Mangia, prega, ama

Di

Editore: Rizzoli (Rizzoli best)

3.6
(3753)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 376 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale , Spagnolo , Chi semplificata , Olandese , Portoghese , Sloveno , Polacco , Francese , Svedese , Tedesco , Catalano , Ungherese

Isbn-10: 8817042188 | Isbn-13: 9788817042185 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: M. Crepax

Disponibile anche come: Altri , Paperback

Genere: Narrativa & Letteratura , Salute, Mente e Corpo , Viaggi

Ti piace Mangia, prega, ama?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Liz è bella, bionda, solare; ha una grande casa a New York, un matrimonio perfetto, un lavoro invidiabile. Eppure, in una notte autunnale, si ritrova in lacrime sul pavimento del bagno, con l'unico desiderio di essere mille miglia lontana da lì. Quella notte, Liz capisce di non volere niente di tutto quello che ha, e fa qualcosa di cui non si sarebbe creduta capace: si mette a pregare. Come reagireste se Dio (o qualcosa che gli assomiglia) venisse a toccarvi il cuore e la mente, non per invitarvi alla pazienza e alla rassegnazione, ma per dirvi che avete ragione, quella vita non fa per voi? Probabilmente fareste come Liz: tornereste a letto, a pensarci su. A raccogliere le forze, perché il bello deve ancora venire. Un amarissimo divorzio, una tempestosa storia d'amore destinata a finir male e, in fondo, uno spiraglio di luce: un anno di viaggio alla scoperta di sé. In questo irresistibile diario-confessione, Elizabeth Gilbert ci racconta le tappe della sua personalissima ricerca della felicità: l'Italia, dove impara l'arte del piacere, ingrassa di 12 chili e trova amici di inestimabile valore; l'India, dove raggiunge la grazia meditando in compagnia di un idraulico neozelandese dal dubbio talento poetico; e l'Indonesia, dove uno sdentato sciamano di età indefinibile le insegna a guarire dalla tristezza e dalla solitudine, a sorridere e a innamorarsi di nuovo. "Mangia prega ama" è la storia di un'anima irrequieta, con cui è impossibile non identificarsi.
Ordina per
  • 4

    Una coccola

    A me il libro è piaciuto molto. Non mi stancherò mai di ripetere che ogni libro ha un suo momento, se solo lo avessi letto 2 anni, quando l'ho acquistato, sicuramente non sarei nemmeno arrivata a metà ...continua

    A me il libro è piaciuto molto. Non mi stancherò mai di ripetere che ogni libro ha un suo momento, se solo lo avessi letto 2 anni, quando l'ho acquistato, sicuramente non sarei nemmeno arrivata a metà della storia. Invece, oggi, l'ho amato molto. Il libro è stata una coccola.

    Blog: https://shelfofwords.wordpress.com/2017/02/23/mangia-prega-ama/

    ha scritto il 

  • 1

    w l'italia vista dagli americani???

    un'accozzaglia di: luoghi comuni su Italia e italiani, banalità trite e ritrite sulla meditazione, lo yoga e co. ( credo che l'autrice si sia limitata a fare copia e incolla da Wikipedia, ancora di sa ...continua

    un'accozzaglia di: luoghi comuni su Italia e italiani, banalità trite e ritrite sulla meditazione, lo yoga e co. ( credo che l'autrice si sia limitata a fare copia e incolla da Wikipedia, ancora di salvezza dei tempi moderni) con, naturalmente, l'immancabile storia d'amore finale..in una parola? inutile. fortunatamente comprato ad 1 euro al mercatino...era meglio utilizzarlo per un caffè :)

    ha scritto il 

  • 5

    Bella storia di un bel percorso personale. Soprattutto l'ultima parte è ricca di pensieri che meritano di essere messi nella raccolta delle "citazioni citabili". Mi ha molto emozionato e arricchito! ...continua

    Bella storia di un bel percorso personale. Soprattutto l'ultima parte è ricca di pensieri che meritano di essere messi nella raccolta delle "citazioni citabili". Mi ha molto emozionato e arricchito!

    ha scritto il 

  • 5

    uno dei miei libri preferiti

    Che dire, è uno dei miei libri preferiti in assoluto.
    Un viaggio alla ricerca di se stessi, della fede, divertente, emozionante, allegro, triste.
    Un viaggio di rinascita. Leggendolo sembra davvero di ...continua

    Che dire, è uno dei miei libri preferiti in assoluto.
    Un viaggio alla ricerca di se stessi, della fede, divertente, emozionante, allegro, triste.
    Un viaggio di rinascita. Leggendolo sembra davvero di entrare nel libro, di intraprendere questo viaggio con la protagonista.
    Un libro da leggere almeno una volta nella vita, con un significato profondo che ti lascia dentro tantissime emozioni.

    ha scritto il 

  • 2

    noioso. era noioso il film ed e' noioso il libro. non saprei che altro dire. lo stile è buono, ma la storia niente di che. donna frustrata, insoddisfatta della sua vita, che non riesce ad avere una st ...continua

    noioso. era noioso il film ed e' noioso il libro. non saprei che altro dire. lo stile è buono, ma la storia niente di che. donna frustrata, insoddisfatta della sua vita, che non riesce ad avere una storia di cui lei sia contenta, che decide prima di abbuffarsi e poi di ritrovare Dio con lo yoga... sinceramente speravo che il libro sbugiardasse l'inconsistenza del film, ma questo è uno dei rari casi in cui libro e film sono uguali. due stelle per essere buona

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Dopo i fallimenti causati da alcune storie d'amore fallite, Elizabeth cerca se stessa e il suo rapporto con Dio lontano dagli Stati Uniti, dedicando un intero anno a viaggiare.. Decide di imparare l'i ...continua

    Dopo i fallimenti causati da alcune storie d'amore fallite, Elizabeth cerca se stessa e il suo rapporto con Dio lontano dagli Stati Uniti, dedicando un intero anno a viaggiare.. Decide di imparare l'italiano e dedicarsi ai piaceri della tavola, poi frequenta un ashram indiano, dove approfondisce la meditazione yoga, infine va a Bali, dove ritorna da uno sciamano che aveva conosciuto.
    Insomma.. Mangia, Prega, Ama..
    A Bali infatti conosce un uomo di cui si innamora e col quale romperà l'astinenza.
    La storia è scorrevole, spesso ironica (come è la vita, in fondo) e Liz riesce a comunicare con efficacia i suoi passaggi, coinvolgendo il lettore nella sua ricerca spirituale, all'interno della quale sono presenti alcuni passaggi intensi e stimolanti.
    Affiora spesso però la superficialità di una pubblicazione per il mercato americano: Alcuni luoghi comuni (gli italiani che pensano solo a mangiare, per esempio), un certo americocentrismo che affiora nell'individualismo della ricerca sono caratteristici di questo libro, che rimane comunque un ottimo prodotto editoriale al quale non bisogna certo chiedere una conversione spirituale. Se lo si prende per ciò che è, sarà il discreto compagno di alcune ore di piacevole lettura.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per