La protagonista indiscussa di questo grande romanzo d'amore e follia è la giovane, oscuramente affascinante, Marina Crusnelli di Malombra, ospitata dallo zio, il conte Cesare d'Ormengo, in una magnifica villa sul Lago di Como. Venuta in possesso di ... Continua
Ha scritto il 06/04/17
Ogni tanto ci vuole la riscoperta di qualche classico. La lettura non proprio agevole viene ampiamente compensata dalla ricchezza della scrittura e della storia-
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 03/04/17
Una riscoperta
Fogazzaro, celebrato soprattutto per il suo Piccolo Mondo Antico, realizza con Malombra una sorta di romanzo gotico che nulla ha da invidiare –per dirne uno solo- a Cime Tempestose.Il lago e le montagne sono la risposta (italiana?) alla brughiera ..." Continua...
  • 5 mi piace
  • 1 commento
  • Rispondi
Ha scritto il 24/08/16
Cercavo Gozzano in biblioteca e ho trovato Fogazzaro. Il caso mi ha portato a leggere Malombra e a cimentarmi con la sua scrittura non più usuale ai nostri giorni che ti dà l'impressione di poter rallentare lo scorrere veloce del nostro tempo .
  • 2 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 28/01/16
pessimismo cosmico
Allora, la marchesina di Malombra va presa a calci in culo! Non le sta bene la dimora? Non le sta bene la compagnia? Le manca la gran vita di Parigi? Il Conte d'Ormengo è antipatico? Lui è a casa sua, e fa quel cazzo che gli pare! Se non ti sta ..." Continua...
  • 6 mi piace
  • 2 commenti
  • Rispondi
Ha scritto il 10/06/15
SPOILER ALERT
5 stelle per i personaggi, la trama, lo stile di scrittura, insomma per tutto. Però il finale... sicuramente mi ha sorpreso, ma ci sono rimasta davvero malissimo :(
  • 1 commento
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi