Mangia, prega, ama

Una donna cerca la felicità

Di

Editore: Rizzoli

3.6
(3637)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 376 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale , Spagnolo , Chi semplificata , Olandese , Portoghese , Sloveno , Polacco , Francese , Svedese , Tedesco , Catalano , Ungherese

Isbn-10: 8817015601 | Isbn-13: 9788817015608 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: M. Crepax

Disponibile anche come: Copertina rigida , Paperback

Genere: Narrativa & Letteratura , Salute, Mente e Corpo , Viaggi

Ti piace Mangia, prega, ama?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Liz è bella, bionda, solare; ha una grande casa a New York, un matrimonioperfetto, un lavoro invidiabile. Eppure, in una notte autunnale, si ritrova inlacrime sul pavimento del bagno, con l'unico desiderio di essere mille miglialontana da lì. Quella notte, Liz capisce di non volere niente di tutto quelloche ha, e fa qualcosa di cui non si sarebbe creduta capace: si mette apregare. Come reagireste se Dio (o qualcosa che gli assomiglia) venisse atoccarvi il cuore e la mente, non per invitarvi alla pazienza e allarassegnazione, ma per dirvi che avete ragione, quella vita non fa per voi?Probabilmente fareste come Liz: tornereste a letto, a pensarci su. Araccogliere le forze, perché il bello deve ancora venire. Un amarissimodivorzio, una tempestosa storia d'amore destinata a finir male e, in fondo,uno spiraglio di luce: un anno di viaggio alla scoperta di sé. In questoirresistibile diario-confessione, Elizabeth Gilbert ci racconta le tappe dellasua personalissima ricerca della felicità: l'Italia, dove impara l'arte delpiacere, ingrassa di 12 chili e trova amici di inestimabile valore; l'India,dove raggiunge la grazia meditando in compagnia di un idraulico neozelandesedal dubbio talento poetico; e l'Indonesia, dove uno sdentato sciamano di etàindefinibile le insegna a guarire dalla tristezza e dalla solitudine, asorridere e a innamorarsi di nuovo. "Mangia, prega, ama" è la storia diun'anima irrequieta, con cui è impossibile non identificarsi.
Ordina per
  • 0

    Lo dico piano, lo sussurro ai cavalli, lo mormoro a fior di labbra.

    Mi e' piaciuto.

    Forse perche' mi aspettavo quasi qualcosa di illeggibile, e la scrittura fresca, scorrevole e spesso divertente mi ...continua

    Lo dico piano, lo sussurro ai cavalli, lo mormoro a fior di labbra.

    Mi e' piaciuto.

    Forse perche' mi aspettavo quasi qualcosa di illeggibile, e la scrittura fresca, scorrevole e spesso divertente mi ha conquistata.

    Forse perche' sono una donna, affetta come molte da stati d'animo difficili da sviscerare...e la storia di questa donna che combatte coi i suoi demoni risveglierebbe l'empatia della piu' acida zitella del Connecticut.

    Forse perche' era quello che mi ci voleva in questo momento.

    Non so se lo consiglierei, ma mi ha piacevolmente sorpreso

    Lo metto nella #readingChallenge2016 di ParlaDellaRussia nella categoria #LibroFfilm

    PS Purtroppo tutta la parte dedicata all'Italia e' cosi fitta di stereotipi da americana media da risultare spesso irritante. Ma accettato quello, il resto fila via che e' una bellezza.

    ha scritto il 

  • 3

    A me personalmente è piaciuto molto, lettura leggera, scorrevole, un libro sul viaggio con uno scopo ben preciso:ricominciare a vivere, lasciare quello che ci tiene saldi in un posto come casa e la ...continua

    A me personalmente è piaciuto molto, lettura leggera, scorrevole, un libro sul viaggio con uno scopo ben preciso:ricominciare a vivere, lasciare quello che ci tiene saldi in un posto come casa e lavoro per andare alla scoperta di sé stessi e delle cose che ci fanno star bene. Molto interessante devo dire è stata la parte "indiana", molto dedicata ala ricerca e al contatto con Dio raccontato in maniera soft, la parte "balinese" è stata un gran "accipicchia" soprattutto per lo stile di vita dei suoi abitanti.

    ha scritto il 

  • 4

    voto effettivo: 3,5

    Bellissima storia ma poteva essere definitivamente raccontata meglio. la mia parte preferita è stata quella dedicata a Bali, quella che ho odiato è stata quella sull'India e la meditazione.
    La prima p ...continua

    Bellissima storia ma poteva essere definitivamente raccontata meglio. la mia parte preferita è stata quella dedicata a Bali, quella che ho odiato è stata quella sull'India e la meditazione.
    La prima parte, quella sull'Italia è stata più un'introduzione che non una vera e propria descrizione della sua vita a Roma.
    Trovi la mia recensione anche qui, in versione estesa: http://lamenteaffilata.blogspot.it/2015/10/recensione-mangia-prega-ama-e-gilbert.html

    ha scritto il 

  • 3

    Mangia, prega, ama..

    Trattandosi di un'autobiografia in cui l'autrice parte alla ricerca della felicità credevo di leggere qualcosa di profondo, ma di profondo ho trovato forse solo l'ultima pagina..non vedevo l'ora di fi ...continua

    Trattandosi di un'autobiografia in cui l'autrice parte alla ricerca della felicità credevo di leggere qualcosa di profondo, ma di profondo ho trovato forse solo l'ultima pagina..non vedevo l'ora di finirlo! poi tutto sommato è carino..insomma una lettura leggera!

    ha scritto il 

  • 3

    Libro autobiografico sull'esperienza di viaggio di Liz Gilbert attraverso l'Italia, l'India e l'Indonesia. In ciascuna di queste località decide di trascorrere quattro mesi, e ciascuna di queste mete ...continua

    Libro autobiografico sull'esperienza di viaggio di Liz Gilbert attraverso l'Italia, l'India e l'Indonesia. In ciascuna di queste località decide di trascorrere quattro mesi, e ciascuna di queste mete gioca per lei un ruolo diverso: imparare la lingua italiana e cercare il piacere del cibo, imparare a pregare e parlare con Dio, ritrovare un equilibrio personale prima di rientrare negli Stati Uniti. Ho apprezzato lo stile, narrativo anche se sullo stile del documentario, ma le continue divagazioni a volte mi hanno reso difficile la lettura e mi hanno fatto perdere il filo del discorso. Tuttavia ho trovato il libro molto piacevole ed un buon spunto di riflessione sulla ricerca di sè stessi e del proprio equilibrio dopo aver subito un trauma come la fine di un matrimonio. Lo consiglio.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    0

    To sum up (what?!), I love this book!!!
    It's a self-exploring journey both for the narrator and for me.
    Seriously this book made me cry, laugh, and most important of of, think.

    I want to quote the pas ...continua

    To sum up (what?!), I love this book!!!
    It's a self-exploring journey both for the narrator and for me.
    Seriously this book made me cry, laugh, and most important of of, think.

    I want to quote the passage that made me burst into tears:

    "My sister is not a religious person. [...] 'I think that kind of faith is so beautiful,' she whispers to me in the church, 'but i can't do it. I just can't....' [...] Here's another example of the difference in our worldviews. A family in my sister's neighborhood was recently stricken with a double tragedy, when both the young mother and her three-year-old son were diagnosed with cancer. When Catherine [my sister] told me about this, I could only say, shocked, 'Dear God, that family needs grace.' SHe replied firmly, 'That family needs casseroles,' and then proceeded to organize the entire neighborhood into bringing that family dinner, in shifts, every signle night, for an entire year. I do not know if my sister fully recognizes that this is grace."

    And here comes the humorous line that tickled me:

    (When David is describing his impression on India)
    "Man, they got mosquitoes 'round this place big enough to rape a chicken!"

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    5

    Il mio libro preferito!

    Questo libro mi è piaciuto molto, in quanto è un libro profondo e coinvolgente. Inizia con la descrizione di un periodo di vita brutto di Elizabeth, ma lentamente le cose si evolvono, la protagonista ...continua

    Questo libro mi è piaciuto molto, in quanto è un libro profondo e coinvolgente. Inizia con la descrizione di un periodo di vita brutto di Elizabeth, ma lentamente le cose si evolvono, la protagonista cambia attraverso i suoi viaggi, le sue nuove ed inaspettate avventure che le hanno fatto vedere un'altra parte del suo carattere, completamente nuova e sorprendente! consiglio vivamente di leggerlo!!!

    ha scritto il 

  • 0

    È la ricerca di una strada, un cammino per ricominciare una nuova vita, una volta che la precendente è andata in mille pezzi. È ricerca dell gioia e della solitudine, di sè stessi e della propria feli ...continua

    È la ricerca di una strada, un cammino per ricominciare una nuova vita, una volta che la precendente è andata in mille pezzi. È ricerca dell gioia e della solitudine, di sè stessi e della propria felicità

    ha scritto il 

Ordina per