L'uomo che guardava passare i treni

Voto medio di 3454
| 363 contributi totali di cui 334 recensioni , 28 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
Come un uomo qualsiasi, «che guardava passare i treni» e sognava la vita che vi si nascondeva, possa improvvisamente abbandonare tutto in una fuga dove si mescolano il delitto, il terrore, l’ebbrezza e la lucidità.
Lake's Meadow
Ha scritto il 23/01/18

Le vicende di un uomo ordinario che, a seguito di un impulso esterno, intraprende una vita extra-ordinaria. Il libro segue le sue azioni e i suoi pensieri, e non nego di aver provato comprensione in alcune parti... sono anch'io pazzo?

Maria C. Tringali
Ha scritto il 15/01/18
SPOILER ALERT
La normalità e la follia
Georges Simenon, L'uomo che guardava i treni passare. Simenon non tradisce e non delude. Anche in quei periodi in cui non stai bene e non ti va di imbarcarti in niente di nuovo, un suo libro è un bel porto sicuro. E malgrado io sia una lettrice che...Continua
Ro(Ver)
Ha scritto il 06/01/18
Il primo libro di ciascun anno va scelto con cura, perché iniziare bene è fondamentale. Per questo sono andato sul sicuro ed ho riletto questo capolavoro di Simenon. A distanza di anni dalla prima lettura ho ancor più apprezzato l'abilità di Simenon...Continua
Jessica Fletcher
Ha scritto il 27/11/17
Simenon tu hai capito tutto e ti ringrazio di averlo condiviso con noi. Ringrazio anche chi mi ha portato a conoscere questo libro. Mi sia concessa una divagazione. Le vicende di questo romanzo si svolgono prevalentemente a cavallo delle festività di...Continua
zumurruddu
Ha scritto il 22/07/17
“torna comodo trattare alla stregua di pazzi coloro che non si è in grado di comprendere”
La prima volta che sono stata a Parigi ci sono arrivata con un treno della notte. Non so ancora descrivere il senso di straniamento che avvertii guardando dal finestrino quella che, all’entrare del treno in stazione, mi sembrò un’infinita distesa di...Continua

Mentalhandjob
Ha scritto il Jan 30, 2018, 18:04
Per quarant'anni mi sono annoiato. Per quarant'anni ho guardato la vita come quel poverello che col naso appiccicato alla vetrina di una pasticceria guarda gli altri mangiare i dolci. Adesso so che i dolci sono di coloro che si danno da fare per pren...Continua
Pag. 125
Lady Heaven☆彡
Ha scritto il Mar 26, 2017, 15:40
"Si parte da un dettaglio qualsiasi, talvolta di poco conto, e senza volerlo si giunge a scoprire grandi principi".
Davide Scafidi
Ha scritto il Sep 28, 2015, 10:03
" Non c'è una verità, ne conviene? "
Erica
Ha scritto il May 26, 2015, 08:24
I suoi avversari non avevano notato, durante tutto quel tempo, che di fronte a lui, dall'altro lato della sala, c'erano degli specchi. Poiché la luce era debole, e per di più velata dal fumo delle pipe e delle sigarette, era un'immagine sfumata, abba...Continua
Pag. 123
Erica
Ha scritto il May 26, 2015, 08:19
Dunque, Kees aveva sognato si essere qualcosa di diverso da Kees Popinga. E appunto perciò era Popinga a quel grado estremo, lo era troppo, esagerava, perché sapeva che se avesse ceduto su un unico punto nulla lo avrebbe più fermato.
Pag. 33

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Nora23
Ha scritto il Oct 23, 2017, 17:07
"L'uomo che guardava passare i treni" di Georges Simenon. Finito da poco, volevo pubblicare una breve recensione. Primariamente mi ha colpito la somiglianza tra questo romanzo, che racconta sostanzialmente di un uomo imprigionato in una "forma",ossia...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi