MARGHERITA DOLCEVITA

By

Publisher: Nuovi Mondi Media Srl

3.7
(6218)

Language: Español | Number of Pages: 215 | Format: Others | In other languages: (other languages) English , Italian , French , Catalan

Isbn-10: 849352171X | Isbn-13: 9788493521714 | Publish date: 

Category: Fiction & Literature , Humor , Teens

Do you like MARGHERITA DOLCEVITA ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    è un libro davvero fantastico e divertente.
    Sono rimasta spiazzata dal tragico finale, non mi aspettavo che finisse così, e non ho capito bene che fine ha fatto Angelo.
    nonostante questo consiglio a t ...continue

    è un libro davvero fantastico e divertente.
    Sono rimasta spiazzata dal tragico finale, non mi aspettavo che finisse così, e non ho capito bene che fine ha fatto Angelo.
    nonostante questo consiglio a tutti questo libro. :-)

    said on 

  • 4

    Da leggere

    Sì é vero, in questo romanzo c'è una buona dose di retorica ma é uno tra i libri più divertenti che abbia letto. Ho apprezzato il finale non banale. Vivamente consigliato.

    said on 

  • 4

    Non fosse per il finale...

    È la prima volta che leggo Stefano Benni e ne sono rimasta piacevolmente sorpresa. È un racconto molto fantasioso e Margherita è una ragazzina davvero affascinante ed intelligente. Il suo sguardo sul ...continue

    È la prima volta che leggo Stefano Benni e ne sono rimasta piacevolmente sorpresa. È un racconto molto fantasioso e Margherita è una ragazzina davvero affascinante ed intelligente. Il suo sguardo sul mondo è arguto e dissacrante. Certo l'autore è piuttosto cinico ma ha ragione...mi sa proprio che ha ragione... Ci saranno sempre le ragazzine come Margherita ma non è che sono la maggior parte...la maggioranza della popolazione si fa fregare...
    Sì,il finale non mi è chiaro ed è troppo onirico per i miei gusti.

    said on 

  • 4

    ... tra 3 e 4 stelle...

    Tra sorrisi, risa e qualche lacrima, Benni racconta una storia onirica e reale ad un tempo, con una morale sottesa ma non amplificata, riuscendo a farti affezionare alla dolce Margherita e alle sue vi ...continue

    Tra sorrisi, risa e qualche lacrima, Benni racconta una storia onirica e reale ad un tempo, con una morale sottesa ma non amplificata, riuscendo a farti affezionare alla dolce Margherita e alle sue vicende familiari. Finale con alcuni interrogativi irrisolti.

    said on 

  • 4

    Margherita Dolcevita

    Benni attraverso la sua ironia prova ad aprirci gli occhi su ciò che accade intorno a noi...
    Non so spiegarvi questo libro, ma consiglio a tutti di leggerlo è carino
    Voto 7/10
    fot ...continue

    Margherita Dolcevita

    Benni attraverso la sua ironia prova ad aprirci gli occhi su ciò che accade intorno a noi...
    Non so spiegarvi questo libro, ma consiglio a tutti di leggerlo è carino
    Voto 7/10
    foto di Pamela Palozzo.

    said on 

  • 3

    Simpatico!

    E' stato il primo libri di Benni che ho letto. Di questo libro mi ha catturato subito il linguaggio usato, fresco, giovane, facilità di lettura, scorrevole ecc... Come molti anche per me il finale ha ...continue

    E' stato il primo libri di Benni che ho letto. Di questo libro mi ha catturato subito il linguaggio usato, fresco, giovane, facilità di lettura, scorrevole ecc... Come molti anche per me il finale ha lasciato qualche punto interrogativo. Comunque mi ha lasciato una sensazione positiva, l'ho sempre letto con il sorriso sulle labbra. Discreto!

    said on 

  • 4

    "E ci sono periodi molto maperò nella vita. Il fiume degli eventi ristagna e non si sa quale direzione prenderà, e andiamo alla deriva in acque torbide. Poi l'acqua diventa limpida, il torrente scorre ...continue

    "E ci sono periodi molto maperò nella vita. Il fiume degli eventi ristagna e non si sa quale direzione prenderà, e andiamo alla deriva in acque torbide. Poi l'acqua diventa limpida, il torrente scorre, e tutto torna trasparente."
    ... e speriamo.

    said on 

  • 1

    Raccontino social- ecologico condito all'aceto

    Raccontino social- ecologico stile “Il ragazzo della via Gluck”. Una famiglia che vive al confine tra campagna e città si ritrova in una notte nuovi vicini che abitano in una cubocasa di vetro nero e ...continue

    Raccontino social- ecologico stile “Il ragazzo della via Gluck”. Una famiglia che vive al confine tra campagna e città si ritrova in una notte nuovi vicini che abitano in una cubocasa di vetro nero e sono alfieri della corruzione industrial- consumistica. Margherita, una ragazzina grassottella e un po’ sfigata è l’unica che non si lascia coinvolgere dalla new age e dice cose di graffiante buon senso lottando contro la malvagia cospirazione degli adulti. Pistolotto finale antimilitarista: solo i bambini si salvano dalla corruzione incalzante, ma perderanno presto la loro innocenza. Benni è un Arcimboldo letterario che scrive x neologismi, paradossi e allegorie, che all’inizio divertono, poi annoiano e infastidiscono. Molti autori, quando trovano una formula di successo, tendono a replicarla all’infinito, senza accorgersi di copiare se stessi. Benni dice cose sensate, ma l’acredine polemica rende sgradevole la lettura.

    said on 

  • 3

    Mondo che vai, occhi che trovi

    Decisamente un libro che si apre in modo piacevole, in cui spicca questa ragazzina, Margherita, che ha un modo di cogliere e osservare il mondo in maniera ironica e con un po' di sarcasmo. Dopo il cur ...continue

    Decisamente un libro che si apre in modo piacevole, in cui spicca questa ragazzina, Margherita, che ha un modo di cogliere e osservare il mondo in maniera ironica e con un po' di sarcasmo. Dopo il curioso primo approccio, si percepiscono le tensioni. Piccoli cambiamenti nella sua vita fanno sì che il lettore si metta nei suoi panni e cerchi di capire cosa sta succedendo, dalla parte di questo personaggio che, alla fine, non ha più nessuno di cui fidarsi. L'amore non si sa che fine faccia e il suo ultimo alleato conclude tragicamente tutta la storia. Un altalena di stile, probabilmente, che può piacere o meno. Certo è che il finale aperto lascia diversi interrogativi al lettore. Un epilogo con un dialogo nonno-nipote avrebbe potuto chiudere molte questioni a cui dare risposta.

    said on 

Sorting by
Sorting by