Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Mandala

la storia d'amore di un orientale e di una occidentale

Di

Editore: Rizzoli

3.7
(47)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 310 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Francese

Isbn-10: A000009324 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri , Tascabile economico , Copertina rigida

Genere: Fiction & Literature

Ti piace Mandala?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    L'autrice non delude. Il libro è molto bello, l'ambientazione è realistica e la trama coinvolgente. Peccato per il finale un po' scontato ma comunque piacevole.

    ha scritto il 

  • 5

    Un bellissimo libro che descrive benissimo l’India e l’incontro tra la cultura occidentale e orientale che deve essere, appunto, un “incontro” e non uno “scontro”. L’autrice poi è ...continua

    Un bellissimo libro che descrive benissimo l’India e l’incontro tra la cultura occidentale e orientale che deve essere, appunto, un “incontro” e non uno “scontro”. L’autrice poi è molto brava a inquadrare storicamente il libro descrivendo una giovane India che ha da pochi anni raggiunto l’indipendenza e deve lottare sia contro le tradizioni troppo soffocanti (ad es. i matrimoni combinati) e sia contro un ingombrante vicino come la Cina che cerca di allargare i propri confini. I protagonisti sono descritti molto bene: il principe Jagat non è “stereotipato” nel suo ruolo, ma è moderno e aperto alle conoscenze, Brooke non è la tipica turista americana ma si avvicina con mente aperta alle tradizioni locali e a concetti più orientali come la reincarnazione, la moglie di Jagat, piagata dal dolore, cerca di sopravvivere credendo all’impossibile, la figlia di Jagat è lacerata tra desiderio di modernità e sicurezza nelle tradizioni, il figlio di Jagat è apparentemente banale ma si scopre invece che è un uomo profondo e interessante dopo la sua scomparsa.

    ha scritto il