MARGHERITA DOLCEVITA

By

Publisher: Nuovi Mondi Media Srl

3.7
(6349)

Language: Español | Number of Pages: 215 | Format: Others | In other languages: (other languages) English , Italian , French , Catalan

Isbn-10: 849352171X | Isbn-13: 9788493521714 | Publish date: 

Category: Fiction & Literature , Humor , Teens

Do you like MARGHERITA DOLCEVITA ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 4

    Prendete "Mathilda" di Roal Dahl e "Io non ho paura" di Nicolò Ammaniti. mischiateli con tematiche ambientali, anticonformismo, un aggiunta di sana ironia in stile Benni e potrete farvi un'idea di cos ...continue

    Prendete "Mathilda" di Roal Dahl e "Io non ho paura" di Nicolò Ammaniti. mischiateli con tematiche ambientali, anticonformismo, un aggiunta di sana ironia in stile Benni e potrete farvi un'idea di cos'è leggere Margherita Dolcevita: un romanzo irriverente con molti spunti interessanti.

    said on 

  • 3

    Volevo dargli cinque stelle, ma erano troppe.
    Volevo dargliene quattro, ma non ho capito il finale. E non sono l'unica, quindi c'è qualcosa che non va nel libro, non nella mia testa... per una volta.
    ...continue

    Volevo dargli cinque stelle, ma erano troppe.
    Volevo dargliene quattro, ma non ho capito il finale. E non sono l'unica, quindi c'è qualcosa che non va nel libro, non nella mia testa... per una volta.
    Ne tengo tre, perché 192 pagine su 206 sono pura, bennesca poesia.

    Dentro un raggio di sole che entra dalla finestra, talvolta vediamo la vita nell'aria.
    E la chiamiamo polvere.

    said on 

  • 4

    Il libro mi è piaciuto. Il linguaggio particolare e le parole inventate soprattutto. La storia è triste e raccontata in tono ironico e amaro. Non ho capito il finale.

    said on 

  • 3

    "Forse non diventeremo amiche, ma è un interessante esemplare di umana diversa da me. Come dice sempre il nonno, dobbiamo essere esploratori."

    Romanzo spigliato ed ironico, ad un tempo divertente e triste, che analizza i valori della società post-moderna attraverso gli occhi di una ragazzina fuori dagli schemi a causa (e per fortuna!) della ...continue

    Romanzo spigliato ed ironico, ad un tempo divertente e triste, che analizza i valori della società post-moderna attraverso gli occhi di una ragazzina fuori dagli schemi a causa (e per fortuna!) della sua normalità.

    said on 

  • 4

    Benni narra una storia piuttosto cupa, con personaggi particolari.
    Con un linguaggio ricchissimo, ironico, metafore, perifrasi. Pieno di parole anche un po' inventate, riferimenti, doppi sensi.
    La pro ...continue

    Benni narra una storia piuttosto cupa, con personaggi particolari.
    Con un linguaggio ricchissimo, ironico, metafore, perifrasi. Pieno di parole anche un po' inventate, riferimenti, doppi sensi.
    La protagonista è una bambina intelligentissima, una paladina della giustizia e della moralità.
    Un po' una Lisa Simpson.
    Intorno a lei e alla sua famiglia, i pericoli di una società in forte decadenza.
    In concreto, una famiglia molto sospetta si trasferisce in una casa vicina e iniziano i contatti tra le due case, molto strani e poco chiari.
    La vicenda contiene colpi di scena e apoteosi finale. Una specie di giallo, con indagini condotte dalla giovanissima protagonista.

    said on 

  • 3

    E ci sono molti periodi maperò nella vita

    Margherita Dolcevita è un romanzo di Stefano Benni, edito Feltrinelli, pubblicato nel 2005.

    Margherita è una ragazza di quasi quindici, qualche chilo in più e un cuore che invece di fare tunf-ta fa ta ...continue

    Margherita Dolcevita è un romanzo di Stefano Benni, edito Feltrinelli, pubblicato nel 2005.

    Margherita è una ragazza di quasi quindici, qualche chilo in più e un cuore che invece di fare tunf-ta fa ta-tunf. Una ragazza vivace, sempre con la risposta pronta e alla quale non è facile mettere i piedi in testa. Vive assieme alla sua stramba famiglia nell’ultimo fazzoletto di campagna che è riuscito a sopravvivere alla città. Margherita ama comporre delle poesie non proprio bellissime, e adora perdersi nel prato dimora della sua amica invisibile: la Bambina di Polvere. Una sera, però, le stelle vengono nascoste da uno strano cubo nero circondato da un giardino di plastica, sono arrivati i nuovi vicini: i Del Bene.
    Con l’arrivo della nuova famiglia, niente sarà più lo stesso. Margherita sospetta di un piano diabolico ed è pronta a tutto pur di smascherarlo.

    Non ci troviamo difronte a un semplice racconto con qualche colpo di scena: addentrandoci nella lettura ci renderemo conto che quello che stiamo leggendo è una vera e propria critica alla società moderna.
    Benni ne realizza un’analisi sottile e mai troppo amara.
    Strappandoci un sorriso, attraverso il linguaggio di una ragazzina che sta entrando nella pubertà, riesce a farci meditare.
    Una riflessione che, a mio parere, ruota intorno ad un interrogativo: siamo come Margherita, così forti e puri, da resistere alle meraviglie, alle certezze e alle promesse di plastica che il consumismo ci offre; o siamo come i suoi genitori così affascinati dal profumo del nuovo, disposti a cambiare pur di far parte di quel mondo.
    Ci ritroveremo a pensare a tutte le nostre scelte, a i nostri modi di agire, di intendere la vita, di ascoltare la natura. Seguendo il filo dei nostri pensieri, ci renderemo conto che la società riuscirà sempre e comunque a farci perdere qualcosa. Ma questo non significa arrendersi, anzi ci servirà per rimboccarci le maniche e modellare a nostro piacimento la plastica -anche emotiva– che ci circonda.
    Nonostante il contenuto del libro possa sembrare pesante e noioso, vi assicuro che non lo è affatto anzi la lettura risulta essere scorrevole e piacevole.

    "E ci sono molti periodi maperò nella vita.Il fiume degli eventi ristagna e non si sa quale direzione prenderà, e andiamo alla deriva in acque torbide. Poi l’acqua diventa libera, il torrente scorre, e tutto torna trasparente."

    said on 

Sorting by
Sorting by