ordina per
  • 0

    In questo secondo capitolo, Lycas sceglie una modalità narrativa diversa rispetto al primo Lunaris: alla prima persona del protagonista affianca un narratore onnisciente e altre prime persone, proiettando il lettore nella realtà dei diversi personaggi.
    Le pagine scorrono anche questa volta ...continua

    In questo secondo capitolo, Lycas sceglie una modalità narrativa diversa rispetto al primo Lunaris: alla prima persona del protagonista affianca un narratore onnisciente e altre prime persone, proiettando il lettore nella realtà dei diversi personaggi.
    Le pagine scorrono anche questa volta con ritmo sostenuto, e, nonostante il maggiore spessore, si arriva alla conclusione troppo in fretta, non perché manchino i contenuti, ma per la voracità con cui ci si ritrova a leggere il romanzo.

    Continua su
    http://ghettodeilettori.blogspot.com/2010/07/lunaris-licantropi-alla-porta-df-lycas.html

    ha scritto il 

  • 5

    Sono arrivata a metà e già si becca quattro stelle, "bellissimo": adoro come scrive quest'uomo, mi incanta e mi affascina. Sto facendo scorta di note a margine e nel frattempo spero di arrivare alla fine e concedergli la quinta stellina da Superlativo.

    [a lettura ultimata]
    In questo ...continua

    Sono arrivata a metà e già si becca quattro stelle, "bellissimo": adoro come scrive quest'uomo, mi incanta e mi affascina. Sto facendo scorta di note a margine e nel frattempo spero di arrivare alla fine e concedergli la quinta stellina da Superlativo.

    [a lettura ultimata]
    In questo secondo capitolo, Lycas sceglie una modalità narrativa diversa: alla prima persona del protagonista affianca un narratore onnisciente e altre prime persone, proiettando il lettore nella realtà dei diversi personaggi.
    Le pagine scorrono anche questa volta con ritmo sostenuto, e nonostante il maggiore spessore si arriva alla conclusione troppo in fretta, non perché manchino i contenuti, ma per la voracità con cui ci si ritrova a leggere il romanzo.
    Nuovi personaggi si aggiungono a quelli del primo Lunaris, dagli amici di Luce al branco di licantropi tedesco: peccato non aver ritrovato la strega-wiccan del primo episodio, ma c'è sempre la possibilità di un seguito, cosa in cui spero molto.
    Giusto per essere pignola e perché Lycas non si monti la testa, devo ammettere che qualche difettuccio c'è: alcuni dei nuovi acquisti sono tratteggiati molto velocemente, e se la cosa non dà fastidio per quanto riguarda Mr. Lewis, oltremodo odioso, la figura di Vincent ne risente. Anche alcune spiegazioni sono un po' frettolose, come per esempio il discorso sulle valchirie.
    Certo è che anche questo secondo episodio non dà tregua, lasciando col fiato sospeso fino all'ultima pagina in un susseguirsi di azione e in un ritmo che sa vagamente di goth-metal.

    ha scritto il 

Ordina per