Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

L'uomo a-vitruviano

Analisi storico-sociologica per altre narrazioni delle disabilità nel sistema mondo

By Claudio Roberti

(3)

| Paperback | 9788854839922

Like L'uomo a-vitruviano ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

1 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Dagli "anormali" all’uomo "relabile". Necessità di un mutamento di prospettiva teorica per le persone "disabili"

    Guglielmo Bertone è un giovane giornalista che partecipa a un concorso come lettore del Telegiornale RAI. È colto ed ha una dizione perfetta, ma ha un difetto: una dentatura eccessivamente prominente. Guglielmo Bertone non è telegenico, va scartato. ...(continue)

    Guglielmo Bertone è un giovane giornalista che partecipa a un concorso come lettore del Telegiornale RAI. È colto ed ha una dizione perfetta, ma ha un difetto: una dentatura eccessivamente prominente. Guglielmo Bertone non è telegenico, va scartato. E però il concorso non lo prevede. Guglielmo Bertone non può essere scartato perché è un dentone. I giurati guardano quei denti, la faccia di Guglielmo per loro è solo quei denti, i denti, il difetto da non mostrare, ma Guglielmo non lo sa, lui dietro lo schermo legge le notizie e mentre legge sorride, mostra i denti, come se lo ignorasse che lui, per quei denti, è un mostro.

    Guglielmo il dentone è uno dei tre episodi, per la regia di Luigi Filippo D’Amico, del film I complessi (1965). Il protagonista, interpretato da Alberto Sordi, ha un difetto estetico che per lui dovrebbe costituire un complesso ma che di fatto egli non sente come tale. Il complesso è solo negli occhi di chi guarda, quelli dei giurati il cui obiettivo è di eliminarlo a favore di un giovane di bella presenza. Ma il dentone non molla, è lui il più bravo. Happy ending. Il dentone vince.

    Questo episodio cult del cinema italiano, nonostante il buonismo che lo sottende, è sintomatico dell’atteggiamento dei presunti normali verso i presunti anormali[1]. Gli anormali costituiscono, per i normali, l’Altro, e cioè un’entità diversa con la quale è impossibile entrare in relazione (l’alterità pone su livelli di opposizione assoluta, al contrario la differenza vige nel medesimo livello e in tal modo non preclude la relazione; come a dire verticalità vs. orizzontalità[2]).

    CONTINUA QUI:
    http://www.liniziativa.net//news/?id_news=1462&Dagli+%2…

    Is this helpful?

    Antonio Russo De Vivo (solo libri cartacei) said on Oct 18, 2012 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (3)
    • 4 stars
  • Paperback 326 Pages
  • ISBN-10: 8854839922
  • ISBN-13: 9788854839922
  • Publisher: Aracne
  • Publish date: 2011-04-01
Improve_data of this book