Magari domani resto

Di

Editore: Feltrinelli

3.7
(193)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 315 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8807032201 | Isbn-13: 9788807032202 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: eBook

Genere: Narrativa & Letteratura

Ti piace Magari domani resto?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Chiamarsi Luce non è affatto semplice, specie se di carattere non sei sempre solare. Peggio ancora se di cognome fai Di Notte, uno dei tanti scherzi di quello scombinato di tuo padre, scappato di casa senza un perché. Se poi abiti a Napoli nei Quartieri Spagnoli e ogni giorno andare al lavoro in Vespa è un terno al lotto, se sei un avvocato con laurea a pieni voti ma in ufficio ti affidano solo scartoffie e se hai un rottame di famiglia, ci sta che ogni tanto ti "arraggi" un po'. Capelli corti alla maschiaccio, jeans e anfibi, Luce è una giovane onesta e combattiva, rimasta bloccata in una realtà composta da una madre bigotta e infelice, da un fratello fuggito al Nord, da un amore per un bastardo Peter Pan e da un lavoro insoddisfacente. Come conforto, solo le passeggiate con Alleria, il suo Cane Superiore, unico vero confidente, e le chiacchiere con l'anziano vicino don Vittorio, un musicista filosofo in sedia a rotelle. Finché, un giorno, a Luce viene assegnata una causa per l'affidamento di un minore. All'improvviso, nella sua vita entrano un bambino saggio e molto speciale, un artista di strada giramondo e una rondine che non ha nessuna intenzione di migrare. La causa di affidamento nasconde molte ombre, ma è forse l'occasione per sciogliere nodi del passato e mettere ordine nella capatosta di Luce. Risolvendo un dubbio: andarsene, come hanno fatto il padre, il fratello e chiunque abbia seguito l'impulso di prendere il volo, o magari restare, trovando la felicità nel suo piccolo pezzettino di mondo?
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Non do 5 stelle a causa del finale

    Lorenzo Marone non mi ha mai deluso e con questo libro ha rinnovato la mia passione per la sua scrittura.
    Questa storia è riuscita ad entrarmi nel cuore con i suoi personaggi "sgarrupati"... uno di qu ...continua

    Lorenzo Marone non mi ha mai deluso e con questo libro ha rinnovato la mia passione per la sua scrittura.
    Questa storia è riuscita ad entrarmi nel cuore con i suoi personaggi "sgarrupati"... uno di quei libri che quando lo finisci, poi passi ancora dei giorni a pensarci.
    Unica nota dolente PER ME il finale. Troppo favoletta, troppo tutti vissero felici e contenti.
    Peccato perché secondo me poteva bastare davvero poco per dare un finale perfetto degno di tutta la narrazione.

    ha scritto il 

  • 4

    Un contemporaneo romanzo di formazione, la cui protagonista Luce, un’avvocata, non più tanto atipica, precaria sia professionalmente che sentimentalmente, mi ha travolta, portandomi o meglio, riportan ...continua

    Un contemporaneo romanzo di formazione, la cui protagonista Luce, un’avvocata, non più tanto atipica, precaria sia professionalmente che sentimentalmente, mi ha travolta, portandomi o meglio, riportandomi nella mia Napoli e facendomi pervadere dall’anima, spesso contraddittoria, della città. Ne ho respirato gli odori, rivisto i mille colori e sentito con il cuore lo spirito dei personaggi, anche grazie alle loro battute, spesso di un’ironia sferzante e soprattutto grazie alle incisive e veraci espressioni in dialetto. La trama mi è apparsa completa, toccando, oltre ai temi principali, le tematiche dell’immobilità sociale, del precariato, della diversità e relativa diffidenza, la condivisione e l’amicizia, attraverso le continue riflessioni dei protagonisti che avrei voluto poter incontrare al bar, magari quello di "Sasà", per approfondirne i pensieri. Forse avrei evitato qualche colpo di scena (predisposto quasi a giustificare gli aspetti caratteriali dei protagonisti), di cui il libro avrebbe potuto fare tranquillamente a meno, più adatto probabilmente ad un’eventuale trasposizione cinematografica, ma nel complesso un romanzo di cui sentirò di sicuro nostalgia.

    ha scritto il 

  • 2

    Onestamente non mi ha per niente entusiasmato. Troppo forzato il personaggio di Luce (l'avvocato con gli anfibi), troppi luoghi comuni, troppo repentini i cambi di status tra i personaggi.

    ha scritto il 

  • 4

    Che dire..da non perdere ! Perché la storia è bella, i personaggi sono così ben costruiti da sembrare reali, soprattutto la nonna e don Vittorio. E poi gli squarci di Napoli, le espressioni così color ...continua

    Che dire..da non perdere ! Perché la storia è bella, i personaggi sono così ben costruiti da sembrare reali, soprattutto la nonna e don Vittorio. E poi gli squarci di Napoli, le espressioni così colorite, non potete non leggerlo!

    ha scritto il 

  • 2

    o lo leggi o non lo leggi nulla cambia :)

    ho sintetizzato la mia opinione nel titolo del commento

    lettura quasi inutile, come sfondo una Napoli vista e rivista, con troppe prediche moraleggianti e personaggi tagliati con l'accetta senza sfuma ...continua

    ho sintetizzato la mia opinione nel titolo del commento

    lettura quasi inutile, come sfondo una Napoli vista e rivista, con troppe prediche moraleggianti e personaggi tagliati con l'accetta senza sfumature di sorta, se ci mettiamo anche il lieto fine il polpettone è pronto...
    gli ingredienti sono questi se vi piacciono buona lettura ;)

    ha scritto il 

Ordina per