L'uomo che sorrideva

La quarta inchiesta del commissario Wallander

Voto medio di 1246
| 135 contributi totali di cui 127 recensioni , 8 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Hue...
Ha scritto il 26/02/18
Finale "leggermente" ridicolo....
...che toglie qualcosina al resto de libro.Wallander kamikaze direi anche no .La storia è molto interessante e vedere come è messa la polizia svedese mi fa dire "allora è vero:tutto il mondo è paese".La presunta superiorità scandinava non esiste e i...Continua
Andrealade
Ha scritto il 09/01/18
SPOILER ALERT
La descrizione dell'indagine
Mankell , non è solo un giallista, ma è uno scrittore nel senso più ampio del termine e quando si cimenta nei thriller, a volte dimentica lo stile classico di un libro che dovrebbe regalare suspance ed inquietudine al lettore. E' il caso de "L'uomo c...Continua
Panz
Ha scritto il 01/01/18
Nonostante io continui a definirmi un non-giallista, sono ormai molti i titoli del Mankell aggiunti alla mia libreria. E' che i libri del "nostro" veramente mi piacciono: non solo thriller (di cui però nell'opera ce n'è in abbondanza), ma anche spunt...Continua
Cate
Ha scritto il 01/07/17
Le tempeste svedesi
Perchè mi è piaciuto tanto leggerlo, questo libro? Non lo so. I cattivi sono cattivissimi e perfetti, i buoni sono confusi, depressi, ingenui, neanche simpatici. Il cielo è sempre gravido di pioggia e gelo. Del commissario Kurt non puoi proprio innam...Continua
McGranitt
Ha scritto il 09/01/17
Non tutto funziona, ma il commissario sì
Wallander si conferma un personaggio che amo, con i suoi dubbi, le incongruenze e i mille difetti che ha. E il romanzo ha questo di buono, il lasciare ampio spazio alla dimensione privata, intima. La vicenda, invece, è priva di forza e io mi chiedo:...Continua

Petite Peste
Ha scritto il Jun 23, 2013, 09:16
Quando la paura raggiunge il culmine si trasforma immediatamente nell'opposto.
Petite Peste
Ha scritto il Jun 23, 2013, 09:16
«Un tempo si diceva che dietro a ogni grande fortuna si nasconde un crimine» disse Ann-Britt Höglund. «Perché non si dice più? In qualsiasi giornale oggi è possibile leggere esempi che sembrano essere più una regola che un'eccezione.»
Petite Peste
Ha scritto il Jun 23, 2013, 09:15
Spesso abbiamo la sensazione che i criminali riescano a incre-mentare il vantaggio che hanno su di noi senza incontrare alcun ostacolo. E la società reagisce manipolando le statistiche. Invece di permettere alla polizia di risolvere i crimini, li arc...Continua
Petite Peste
Ha scritto il Jun 23, 2013, 09:15
Si rese conto che aveva bisogno di restare solo. Per un lungo periodo era rimasto quasi sempre solo. Aveva bisogno di tempo per abituarsi a non esserlo più.
Petite Peste
Ha scritto il Jun 23, 2013, 09:14
E spesso un'amicizia nasce da un incontro in cui nessuna delle parti si aspetta un miracolo. Ma l'amicizia è un miracolo, almeno questo sono riuscito a impararlo nella vita.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi