Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Maigret e l'affittacamere

By Georges Simenon

(450)

| Paperback | 9788845917240

Like Maigret e l'affittacamere ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

L'ispettore Janvier si è beccato una pallottola in pieno petto mentre sorvegliava la pensione di rue Lhomond dove vive un certo Paulus, che qualche giorno prima ha rapinato con una pistola giocattolo un localino di Montparnasse. Dopo aver escluso qua Continue

L'ispettore Janvier si è beccato una pallottola in pieno petto mentre sorvegliava la pensione di rue Lhomond dove vive un certo Paulus, che qualche giorno prima ha rapinato con una pistola giocattolo un localino di Montparnasse. Dopo aver escluso quasi subito che sia stato il giovane ladruncolo, il commissario Maigret decide di venire a capo della faccenda: lo ha promesso al povero Janvier e a sua moglie, che aspetta il terzo figlio e ogni giorno va a trovarlo in ospedale con gli occhi pieni di lacrime.

26 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Maigret, rimasto solo a Parigi (la moglie è impegnata ad assistere la sorella in ospedale)si trasferisce in una pensione per sostituire nell'indagine un collega ferito da un proiettile.
    Una storia con poca azione e tanta cura per il ritratto delle pe ...(continue)

    Maigret, rimasto solo a Parigi (la moglie è impegnata ad assistere la sorella in ospedale)si trasferisce in una pensione per sostituire nell'indagine un collega ferito da un proiettile.
    Una storia con poca azione e tanta cura per il ritratto delle persone.

    Is this helpful?

    Ro(Ver) said on Jan 18, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un Maigret fra i più ispirati e sapienti, anzitutto per il ritratto a tutto tondo della frizzante “affittacamere”, la signora Clement, che domina la scena. Un personaggio particolarmente ben riuscito, di quelli che si ricordano e che da soli caratter ...(continue)

    Un Maigret fra i più ispirati e sapienti, anzitutto per il ritratto a tutto tondo della frizzante “affittacamere”, la signora Clement, che domina la scena. Un personaggio particolarmente ben riuscito, di quelli che si ricordano e che da soli caratterizzano una storia anche a distanza di tempo. Ma anche altri elementi rendono particolarmente succosa la lettura. Il drammatico, ad esempio, che simmetricamente è rappresentato sia dal fattore scatenante dell’inchiesta che da ciò che emerge dal passato e ne giustifica la soluzione. E ancora, una sensuale vena di erotismo inespresso, sia nella descrizione della zitella polposa “dal corpo ancora appetitoso” e il seno tremolante sia in quella dell’attricetta di seconda fila discinta sul letto della sua stanza di fronte a Maigret con la vestaglia abbondantemente slacciata… E infine la pulizia della storia, senza una parola di più né di meno del necessario ed un commissario particolarmente paterno e comprensivo, anche verso il delitto e chi lo commette più per destino che per necessità.
    Non manca il lato alcolico, naturalmente. Una comica veglia notturna tra i tormenti per una birra non bevuta prelude ad una mattina a briglie sciolte in cui alle nove del mattino Maigret ha già tracannato tre bicchieri di fresco vino bianco. Ma il bruciore che tormenta quell’autoclave che dev’essere lo stomaco del commissario è dovuto soltanto al ragù di castrato…

    Is this helpful?

    Geofla said on Jan 9, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    due buone birre in un bistrot

    "Pronto! E' lei signor commissario?"
    Non male questo libro di Simenon: lo stile è davvero bello, cioè l'ambientazione parigina e la descrizione dei personaggi, Maigret in primis. Anche la storia non è male, la trama regge, anche se (come spesso con M ...(continue)

    "Pronto! E' lei signor commissario?"
    Non male questo libro di Simenon: lo stile è davvero bello, cioè l'ambientazione parigina e la descrizione dei personaggi, Maigret in primis. Anche la storia non è male, la trama regge, anche se (come spesso con Maigret, penso) non è la cosa più speciale del libro.

    Is this helpful?

    gio' said on Dec 28, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Il "Maigret" più bello che abbia letto finora!

    Is this helpful?

    Virginia said on Nov 16, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Una piacevole lettura d'evasione. L'ambientazione sorpassa di gran lunga l'intreccio.

    Is this helpful?

    Cristina Marsi said on Sep 25, 2013 | Add your feedback

  • 16 people find this helpful

    “Tutto ciò era grigio, malinconico, proprio come quell’uomo, come l’appartamento di rue Lhomond, come la donna che passava le sue giornate distesa a letto.”

    A fare le spese del “grigiore” umano questa volta è Janvier, giovane ispettore, preferito di Maigret.
    Appostato davanti a una pensione di Rue Lhomond per un caso minore di rapina, una notte si becca una pallottola in pieno petto.
    Ma è mai possibile c ...(continue)

    A fare le spese del “grigiore” umano questa volta è Janvier, giovane ispettore, preferito di Maigret.
    Appostato davanti a una pensione di Rue Lhomond per un caso minore di rapina, una notte si becca una pallottola in pieno petto.
    Ma è mai possibile che il timido giovanotto bisognoso di soldi che ha rapinato un locale notturno con una pistola giocattolo sia la stessa persona che ha premuto il grilletto di una pistola di grosso calibro nel tentativo di far fuori Janvier?

    Comincia così l’avventura di Maigret, infiltrato speciale nella pensione di rue Lhomond, i cui avventori sono tutte persone “incantevoli”, a detta della paffuta proprietaria, signorina Clément.
    E con un meccanismo da giallo classico il racconto si snoda fra gli interrogatori e le supposizioni fino all’intuizione che porta alla risoluzione del caso, e a quella virata dal giallo al grigio, scuro e cupo, caratteristica dei libri di Simenon.

    Mi è piaciuto un po’ meno di altri Maigret che ho letto finora, forse perché i personaggi sono tanti, e alcuni rimangono solo abbozzati, anche se poi la penna del grande Simenon si riconosce sempre.
    E con Maigret si cade sempre in piedi.

    Is this helpful?

    Casper said on May 27, 2013 | 5 feedbacks

Book Details

Improve_data of this book