Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Mafalda

I Classici del fumetto di Repubblica n. 32

By Quino

(707)

| Paperback

Like Mafalda ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

La bambina creata da Quino è la più arrabbiata del mondo dei fumetti. Mafalda odia la minestra e qualcos’altro ancora: il mondo, per esempio, che fa pochissimo per risolvere i suoi più reali e drammatici problemi, come la fame, la guerra, l’ingiustiz Continue

La bambina creata da Quino è la più arrabbiata del mondo dei fumetti. Mafalda odia la minestra e qualcos’altro ancora: il mondo, per esempio, che fa pochissimo per risolvere i suoi più reali e drammatici problemi, come la fame, la guerra, l’ingiustizia sociale. E ancora il giornale radio, che non dà mai buone notizie, la pubblicità, che non dice mai la verità, gli adulti, che sembrano vivere con le fette di prosciutto agli occhi, e anche certi suoi coetanei, come la sua amichetta Susanita, che sa solo sognare a occhi aperti zuccherose storie romantiche e improbabili principi azzurri. Con la partecipazione di personaggi irresistibili, quali i suoi genitori, il fratellino Nando, gli amici Libertà, Felipe e Miguelito, le intelligenti, celeberrime, divertentissime strisce di Mafalda sono un costante richiamo alla saggezza dei bambini e alla nostra responsabilità di adulti.

31 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Diventare uguali ai genitori è il suo incubo, la coazione a ripetere toglie ogni speranza di poter cambiare il mondo. E a Mafalda non manca un istinto femminista... Il papà lavora in un ufficio di assicurazioni ed è appassionato di botanica, la mamma ...(continue)

    Diventare uguali ai genitori è il suo incubo, la coazione a ripetere toglie ogni speranza di poter cambiare il mondo. E a Mafalda non manca un istinto femminista... Il papà lavora in un ufficio di assicurazioni ed è appassionato di botanica, la mamma ha studiato pianoforte e frequentato l’università, ma l’ha abbandonata dopo il matrimonio (in una delle prime strisce, Mafalda incolpa il padre di questa rinuncia). Vedendo un mucchio di biancheria appena stirata e di piatti stesi ad asciugare, Mafalda le si rivolge così: “Mamma, cosa ti piacerebbe fare se tu potessi vivere?”.

    Ci sono il primo giorno di scuola, la prima vacanza al mare (con la scoperta delle onde), la prima vacanza in montagna (“Dio mio, è così bello che dovranno metterlo in cartolina per poterlo rovinare”), l’arrivo del fratellino Nando, l’acquisto della prima automobile da parte del papà… Fra i frequenti riferimenti al contesto internazionale, ci sono i Beatles e U-Thant (Segretario generale delle Nazioni Unite), Nixon e il Vietnam, l’Inter di Herrera e l’incomunicabilità nel cinema di Antonioni… La traduzione di Marcello Ravoni adatta al nostro contesto battute altrimenti incomprensibili; per esempio: “Se vivere vuol dire durare, preferisco un 45 giri dei Beatles a un long playing di Orietta Berti”.
    Quino ha affermato: “la minestra di Mafalda è una metafora di tutto ciò che si vuole imporre con la forza, delle cose alle quali vuole costringerti il potere, di ciò che viene imposto a un bambino, a un cittadino, a un popolo”. E nel 1973, Julio Cortázar rispose così a una domanda: “Non ha importanza ciò che penso io di Mafalda. Veramente importante è ciò che Mafalda pensa di me”.

    Is this helpful?

    Rudi said on Dec 27, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Sempre splendida la contestatrice che odia la minestra e combatte le ingiustizie sociali.

    Is this helpful?

    *_Neverland_* said on Sep 20, 2013 | 1 feedback

  • 2 people find this helpful

    Grande piccola!

    Domande e pensieri grandi con la semplicità di una bambina.

    Is this helpful?

    Pa said on Oct 8, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Mafalda è unica, spettacolare, irresistibile, divertente, vera, tenera... poi questo formato le rende giustizia. Un'ottima lettura a tutte le età.

    Is this helpful?

    Questor said on Mar 16, 2012 | Add your feedback

  • 4 people find this helpful

    Mafalda

    "Ma perchè con tanti mondi più evoluti, IO sono dovuta proprio nascere in QUESTO?"

    Is this helpful?

    aLLix said on Nov 13, 2011 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (707)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Paperback 271 Pages
  • ISBN-10: A000010997
  • Publisher: Gruppo Editoriale L'Espresso
  • Publish date: 2003-09-26
Improve_data of this book