Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Madisonské mosty

By

3.9
(2127)

Language:Čech | Number of Pages: 133 | Format: idBinding_ | In other languages: (other languages) English , Japanese , Chi traditional , Spanish , Catalan , French , German , Italian , Norwegian , Portuguese , Dutch , Swedish

Isbn-10: 8085830213 | Isbn-13: 9788085830217 | Publish date: 

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Romance

Do you like Madisonské mosty ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 5

    I protagonisti di questo romanzo sono Francesca e Robert, due anime che si incontrano e si fondono per quattro giorni che diventeranno i più importanti della loro vita.

    Robert Kincaid è un fotografo, ...continue

    I protagonisti di questo romanzo sono Francesca e Robert, due anime che si incontrano e si fondono per quattro giorni che diventeranno i più importanti della loro vita.

    Robert Kincaid è un fotografo, è un tipo solitario, strano, lui stesso si definisce l'ultimo cowboy in quanto sa di essere una specie in via d'estinzione. Francesca Johnson è invece una casalinga italiana, trasferitasi nello Iowa alla fine della guerra con il marito Richard che le offriva gentilezza e la promessa dell'america, si era adattata ben presto alla vita li nel Madison anche se sapeva che le mancava qualcosa. L'incontro causale tra i due fa scattare in loro qualcosa. La vista di Robert che scatta le foto provoca in Francesca un emozione intensa, la passione che lui mette nel suo lavoro le danno un senso di possesso, infatti lui non si limita ad aspettare la natura ma ne prende gentilmente il possesso adattandolo ai suoi bisogni. L'amore tra i due nasce spontaneo e improvviso rendendolo intenso e profondo. Ma quando i quattro giorni "rubati" alla sua vita finiscono Francesca si trova davanti a una scelta difficile, tragica, non può scappare davanti alle sue responsabilità, nonostante è disposta a fare tutto per lui non può distruggere la sua famiglia. Una scelta che cambierà il corso della sua vita ma che renderà il loro amore unico e raro.

    Una storia d'amore struggente, diversa dal solito. Un sentimento vero e reale, dove l'amore non diventa egoista. La scelta di restare implica un sacrificio da parte di Francesca che rende il loro amore speciale e duraturo.

    Beltramo Mattia

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    Struggente

    Un amore vissuto in 4 giorni, ma che ti accompagna per la vita. Più vai avanti nel libro e più ti chiedi: "Francesca, ma perché?" Bellissima e struggente storia d'amore.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    0

    Storia romantica e triste di un amore impossibile.
    Il senso del dovere, l'amore per i figli e per la famiglia avranno la meglio su una passione travolgente ed improvvisa.

    Francesca, la protagonista, s ...continue

    Storia romantica e triste di un amore impossibile.
    Il senso del dovere, l'amore per i figli e per la famiglia avranno la meglio su una passione travolgente ed improvvisa.

    Francesca, la protagonista, sacrificherà se stessa per la serenità dei suoi cari.

    said on 

  • 4

    “In un universo di ambiguità, questo genere di certezza viene una volta e una soltanto, per quante vite si possano vivere.”

    Richard e Francesca. Una delle storie d’amore più belle che siano mai state raccontate.
    Richard è un fotografo. Spirito libero, amante della natura, viaggia in lungo e in largo il mondo alla ricerca d ...continue

    Richard e Francesca. Una delle storie d’amore più belle che siano mai state raccontate.
    Richard è un fotografo. Spirito libero, amante della natura, viaggia in lungo e in largo il mondo alla ricerca di qualcosa di bello da fotografare, che sia un ponte, un tramonto, un mare, una spiaggia, un prato in fiore.
    Francesca è una casalinga. Ancora bella e piacente, si ritrova ormai a vivere la routine di un matrimonio che ha distrutto, oltre che la passione tra lei e suo marito, la sua femminilità.
    L’arrivo di Richard nella sua piccola cittadina dell’Iowa sconvolgerà completamente la sua esistenza. S’innamora a prima vista di quest’uomo così diverso, così libero dalle convenzioni che le hanno inculcato sin da bambina, s’innamora di questo spirito libero, indomito e selvaggio.
    Tra i due nascerà un sentimento forte ma al quale, purtroppo, entrambi dovranno rinunciare...ma nessuno dei due si dimenticherà dell’altro, il loro amore durerà nel tempo, con tanti rimpianti e con tanto dolore per non averlo potuto vivere appieno…
    Questo breve romanzo di Robert James Waller fu fonte d’ispirazione a Clint Eastwood per il suo bellissimo film e devo dire che questo breve scritto non è affatto da meno…ci sono amori che riescono a rapirti, a prenderti il cuore e l’anima, amori dai quali cerchi in ogni modo di scappare, ma non ci riesci, rimangono dentro di te per tutta la vita…quello tra Francesca e Richard è un amore viscerale, passionale, che neanche il tempo e la lontananza riescono a scalfire…
    Waller racconta questo amore impossibile con profonda passione e tenerezza, facendo molta attenzione alla psicologia dei personaggi, in particolar modo quello di Francesca, riuscendo a creare un personaggio romantico e coinvolgente, mai sdolcinato e melenso.
    A volte quando si racconta un amore si finisce per cadere nel banale, soprattutto di questi tempi, Waller al contrario è riuscito a regalarci in appena centottanta pagine il ritratto di un amore immortale, puro e travolgente come poche volte si incontra nella propria vita.
    Un romanzo stupendo. E il film che ne ha fatto seguito lo è ancor di più.

    said on 

  • 3

    Questo genere di certezza si ha solo una volta nella vita

    Ho visto prima il film e poi, dopo anni, ho letto il libro... Eppure il film mi è sembrato così struggente, così romantico.... Cosa che non sono riuscita a ritrovare nel libro, o almeno non in eguale ...continue

    Ho visto prima il film e poi, dopo anni, ho letto il libro... Eppure il film mi è sembrato così struggente, così romantico.... Cosa che non sono riuscita a ritrovare nel libro, o almeno non in eguale misura.
    Ho trovato la narrazione molto più "controllata"...
    Le scene del film sono esattamente identiche a quelle scritte, eppure sanno raccontare molto, molto di più, forse anche grazie alla bravura di due colossi come Meryl Streep e Clint Eastwood.
    Anche solo la scena di lei che vuole disperatamente aprire lo sportello della macchina per raggiungerlo, vale tutto il film....
    Insomma, il libro non lo rileggerei, ma il film è da vedere e rivedere, soprattutto quando si ha voglia di piangere!

    said on 

  • 5

    Consiglio questa lettura se complementare alla visione del film

    Mi sono ritrovata a voler leggere questo libro dopo aver visto il film in televisione un sabato pomeriggio.. quel film mi ha completamente spiazzata, il finale distrutta! Ho deciso di leggere il libro ...continue

    Mi sono ritrovata a voler leggere questo libro dopo aver visto il film in televisione un sabato pomeriggio.. quel film mi ha completamente spiazzata, il finale distrutta! Ho deciso di leggere il libro perché volevo saperne di più... sono rimasta soddisfatta e piacevolmente sorpresa di quanto, per una volta, il film si attenga quasi completamente alla trama! Se volete innamorarvi di Robert Kincaid, vivere 4 giorni magici e poi trovarvi, vostro malgrado, a comprendere la scelta di Francesca..... allora buona lettura! :)

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    This book tells about a love story. This is not a typical love story, this is something else. It is an adulterous love, and, at first, you could think that it's wrong and, yes, you may be right. It st ...continue

    This book tells about a love story. This is not a typical love story, this is something else. It is an adulterous love, and, at first, you could think that it's wrong and, yes, you may be right. It starts with wrong requirements.

    The main character, Francesca, is married with Richard, a superficial, ignorant and rude man. At the bottom of his heart, he is not a bad man, but Francesca got wrong when she chose to marry him. She has made this choice not for love, but just to escape a limiting reality, to achieve something bigger than a small city in Italy. At the end, she found something worst than what she had, and she has become a countrywoman in a small village, surrounded by rude and ignorant people.
    Everything changed when she met Robert. She fell in love with him, wheter or not her marriage and her kids.
    They lived just four days together, but that was enough. Their feelings were so strong, so powerful... That was exacly the love of poetry, of tragedies, of ancient books.

    ''In a univers of ambiguity, this kind of certainty, comes only once, and never again, no matter how many lifetimes you live''.

    Their love was stronger than anyone, than every limit, than every other bound they had. Maybe not all of them... Francesca couldn't destroy Richard and her family and so she decided not to leave with Robert.

    He was a photographer. A wild man who ''was just trying to make some good pictures and get out of life before he's totally obsolete or do some serious damage''. But the real reason that Francesca hasn't left with him was that she would have killed ''the wild, magnificent animal that was him''. She would have killed their love.
    I think that is cruel... but it's so... real.

    This was an amazing book. I know I say this almost to every book I read, but I swear it's true. I really mean it when I say it. However I don't think I can give 5 stars because maybe it's too much. It was beautiful, but there was books I liked most. So I give 4 stars.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    Uno spazio per ballare ancora

    Solitamente non perdono i tradimenti, di nessun genere. Li trovo incoerenti, subdoli e - il più delle volte - delle facili scappatoie a problemi che non si ha il coraggio di affrontare. Ma ne "I ponti ...continue

    Solitamente non perdono i tradimenti, di nessun genere. Li trovo incoerenti, subdoli e - il più delle volte - delle facili scappatoie a problemi che non si ha il coraggio di affrontare. Ma ne "I ponti di Madison County" è impossibile non restare catturati dalla vicenda amorosa dei due protagonisti, nonostante questa prenda il via proprio dal tradimento di Francesca nei riguardi di suo marito Richard (il grande assente di tutto il romanzo).
    "I ponti di Madison County" è la storia della rinascita di una protagonista che, come una mitica fenice, non riscopre solamente la sessualità e la passionalità sepolte sotto la polvere della Madison County - quella polvere densa di arretratezza e paura del diverso -, ma si riscopre proprio come donna. Francesca Johnson incontra Robert Kincaid quasi per caso, mentre il lavoro di lui lo spinge in quella sperduta cittadina di agricoltori per un servizio fotografico dedicato ai famosi 'ponti coperti', che daranno il titolo al romanzo. Francesca si trova da sola in casa; e lo sarà per il tempo necessario affinché il signor Kincaid possa entrarle nel cuore, a stravolgerle l'esistenza a restituirle una fiducia smarrita da tempo.
    A fare da sfondo alla vicenda c'è la casa di famiglia dei Johnson, nella quale i densi profumi delle sigarette Camel, della birra in lattina, del Valpolicella appena raffreddato e del brandy si mischieranno al sapore dei corpi di Robert e Francesca: entro queste quattro mura si consumeranno le consapevolezze, si celebreranno i rituali, si conteranno le lacrime. I due amanti si innamoreranno, di quell'amore violento e passionale, crudo e tangibile. Sarà anche vero amore? Solo il tempo lo dimostrerà, solo il perdurare di quel sentimento impossibile dietro le ombre della quotidianità familiare saprà effettivamente rendere giustizia agli spazi impolverati dei cuori dei due protagonisti, risvegliati e riportati alla luminosa consapevolezza dell'esigenza di ritrovare "uno spazio per ballare ancora".

    said on 

Sorting by