L'uomo che credeva di essere morto

E altri casi clinici sul mistero della natura umana

Voto medio di 70
| 13 contributi totali di cui 13 recensioni , 0 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Ha scritto il 01/12/16
L'uomo che credeva di essere morto
Davvero un bellissimo saggio sulle neuroscienze ma scritto quasi come un romanzo o come un trattato di divulgazione scientifica. Ma attenzione non è un testo facile da leggere e non è per tutti i gusti. Si può quindi leggere e godere a piccole ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 08/11/15
racconta di neurologia e casi clinici come un esperto romanziere. Personalmente non riesco a smettere di leggerlo
  • 1 mi piace
Ha scritto il 19/10/15
Libro fantastico! Semplicità di espressione di concetti complicatissimi, rigore scientifico e punti di ironia. davvero un ottimo prodotto per gli addetti ai lavori e non. affascinante e coinvolgente, anche se i primi capitoli sono a mio avviso i ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 03/10/15
Terribile e affascinante! Il cervello e' veramente qualcosa di portentoso, cosi' delicato e potente allo stesso tempo. Questo bel saggio riesce in maniera superba a rendere questo dualismo. Scritto bene, leggibilissimo (le pagine ostiche sono ...Continua
  • 2 mi piace
Ha scritto il 19/02/14
Due note veloci: - la psicologia (dinamica) non è solo Freud- in tutte le sezioni in cui si metteva a parlare di circuiti neuronali (neurali?) con cifre e numeri, il mio occhio le percepiva, capivo che erano parole, ma mi scivolavano. Insomma, a ...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi