Maleficio

The prodigium trilogy - Vol. 2

Di

Editore: Newton Compton (Vertigo)

4.1
(187)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 283 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Tedesco , Francese

Isbn-10: 8854181927 | Isbn-13: 9788854181922 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: C. Serretta

Disponibile anche come: eBook

Genere: Narrativa & Letteratura , Rosa , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Maleficio?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Sophie Mercer è una ragazza Prodigium. Ma quando con le sue straordinarie capacità ne ha combinata una di troppo, è stata spedita all'Hecate Hall, una scuola speciale dove vengono raddrizzati e puniti ragazzi che hanno esagerato con i loro strani poteri (streghe, mutaforma, maghi, licantropi, fate). Ma questo accadeva prima che Sophie scoprisse gli oscuri segreti che la sua famiglia aveva tenuto nascosti per anni. E soprattutto prima che si innamorasse di Archer Cross, un membro infiltrato dell'Occhio di Dio, organizzazione fondata proprio allo scopo di distruggere i Prodigium. E ora Sophie sa di essere un demone e che in un prossimo futuro potrebbe essere costretta a far del male anche a coloro che ama. Ecco perché, quando il Consiglio dei Prodigium la spedisce in Inghilterra, decide di sottoporsi li alla Rimozione, una procedura difficile e pericolosa che cancella definitivamente ogni potere magico. A Thorne Abbey, l'imponente e immensa residenza sede del Consiglio dei Prodigium, incontrerà suo padre, il capo del Consiglio, che le rivelerà una storia sconvolgente; ma più sconvolgente ancora sarà la scoperta che qualcuno sta allevando in segreto molti altri demoni per sfruttarne la potenza distruttiva. Sophie si accorge presto di essere nel mirino dell'Occhio, che invia a controllarla proprio Archer Cross. Pensava di averlo ormai dimenticato, ma si accorgerà ben presto di provare ancora qualcosa per lui...
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    3.5

    Tutti sanno che andare dal punto A al punto B è semplice. Non devi passare per la C e nemmeno per tutto l’alfabeto greco.
    Questo è quello che la gente normale crede, perché nei libri è un discorso com ...continua

    Tutti sanno che andare dal punto A al punto B è semplice. Non devi passare per la C e nemmeno per tutto l’alfabeto greco.
    Questo è quello che la gente normale crede, perché nei libri è un discorso completamente diverso.
    Nei romanzi di transizione (quelli che vengono tipicamente chiamati così perché descrivono la parte centrale della storia) siamo a metà percorso dal punto A a B. Molte volte capita che non ci siano avvenimenti significativi e quindi il loro compito è quello di preparare il lettore a ciò che accadrà nel punto B. Altri, invece, non solo ci piazzano l’intero alfabeto greco nel mezzo, ma anche quello etrusco, egiziano, sumero e le rune celtiche. E questo è uno di questi casi.
    Per carità: preferisco libri del genere, piuttosto che la solita storia fatta di melassa per prendere tempo. Il problema è quando tutti questi punti sono costipati in un numero ristretto di pagine.
    Tuttavia, devo ammettere che all’inizio ero abbastanza confusa.
    Nel volume precedente, Sophie voleva fare la Rimozione. Ok, era sconvolta, ci poteva stare. Ma poi passano sei mesi e lei continua a frequentare i corsi dell’Hecate Hall. Sì, ero piuttosto stranita da tutto questo lasso di tempo, perché a quanto pare doveva aspettare il padre.
    Esattamente. Finalmente conosciamo l’altra metà che ha contribuito a creare Sophie, anche se a lui è toccata solo la parte piacevole. Ad ogni modo lo credevo più snob e stronzo, quindi immaginate la mia sorpresa nel vedere questo misterioso personaggio comportarsi come… un padre? Wow, è proprio vero che la lontananza cambia le persone.
    Comunque, il caro paparino porta figlia, Jenna e Cal a passare l’estate nella sede estiva del consiglio: Throne Abbey, che è tipo la reggia extra lusso che tutti noi poveri contadini vorremmo. Qui veniamo a conoscenza di nuovi personaggi del tutto dimenticabili eccetto che per Daisy e Nick, due ragazzi demoni.
    Forse ormai avrete capito che amo i pg psicotici, stronzi, strani ecc ecc… quindi non meravigliatevi se ho provato subito simpatia per questa coppietta bizzarra. Nick è davvero uno stronzo, ma si vede che è legato a Daisy e che entrambi soffrono per la loro condizione.
    Quella che ancora mi sta un po' qua è Sophie. Amo sarcasmo in generale, ma molte volte non so se c’è con la testa o si fa di qualche strana sostanza. Ok, ormai ha diciassette anni; molte delle ragazzine odierne a quell’età non sa nemmeno farsi il nodo alle scarpe per cui puntano sui tacchi 15, ma alle volte sarebbe da prenderla a schiaffi per le sue decisioni.
    Mentalità da Teen…
    Ad ogni modo, Sophie è così presa dai suoi problemi che le sfugge qualche piccolo dettaglio qua e là.
    Tipo Cal.
    Guarda Sophie, se tu proprio non lo vuoi, me lo prendo io. È uno sforzo umano, ma tranquilla posso farcela. Tu torna pure a limonarti con Archer che a st’altro ci penso io.
    No, ok. Parlando sul serio, Cal mi fa piuttosto pena. E dire che non è solo bello, ma anche intelligente, buono, disponibile e un bravo ragazzo.
    Ed è proprio qui il problema.
    A quanto pare i bravi ragazzi non piacciono a nessuno.
    Ah, tralasciamo il fatto che lui e Sophie sono fidanzati, perché altrimenti dovrei aggiungere un paragone poco carino tra lui e un cervo.
    Ma torniamo a noi e, dato che ho citato quasi tutti i personaggi, ho tenuto quella che mi fatto scassato la minkia per ultima.
    Sì, Jenna.
    Non ricordo esattamente come l’ho trovata nel romanzo precedente, ma in questo… tante botte.
    Se voleva risultare irritante, c’è riuscita.
    Comunque tra incomprensioni, litigi, segreti, poteri demoniaci, regali kamikaze e Sophie e Archer che pomiciano, le cose si fanno piuttosto serie… e alla svelta.
    Credo di essermi lamentata nella scorsa recensione che questa trilogia ha delle note troppo teen e rosa per i miei gusti, ma fidatevi se vi dico che alla fine di questo romanzo succede il devasto.
    Eeeeeeeeeeeeeeeh si scopre che effettivamente l’Occhio di Dio non ha tutti i torti a cacciare i Prodigium.
    Voglio dire, è ovvio che muoiono innocenti, ma evocare demoni o allevarli è un po'… Una dichiarazione di guerra mandata tramite una bomba H? Strano che le due sorelle non l’abbiano capito. E dire che non mi sembravano tanto stupide.
    Ovviamente il finale è più aperto delle gambe di una… una… Siamo ancora in fasce protetta credo. Meglio censurare. Comunque, è una bella trovata che, come i trecentocinquantatre mila libri che hanno utilizzato questa tecnica in precedenza, ti fa effettivamente venire voglia di correre a leggere il continuo. Aggiungiamoci poi il fatto che tutto accade nelle ultime pagine e ba boom! Scoppia la guerra “magica”?
    Ad ogni modo, ho trovato questo secondo volume un po' più carino del precedente, anche se mi manca l’atmosfera scolastica che si respirava. Spero che il prossimo non abbia un calo di tensione o che Sophie inizi a pensare con la testa e non con gli ormoni.
    Si vedrà.

    ha scritto il 

  • 4

    3 e 1/2+

    Ecco forse non è proprio un 4 stelle, ma ho preferito arrotondare per eccesso che per difetto.

    A Sophie le avventure dell'anno scolastico appena finito alla Hecate Hall, scuola per Prodigium, non sono ...continua

    Ecco forse non è proprio un 4 stelle, ma ho preferito arrotondare per eccesso che per difetto.

    A Sophie le avventure dell'anno scolastico appena finito alla Hecate Hall, scuola per Prodigium, non sono bastate. O meglio, le sono bastate eccome e lei vorrebbe trascorrere un po' di tempo con suo padre, capo del Consiglio dei Prodigium, e capire bene cosa fare della sua vita. Ma ovviamente le sfighe la perseguiteranno anche nella casa consiliare.

    La trama è carina, la scrittura è piacevole e scorrevole. L'unica pecca forse è che tutto si sussegue rapidamente, in due settimane ne succede una via l'altra.
    Per il resto buoni personaggi e buono anche l'intreccio.
    Trilogia assolutamente da finire perché la non fine di questo capitolo mi ha incuriosita molto.

    ha scritto il 

  • 0

    E finisce così???!!!! Eddai cavolo!! Devo aspettare fino a nonsonemmenoquando per sapere come finisce? Che vitaccia oh! E due libri per il bacio che aspettavo poi! Perbacco se si è fatto attendere.
    Ah ...continua

    E finisce così???!!!! Eddai cavolo!! Devo aspettare fino a nonsonemmenoquando per sapere come finisce? Che vitaccia oh! E due libri per il bacio che aspettavo poi! Perbacco se si è fatto attendere.
    Ah, e mi sono fatta un'idea del "ruolo" della madre ma aspetto il terzo per confermare.

    ha scritto il 

  • 3

    La storia è intrigante, anche se forse si perde in più di un punto.
    La protagonista ha davvero poco spessore. Le succede di tutto e di più e le situazioni sembrano quasi scivolarle addosso, senza mai ...continua

    La storia è intrigante, anche se forse si perde in più di un punto.
    La protagonista ha davvero poco spessore. Le succede di tutto e di più e le situazioni sembrano quasi scivolarle addosso, senza mai attecchire davvero. Mi aspettavo un po' di tormento in più, visti gli avvenimenti. Tuttavia almeno non è una di quelle protagoniste detestabili in toto. Ha la battuta sempre pronta e strappa più di una risata. Questa già mi appare come una conquista, visti i libri letti di recente.
    E' un libro che consiglierei e spero di leggere presto il prossimo.

    ha scritto il 

  • 3

    Semplice ma non male questa trilogia di Hex Hall.
    La trama è già vista e l'evoluzione prevedibile, ma i personaggi sono simpatici e ben descritti e ci si scorda facilmente delle incongruenze che a vol ...continua

    Semplice ma non male questa trilogia di Hex Hall.
    La trama è già vista e l'evoluzione prevedibile, ma i personaggi sono simpatici e ben descritti e ci si scorda facilmente delle incongruenze che a volte s'incontrano.
    Mi ha fatto divertire, adoro Cal e Asher ed aspetto il terzo :-)

    ha scritto il 

  • 3

    Che corsa!

    Su per giù, l'ho trovato ai livelli del primo anche se la Hecate mi mancava non poco, come ambientazione.
    Ci sono sin troppi avvenimenti nelle ultimissime pagine che mandano in confusione il lettore; ...continua

    Su per giù, l'ho trovato ai livelli del primo anche se la Hecate mi mancava non poco, come ambientazione.
    Ci sono sin troppi avvenimenti nelle ultimissime pagine che mandano in confusione il lettore; altresì in più punti, avrei preso a sberle Sophie (perchè non parla con suo padre a proposito di Archer? Il gioco delle cose non dette è un escamotage che ODIO).

    Detto ciò l'autrice imbastisce una storia davvero niente male. Sinceramente non mi aspettavo cosi "tanto" da questa trilogia. Spero caldamente che la Newton si sbrighi con il terzo romanzo, voglio assolutamente sapere come finiranno tutti i personaggi di questa serie!

    3 stelline e mezzo!

    ha scritto il 

  • 3

    Niente male!

    Temevo il peggio, confesso, soprattutto quando dopo neanche due pagine scarse, l’autrice fa chiaramente intendere la possibilità della comparsa di una figura geometrica sopravvalutata e super sfruttat ...continua

    Temevo il peggio, confesso, soprattutto quando dopo neanche due pagine scarse, l’autrice fa chiaramente intendere la possibilità della comparsa di una figura geometrica sopravvalutata e super sfruttata come quella del triangolo.
    Fortunatamente, la Hawkins fa scelte intelligenti ed adeguate alla situazione. E infatti questo volume l’ho proprio divorato. La lettura non è appesantita dalla questione amorosa, ma è anzi brillante, divertente e sufficientemente misteriosa da farsi apprezzare e soprattutto da rilassarmi appieno, e questo è un enorme pregio!
    Sophie si conferma essere una protagonista irriverente, ironica e simpatica, che sa affrontare più di una situazione tutt’altro che convenzionale sempre grazie all’uso di battute mirate a sdrammatizzare e afar divertire il lettore. Certo, Sophie non è una super eroina, spesso si perde in ragionamenti molto (troppo) adolescenziali ma grazie alla sua freschezza naturale, questi difettucci passano in secondo piano e la lettura si gusta appieno. Mi è piaciuto pure il rapporto padre-figlia, si niente di così speciale, e forse un tantino superficiale (troppe questioni sono lasciate in sospese tra i due), ma d’altronde è anche adattissimo ad un libro del genere. In realtà mi aspettavo molto di più da Archer, volevo che dimostrasse tutta la sua magica figaggine e così non è stato. Ma magari è meglio, in fondo il suo rapporto con Sophie è stato gestito con calma e calcolato alla perfezione e poi l’autrice ha a disposizione tutto il terzo volume per farmi innamorare di lui..
    Sinceramente sul finale, avrei volentieri strangolato l’autrice. Cioè… finale TROPPO APERTO! MA COME SI FA?!
    Non mi resta che attendere!
    #uffa

    ha scritto il 

  • 5

    Pagine intrise di magia, amori, amicizie e tradimenti...da togliere il fiato e rimanere incollati dalla prima all'ultima riga.
    Sophie conoscerà suo padre e apprenderà di avere un promesso sposo...dovr ...continua

    Pagine intrise di magia, amori, amicizie e tradimenti...da togliere il fiato e rimanere incollati dalla prima all'ultima riga.
    Sophie conoscerà suo padre e apprenderà di avere un promesso sposo...dovrà inoltre accettare e abbracciare la sua natura demonica, ma a che prezzo!?
    Chi trama nell'ombra??
    Il fantasma di Elodie la perseguita...perché?!
    E se dovesse imbattersi in Archer?!
    Stavolta chi sarà a pagare con la vita o con la propria magia questa bramosia di potere?!
    Beh...leggete il suo secondo romanzo e ... Scopritelo anche se tutto sarà svelato nel terzo libro...forse...

    ha scritto il 

  • 4

    "All the magic in the world can’t simplify affairs of the heart."

    Non si possono canalizzare tutti i risvolti e colpi di scena negli ultimissimi capitoli, ne va della mia sanità mentale!
    In meno di 50 pagine ne succedono di ogni; ho bisogno di tempo per processare e ...continua

    Non si possono canalizzare tutti i risvolti e colpi di scena negli ultimissimi capitoli, ne va della mia sanità mentale!
    In meno di 50 pagine ne succedono di ogni; ho bisogno di tempo per processare ed elaborare e metabolizzare e *mesimettelemanineicapelliecominciaadurlarecomeunossessa*
    Sarà meglio che nel terzo ed ultimo volume le traditrici muoiano fra atroci tormenti e i personaggi a me cari sopravvivano.
    E' un avvertimento, potrei non rispondere di me!

    Al di là del fatto che non mi riprenderò a breve da un susseguirsi di eventi così frenetico, sono pronta a promuovere questo secondo capitolo che, nonostante piccoli difetti quali:
    - troppo poco Archer
    - ritmo iniziale un pochino lento
    - troppo poco Archer
    - altro motivo che ora non mi sovviene
    - troppo poco Archer
    è riuscito lo stesso a strapparmi parecchie risate, curiosità e tante tante emozioni. *me-shippa-Cross-e-Mercer-follemente* *.*

    p.s. Seriamente, l'ho già detto che c'è stato troppo poco Archer? U.U
    Quasi si meriterebbe una stellina in meno, guarda un po'... ma io sono buona e sento ancora lo spirito natalizio che mi pervade, quattro stelline e sto!

    ha scritto il