L'uomo che metteva in ordine il mondo

Voto medio di 569
| 146 contributi totali di cui 114 recensioni , 24 citazioni , 0 immagini , 8 note , 0 video
Ove ha 59 anni. Guida una Saab. La gente lo chiama "un vicino amaro come una medicina" e in effetti lui ce l'ha un po' con tutti nel quartiere: con chi parcheggia l'auto fuori dagli spazi appositi, con chi sbaglia a fare la differenziata, con la tizi ...Continua
RobyBat
Ha scritto il 29/10/18
Senza infamia e senza lode

Devo ammettere di aver fatto fatica a terminarlo, son stato più volte sul punto di abbandonarlo. La parte centrale risulta spesso ripetitiva ed anche la narrazione non è molto avvincente. Gli ultimi due-tre capitoli invece, son molto teneri.

matela
Ha scritto il 24/10/18
Abbandonato

Momento sbagliato o all'orizzonte niente di nuovo? Carino lo ammetto; scorrevole, tenera la storia quando volge lo sguardo nel passato di Ove.....ma il presente mi annoiava tanto. Suvvia, si vive una volta sola: abbandonato.

Saby1971
Ha scritto il 27/09/18
SPOILER ALERT
E' il secondo romanzo che leggo di Backman ed ora posso dire con sicurezza che adoro questo autore. Il suo stile è unico, originale e mai banale, delicato e al tempo stesso ironico, realista ma idealista, triste e divertente. Questa è la storia di Ov...Continua
bennyx
Ha scritto il 22/09/18
Lacrime e risate

Libro stupendo. Da leggere assolutamente. Fantastico. Punto.

La vera Sally
Ha scritto il 15/09/18
Un libro che mi resterà nel cuore.
Mi mancherà tantissimo Ove. Un personaggio riuscitissimo a mio parere. "L'uomo che metteva in ordine il mondo" mi ha fatto ridere ad alta voce più e più volte, sorridere e alla fine piangere. Un libro che si fa leggere velocemente, che ti porta nella...Continua

matela
Ha scritto il Sep 23, 2018, 21:01
Quando si perde qualcuno a cui si voleva bene, si sente la mancanza di cose bizzarre. Piccoli dettagli. Il suo sorriso. Il modo che aveva di girarsi nel letto quando dormiva. Tinteggiare le pareti per lei.
matela
Ha scritto il Sep 21, 2018, 15:21
Ove le aveva costruito una libreria, che lei aveva riempito di romanzi: pagine e pagine di emozioni. Ove s'intendeva di ciò che poteva vedere e toccare. Calcestruzzo e cemento. Vetro e acciaio. Attrezzi. Cose che si potevano calcolare. Capiva gli ang...Continua
Mauro Baca
Ha scritto il Jul 31, 2018, 15:04
"Amare una persona è come traslocare in una casa nuova" diceva sempre Sonja. "All'inizio ci si innamora senza riserve: ogni mattina ci si stupisce del fatto che tutto ci appartenga, come se si temesse che, all'improvviso, qualcuno possa irrompere dal...Continua
Pag. 289
Mauro Baca
Ha scritto il Jul 31, 2018, 15:01
Forse il dolore per i figli che non erano arrivati avrebbe dovuto riavvicinarli. Ma il dolore è infido: se non viene condiviso, è capace di separare profondamente le persone.
Pag. 232
Mauro Baca
Ha scritto il Jul 31, 2018, 14:59
"Ogni uomo deve sapere per cosa battersi." Dicevano così. Lei si batteva per quel che era giusto, per i figli che non aveva mai avuto. E Ove aveva deciso che si sarebbe battuto per lei. Perché era l'unica cosa al mondo che sapesse fare bene.
Pag. 196

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

† Morgana †...
Ha scritto il Mar 23, 2015, 09:12
La morte è una cosa curiosa. Viviamo tutta la vita come se non esistesse, ma il più delle volte è una delle ragioni in assoluto più importanti per vivere. Alcuni di noi ne diventano consapevoli così in fretta che vivono più intensamente, più ostinata...Continua
Pag. 308
† Morgana †...
Ha scritto il Mar 23, 2015, 09:08
"Amare una persona è come traslocare in una casa nuova" diceva seère Sonja. "All'inizio ci si innamora senza riserve: ogni mattina ci si stupisce del fatto che tutto ci appartenga, come se si temesse che, all'Improvviso, qualcuno possa irrompere dall...Continua
Pag. 289
pulcistella
Ha scritto il Jan 28, 2015, 09:11
Gli uomini come Ove e Rune appartenevano a una generazione nella quale si era ciò che si faceva, non ciò che si diceva.
Pag. 261
pulcistella
Ha scritto il Jan 28, 2015, 09:11
Quando non si ha più molto tempo davanti a sé, bisogna trovare altre cose per cui vivere. I ricordi, magari. I pomeriggi al sole mano nella mano con chi si ama. Il profumo delle aiuole fiorite. Le domeniche al bar. I nipoti, forse: con loro, c'è modo...Continua
Pag. 309
pulcistella
Ha scritto il Jan 28, 2015, 09:11
La morte è una cosa curiosa. Viviamo tutta la vita come se non esistesse, ma il più delle volte è una delle ragioni in assoluto più importante per vivere.
Pag. 308

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi