Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

L'uomo in vetrina

By Kjell Ola Dahl

(250)

| Paperback | 9788831794183

Like L'uomo in vetrina ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Un mattino d'inverno, il corpo di Reidar Folke Jespersen, vecchio antiquario di Oslo, è esposto nella vetrina del suo negozio. Nudo, seduto su una poltrona. Qualcuno l'ha assassinato. Sulla scena del delitto, gli unici indizi per il commissario capo Continue

Un mattino d'inverno, il corpo di Reidar Folke Jespersen, vecchio antiquario di Oslo, è esposto nella vetrina del suo negozio. Nudo, seduto su una poltrona. Qualcuno l'ha assassinato. Sulla scena del delitto, gli unici indizi per il commissario capo Gunnarstranda e il suo assistente Frølich sono una combinazione numerica scritta con l'inchiostro sul corpo della vittima e il furto di qualche reperto di guerra. Difficile interpretare il significato di questi simboli, ma in un'atmosfera di sospetto che non risparmia nessuno, più i due poliziotti scavano nella vita del vecchio antiquario, più chiara si delinea una traccia che porta agli anni della guerra e dell'occupazione nazista del paese.

28 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    un buon inizio ed un buon finale, un intermedio però molto lento dove non succede nulla se non gli interrogatori delle persone coinvolte, dove emergono elementi importanti, ma senza il ritmo che ad un thriller occorrerebbe.
    il gelo atmosferico poi re ...(continue)

    un buon inizio ed un buon finale, un intermedio però molto lento dove non succede nulla se non gli interrogatori delle persone coinvolte, dove emergono elementi importanti, ma senza il ritmo che ad un thriller occorrerebbe.
    il gelo atmosferico poi rende maggiormente "ghiacciata" l'atmosfera della vicenda.

    Is this helpful?

    Silvia G said on Jan 12, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Meno entusiasmante dell'altro (un piccolo anello d'oro). Bho… Forse sarà finita la vena gialla dell'autore oppure sarà il mio livello di 'giallismo' ad essersi saturato.

    Is this helpful?

    Rnikrs said on Aug 26, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un onesto giallo nel panorama, inflazionato, del giallo svedese.

    Una trama interessante e che svela poco alla volta i suoi segreti, un intreccio che, tuttavia, non mi ha mai del tutto rapito.

    Personaggi ben sviluppati e molto caratterizzati. Person ...(continue)

    Un onesto giallo nel panorama, inflazionato, del giallo svedese.

    Una trama interessante e che svela poco alla volta i suoi segreti, un intreccio che, tuttavia, non mi ha mai del tutto rapito.

    Personaggi ben sviluppati e molto caratterizzati. Personaggi a cui non mi sono completamente affezionato, che non ho completamente riconosciuto.

    Decisamente ben riuscito il tentativo di collegare i fatti del presente con un passato lontano ma non ancora cancellato.

    Alla fine un libro onesto, gradevole, che non fa gridare al miracolo.

    Is this helpful?

    Paolo Campone said on Mar 20, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Il secondo romanzo edito in Italia da Marsilio, vede una nuova indagine del commissario Gunnastranda affiancato dall'impagabile Frolich alle prese l'omicidio di un vecchio antiquario di Oslo, esposto nella vetrina del suo negozio, nudo, seduto su una ...(continue)

    Il secondo romanzo edito in Italia da Marsilio, vede una nuova indagine del commissario Gunnastranda affiancato dall'impagabile Frolich alle prese l'omicidio di un vecchio antiquario di Oslo, esposto nella vetrina del suo negozio, nudo, seduto su una poltrona. E' questi presupposti che parte un' indagine complessa, condotta su più fronti, sui confronti tra le varie versioni di familiari, testimoni e indagati.
    Se il primo libro era già ampiamente godibile, questo secondo romanzo riesce a coinvolgerti fino all'ultimo, con apertura di nuove piste grazie alla caparbietà dei protagonisti e alla sete di conoscere. Bravo Dahl nella stesura e nella struttura del romanzo, dal ritmo cadenzato e dalla scrittura fluida. Veramente soddisfatto, cosa accadrà nel prossimo capitolo?

    Is this helpful?

    Elio said on Mar 14, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Senza infamia e senza lode

    Dopo il veterano Mankel. il bravo Hakan Nesser, il sorprendente Jo Nesbo, il narratore di vampiri Lindquist, lo sfolgorante e certamente insuperabile Stieg Larsson con il suo stupendo capolavoro “Uomini che odiano le donne” ecco Kjell Ola Dahl al suo ...(continue)

    Dopo il veterano Mankel. il bravo Hakan Nesser, il sorprendente Jo Nesbo, il narratore di vampiri Lindquist, lo sfolgorante e certamente insuperabile Stieg Larsson con il suo stupendo capolavoro “Uomini che odiano le donne” ecco Kjell Ola Dahl al suo secondo romanzo (il primo per me). Una narrazione lineare, non esaltante ma gradevole. Classico giallo dove, via via, che scorrono le pagine ti vengono presentati i vari personaggi tutti con una plausibile movente. Buona prosa e personaggi con una certa personalità anche se non di spessore. Conclusione non proprio scontata. Insomma un romanzo senza infamia e senza lode che, con il senno di poi, non avrei acquistato. A parte il mio personale giudizio a questo romanzo, cui assegnerò un risicato 3 (oggi mi sento buono), credo che la letteratura scandinava del genere giallo o thriller non abbia nulla da invidiare a quella di marca USA o GB, anzi in certi casi è decisamente superiore!

    Is this helpful?

    Standbyme said on Nov 20, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Fin troppo lento

    Devo dire che pur essendo un lettore che apprezza i ritmi non serratissimi e i romanzi dove ci siano un buon numero di dialoghi, questo di Dahl è un libro che mi ha un po' esasperato per la sua eccessiva ambientazione in interni e i dialoghi fin trop ...(continue)

    Devo dire che pur essendo un lettore che apprezza i ritmi non serratissimi e i romanzi dove ci siano un buon numero di dialoghi, questo di Dahl è un libro che mi ha un po' esasperato per la sua eccessiva ambientazione in interni e i dialoghi fin troppo lunghi e, a volte, ridondanti.
    Comunque un buon giallo.

    Is this helpful?

    Mauro (www.scompaginando.it) said on Sep 20, 2010 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (250)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Paperback 488 Pages
  • ISBN-10: 8831794183
  • ISBN-13: 9788831794183
  • Publisher: Marsilio
  • Publish date: 2008-02-01
  • In other languages: other languages Livres Français
Improve_data of this book