Marcelloloschi
Ha scritto il 13/12/15
la sfiga infinita
Il mio primo Zola, sarebbe stato anche l'ultimo se fosse stato uno dei suoi titoli più acclamati, ma come capita a tutti gli scrittori, ogni tanto c'è uno scivolone, il Canova non ha fatto solo le tre Grazie, e questo sicuramente non la Grazia di Emi...Continua
Isotta
Ha scritto il 17/07/15
Si basa su una teoria pseudoscientifica secondo la quale una donna appartiene anima e corpo al primo uomo a cui si concede sessualmente. Persino i figli che ha dagli altri uomini risentono comunque dell'impronta del suo primo amante. Una legge determ...Continua
Macbetto
Ha scritto il 16/01/14
Un drammone morboso, un feuilleton fosco e melodrammatico. L'ennesima conferma del genio di Zola. Sceglieva sempre amanti di età tenera e delicata, dai diciotto ai vent'anni al massimo. Per i suoi gusti di pupattola ci volevano quei giovanottelli dal...Continua
Tristano
Ha scritto il 23/12/11
Anziché attenuarla una scrittura prolissa e ridondante enfatizza l’ artificiosità dell’ intreccio. Poche le pagine non dico memorabili ma almeno affioranti nella complessiva monotonia. Individuati gli snodi della narrazione si può tagliar corto salta...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi